Cosmesi green: arriva la crema con il vuoto a rendere

Azienda bio specializzata in beauty, integratori e altri prodotti per il benessere della persona si cimenta nella cosmesi green. Conosciamo meglio l’iniziativa della Ringana.

Cosmesi green: arriva la crema con il vuoto a rendere

La cosmesi, da sempre parte integrante della vita di ognuno di noi e in maniera particolare delle donne, sta mutando. I prodotti cosmetici oggi possono essere bio, vegani e green grazie a packaging sempre più sostenibili.

Danimarca, un’isola artificiale produrrà energia rinnovabile per 3 milioni di famiglie

L’idea green di Ringana

Ringana, azienda nata venticinque anni fa in Austria, ha introdotto il vuoto a rendere per i flaconi di vetro che contengono creme, sieri e detergenti. Grazie a questa iniziativa il 21% delle confezioni di vetro deriva dal riutilizzo, ovvero più di una bottiglietta su cinque. Un grande vantaggio in termini ambientali se pensiamo che tale idea ha permesso, nel 2020, di risparmiare 26.600 kWh di energia elettrica. Si stima che sono state 31 le tonnellate di Co2 non immesse nell’ambiente, le stesse prodotte percorrendo 217 mila km in automobile.

Cosmesi green - crema viso

Cosmesi green: arriva la crema con il vuoto a rendere – PIXABAY di Saponifier

Come funziona?

Chi acquista questi prodotti può riconsegnare i flaconi in vetro all’azienda e ricevere un prodotto in omaggio ogni 10 bottiglie restituite. I flaconi in vetro recuperati, una volta puliti e sterilizzati, vengono quindi reimmessi in commercio. Per quanto riguarda, invece, i cosmetici venduti esclusivamente online questi sono confezionati in scatole di cartone completamente riciclato e riciclabile, protette, invece che da polistirolo, da chips biodegradabili al 100%, composte da amido di mais non OGM. Queste ultime possono così essere smaltite semplicemente nel compost e/o tra i rifiuti organici. In alternativa possono essere usate come fertilizzanti per il proprio giardino e le piante sul balcone, dopo averle sciolte nell’acqua.

Case a zero emissioni: edilizia sostenibile e efficienza energetica

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati riportati da Federchimica, in Italia, sono 560 le imprese produttrici e distributrici di prodotti cosmetici per un totale di 17.349 persone impiegate nel settore.
  • Sapevi che alcuni cosmetici possono essere autoprodotti? Ebbene sì, si tratta di prodotti totalmente naturali e fai-da-te.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa