Tendenza Cottagecore: stile che celebra il ritorno alla vita campestre

Trend dell’anno in tema di look e arredo è la tendenza cottagecore. Una moda che celebra uno stile di vita semplice e rurale. Non è un caso che proprio in questo periodo abbia riscosso tutto questo successo. Vediamo perché e di cosa si tratta.

Da dove arriva la nuova tendenza cottagecore

Parlando della tendenza cottagecore, la prima cosa da dire è che più che essere una novità, rappresenta soprattutto una riscoperta. Una riscoperta della natura, della vita in campagna e dei suoi ritmi lenti. Ma è soprattutto una tendenza estetica che celebra questo modo di vivere. È nata alcuni anni fa sul web, sviluppandosi a partire dal 2010. La sua definizione però è stata coniata solo nel 2018. Tutto è partito da Tumblr raggiungendo la popolarità nel 2019 grazie a video virali su TikTok. Nel 2020 complice il lock down della primavera, l’estetica bucolica che contraddistingue questo stile, è tornata di tendenza. Specie su Instagram, dove esiste un account dedicato CottagecoreBlackFolk e grazie all’hastang #cottagecore, utilizzato anche da molte star e influencer

Questo stile è stato un trend durante tutta l’estate 2020, tanto da approdare persino sulle passerelle delle più importanti sfilate di moda. Fonte d’ispirazione per le collezioni primavera estate 2020/2021. Uno stile quello del cottagecore, che influenza sia il mondo dell’abbigliamento che quello dell’arredo.

Le 10 migliori riviste sull’interior design

Le caratteristiche dello stile cottagecore

I riferimenti della tendenza cottagecore si ritrovano nelle immagini che riproducono scene agresti. Foto scattate su prati verdi e con gli animali, come cavalli o pecore al pascolo. In ambientazioni sia primaverili che autunnali. Immagini ispirate a un’ ideale visione della vita di campagna, fatta di classiche marmellate fatte in casa e pane caldo appena sfornato.

Frutto e aspirazione di un’esigenza reale, quella maturata da molte persone in lock down nel mondo nel corso del 2020. Una sorta di ritorno ad una una vita passata, ma soprattutto ad un’idea stereotipata di essa.

Sono simbolo di questa tendenza, le scene di pic-nic sull’erba in stile primo Novecento. Con tovaglie a quadretti, come quelle classiche a scacchi bianchi e rosse e cesti in vimini come portavivande.

Le immagini che popolano i social network ispirate a questo stile, sono così diventate la fonte di ispirazione per una tendenza cottagecore capace di esprimersi anche nell’interior design.

Caratteristiche dello stile cottagecore nell’interior design

Lo stile cottagecore è un vero e proprio movimento visivo che celebra una sorta di romanticismo vecchio stile. Esorta ad una vita semplice, lenta ed inclusiva. Tutte caratteristiche positive che ne hanno decretato il successo.

I colori che meglio esprimono queste sensazioni, sono le tonalità  pastello. Sfumature rosate che  trovano la loro migliore ambientazione in un interno ispirato a questo stile. Gli interni prendono chiaramente spunto dai cottage di campagna, con pavimenti e arredi rigorosamente in legno.

I materiali privilegiati infatti sono naturali. Ma oltre al legno, forte è anche la presenza del vimini e del rattan. Ideali per questi interni sono anche i mobili fai da te e gli accessori vintage. Come gli specchi antichi decorati con cornici  intarsiate in legno.

La tendenza cottagecore essendo principalmente visiva, conferisce molta importanza anche ai dettagli. In questo caso, è da segnalare il ritorno dei centrini fatti all’uncinetto e delle coperte fatte a maglia. Ricorrente è anche la presenza di piante o fiori recisi da disporre nelle varie stanze.

Tendenza Cottagecore stile che celebra il ritorno alla vita campestre e alla semplicità

Tendenza Cottagecore stile che celebra il ritorno alla vita campestre – foto di Shutterstock di Galina Zhigalova

Arredi e soluzioni per interni cottagecore

Il cuore di un interno ispirato alla tendenza cottagecore è la cucina. Il luogo dove, secondo le ispirazioni di questo stile, si trascorre la giornata a preparare il pane fatto in casa o a cucinare  le verdure dell’orto.

Un ambiente dal gusto classico essenziale nelle forme e negli arredi. Con un tavolino classico in legno da usare per le preparazioni e delle sedie antiche. Un lavello con un rubinetto tradizionale e i ripiani in legno naturale. Anche la sala da pranzo, dovrebbe avere un tavolo rustico con sedie d’epoca. Una tavola da allestire con stoviglie, piatti e tazze dal sapore vintage. Il tutto completato da lucine a parete, per rendere l’atmosfera ancora più fiabesca. 

La tendenza cottagecore, promuove un’esistenza più sostenibile e rispettosa della natura, elemento con cui convivere in armonia. Natura che è presente sia all’esterno della casa che all’interno. Grazie ad esempio alle carte da parati con stampe botaniche e temi floreali, da usare ovunque anche in bagno. In questo ambiente lo stile cottagecore, segna invece il ritorno alla vasca classica, magari con piedini in ottone in versione freestanding. Oppure la presenza di un lavabo antico in ferro battuto da mettere anche in camera così come si usava fare una volta e che questa tendenza nostalgica riprende.

Primi passi per realizzare un piccolo orto domestico

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?
  • Secondo un’indagine a campione condotta in Italia dall’Osservatorio sulla Casa, il 47% degli intervistati possiedono un giardino. Di questi il 58% ha un giardino privato in spazio non condominiale, il 28 % destina questo spazio in parte ad uso giardino e in parte ad orto. Soltanto il  11% dispone di un orto privato e  il 2% possiede un  campo coltivabile o frutteto.
  • Il 63 % delle abitazioni con giardino in Italia si trova nel Nord Est. La grandezza media di un giardino in Italia è di 188,92 mq. 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it