Oltre lo specchio: come scegliere le piastrelle adatte ad un bagno piccolo

Scegliere le piastrelle adatte ad un bagno piccolo può aiutare a far sembrare meno angusto lo spazio ridotto. Ma quali sono le caratteristiche di cui si deve tenere presente?

Come scegliere le piastrelle adatte ad un bagno piccolo

Nella stanza da bagno l’organizzazione dello spazio è molto importante, perché è prima di tutto un ambiente funzionale. Ma oltre allo spazio reale, fondamentale è anche quello percepito. Pertanto, se un bagno è piccolo, si possono adottare alcuni accorgimenti che possono contribuire a farci leggere la stanza come meno angusta e più spaziosa.

Oltre all’organizzazione dello spazio, la presenza di sanitari sospesi, una ridotta presenza di mobili contenitori, per migliorare la percezione di un bagno piccolo è importante essere coerenti e avere uno stile definito. Questo significa scegliere con attenzione e criterio i colori, i materiali e gli arredi del bagno. Tutto contribuisce a far apparire un bagno piccolo più spazioso. In tal senso quindi hanno un ruolo fondamentale anche i materiali di rivestimento, sia per le pareti che per i pavimenti.

Come ristrutturare un bagno piccolo

Il rivestimento murario nei bagni piccoli

Come indicato dalle normative vigenti a livello nazionale (Decreto ministeriale Sanità del 5 luglio 1975) è fatto obbligo nei bagni, che le pareti e il pavimento siano rivestiti con materiali pulibili e sanificabili. Quindi anche nei bagni piccoli occorre chiedersi come posizionare le piastrelle del bagno. Innanzitutto nei bagni piccoli sono da evitare i rivestimenti fino al soffitto. Se così fosse, si creerebbe un effetto scatola, troppo opprimente per uno spazio ridotto.

In linea di massima bisogna tenere presente che, qualora nel bagno fossimo in presenza di una doccia o di una vasca, le pareti devono essere rivestite ad un’altezza minima di 2 metri. Se la stanza da bagno è piccola o di medie dimensione, l’altezza del rivestimento può anche non essere uguale in tutta la stanza.

In un bagno di piccole dimensioni, il rivestimento della superficie lavabile e impermeabile nelle zone lontane dalla vasca o dalla doccia, può anche essere a quota 120 cm o arrivare a metà altezza, intorno ai 150 cm. Questa altezza è consigliata sia per i bagni piccoli che per quelli stretti e lunghi. La parte superiore può essere lasciata bianca oppure colorata, ma in tal caso, vanno preferiti i colori chiari

Scegliere le piastrelle adatte ad un bagno piccolo con doccia

Oltre lo specchio come scegliere le piastrelle adatte ad un bagno piccolo – Di Dariusz Jarzabek

Il formato

Per valorizzare un piccolo bagno e ideare un progetto di rivestimento, occorre innanzitutto conoscere bene la planimetria. Per scegliere in modo accurato i rivestimenti del bagno bisogna valutare tutti i tipi di piastrelle considerandone i colori, la posa e le forme.

In linea generale quando il bagno è di piccole dimensioni, il consiglio ricorrente è quello di utilizzare piastrelle di grande formato. Meglio se con bordi rettificati e stuccature in tono con il colore del rivestimento, così da nascondere le fughe visibili sulla parete e rendere tutto più uniforme.

In un bagno piccolo sono consigliati anche i mosaici. In tal caso conviene orientarsi su decorazioni di colore chiaro o neutro, preferendo le sfumature ed evitando altresì gli stacchi di colore netti. Un concetto che vale sia per i rivestimenti del pavimento che delle pareti. Nei bagni piccoli sono ideali anche le piastrelle vetrate. Una finitura che conferisce luminosità al bagno, facendolo apparire più luminoso e grande. Da evitare assolutamente invece, sono le grandi piastrelle vetrate e quelle di colore scuro. Adatte per il bagno piccolo sono anche le piastrelle in laminato plastico generalmente di forma rettangolare. 

La posa

Nei bagni piccoli un ottimo accorgimento è anche quello di usare le stesse piastrelle sia per i pavimenti che per i rivestimenti, creando in questo modo continuità all’ambiente e facendolo percepire al nostro occhio come più grande. 

Le piastrelle possono avere forme varie, le più diffuse sono quelle quadrate o rettangolari. Se il bagno è rettangolare, per correggere la sproporzione è meglio scegliere le piastrelle rettangolari e disporle col lato lungo parallelo al lato corto della stanza. Ma se il bagno oltre ad essere piccolo è anche stretto e lungo, conviene disporre queste ultime in senso orizzontale seguono l’andamento del bagno. Una posa questa che tende a risaltare la forma longitudinale della stanza facendo diventare un aspetto distintivo quello che altrimenti sarebbe visto come un difetto. Altro accorgimento molto usato per dare spazio e dinamicità alla stanza è quello di disporre le piastrelle in senso diagonale.

Come sostituire una piastrella: costi e soluzioni semplici

Il colore

In un bagno mini, per ottenere l’effetto di un ambiente spazioso è fondamentale considerare anche il colore delle piastrelle. Nel bagno piccolo è buona norma usare lo stesso colore delle piastrelle per il pavimento e le pareti, per nascondere il più possibile il perimetro della stanza. Se al contrario scegliessimo piastrelle chiare per le pareti e scure per il pavimento, il risultato visivo sarebbe quella di evidenziare la percezione delle dimensioni del pavimento e quindi evidenzieremo le dimensioni piccole della stanza. Questo non significa però rinunciare alla presenza di tonalità di colore diverso in un bagno piccolo, nel quale può senza dubbio essere inserito un punto di colore. Ma invece di colorare tutte le pareti, se ne può scegliere solo una o una porzione. Può essere una parete laterale, così da dare profondità alla stanza, oppure il contorno di uno specchio. L’obiettivo è dare movimento e spezzare l’uniformità.

In linea di massima i colori chiari sono la soluzione migliore per tutte le stanze piccole. I colori consigliati nel bagno piccolo sono il bianco e le tonalità pastello. Bene anche il beige, l’avorio, il marroncino, il grigio o colori come il verde, l’azzurro, il giallo, a patto che siano molto chiari.

Le tonalità forti e pastose invece non sono consigliate perché renderebbero il bagno ancora più piccolo. I colori scuri tenderebbero ad accentuare il senso di oppressione. Oltre al colore e superficie riflettente in un bagno piccolo si può considerare di usare anche una piastrella con una texture ruvida che aiuta a diffondere meglio la luce e contribuisce ad aumentare visivamente la dimensione dello spazio.

Come arredare un bagno piccolo: i consigli dell’Interior Designer

Pillole di Curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo il censimento Istat riportato in un’indagine condotta dall’Osservatorio sulla Casa nel 2019, si rileva che in Italia le abitazioni con 5 o più locali sono il 36% e hanno grandezza media di 118 mq. Il 31% sono invece quadrilocali ed hanno una dimensione media 85 mq. I trilocali sono il 20% ed hanno una dimensione media di 72 mq, i bilocali con una superficie media di 57 mq sono altresì il 10%. Mentre il restante 2% sono monolocali ed hanno superficie media di 44 mq.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it