Fiori invernali: come decorare il tuo balcone con piante dai petali vivaci e che non temono il freddo

Gli inverni rigidi non sono necessariamente privi di fiori per poter decorare la propria casa.

Anzi, il gardening invernale è ricco di colori tenui, intensi e bellissimi. Vediamo alcuni fiori che possono ravvivare i tuoi balconi durante la stagione più fredda.

Violette

Tra le violette perenni che fioriscono anche nei mesi freddi ci sono ad esempio la violetta odorata, calcarata, cornuta, e la più famosa viola del pensiero. I loro colori intensi ravviveranno i balconi con tinte che variano dal viola intenso, al giallo, al lillà. Non vanno esposte né troppo in ombra né troppo alla luce e la terra deve essere soffice e drenata. Ottimo mettere della ghiaia o dell’argilla espansa sul fondo. In caso di forte gelo è consigliabile un riparo sotto vetro.

Ciclamini

Il ciclamino è il re dei fiori invernali da balcone. Si coltiva principalmente in vaso e la sua fioritura comincia nel periodo autunnale. Amato per i suoi colori intensi, le foglie sono di colore verde e a forma di cuore, mentre i fiori hanno petali molto grandi e vanno dal bianco, al viola fino al rosso vivo.
Non ha bisogno di grandi cure ma bisogna fare attenzione al terreno che deve essere sempre umido e bisogna evitare i ristagni d’acqua e le correnti d’aria troppo forti. Se la fioritura appare difficoltosa, bisogna aggiungere al terreno del potassio.

In primavera i ciclamini cominciano ad appassire. A questo punto bisognerà eliminare tutti i fiori e le foglie appassite o seccate per evitare che facciano marcire tutta la pianta e che favoriscano l’attacco di parassiti per fiorire di nuovo il prossimo autunno.

Crisantemi

I crisantemi sono piante invernali perenni o annuali, nonché coltivate in tantissime varianti e ibridi. Sono di tanti colori, dal giallo al rosa fino al lilla, al viola e al bianco. Originario della Cina, arrivò in Europa nel XVII secolo e venne battezzato crisantemo che dal greco significa “fiore d’oro”. Il clima preferito per questo fiore è quello mediterraneo, non eccessivamente caldo né troppo freddo, ama il fresco delle giornate autunnali e non teme il gelo. Importante comunque esporlo al sole e proteggerlo  dal vento forte che rischia di rovinarlo.

fiori invernali

Foto di Delbars su Shutterstock

Narcisi

I narcisi devono però essere piantati in un vaso oppure a terra in autunno, quando le temperature non sono ancora troppo fredde, a circa 10-20 cm di profondità. Necessitano di almeno 6 ore di luce solare al giorno e di un terreno umido, ma in cui non si verifichi mai un ristagno d’acqua.

Il narciso si presta benissimo alla coltivazione in vaso e il fiore va tagliato subito appena sfiorito, senza però toccare le foglie che rimarranno verdi per almeno un altro paio di mesi e vanno nutrite con del concime per poter assicurare al bulbo le riserve necessarie alla fioritura dell’anno dopo.

Erica

L’erica cresce in spazi ristretti nei mesi più rigidi. L’erica ama le temperature basse ma non il gelo e mal sopporta le fonti di calore casalinghe. I suoi colori vanno dal bianco a tutte le tonalità del rosa. Può resistere fino alla bella stagione ma non va annaffiata troppo; l’importante è drenare bene il terriccio.

Calicanti

I calicanti sono arbusti di dimensioni medie, a foglie caduche, originari della CinaI suoi fiori sbocciano in febbraio o marzo, indipendentemente dalle condizioni climatiche, e prima che la pianta abbia cominciato a produrre le foglie. I rami recisi di questa pianta fioriti da poco sono ideali come centrotavola perché per qualche giorno inondano la stanza di un delicato profumo. Il calicanto è una pianta di facile coltivazione e non necessita di particolari cure né di grosse quantità di acqua. La potatura si effettua in primavera, dopo che i fiori sono appassiti.

Cavoli ornamentali

I cavoli ornamentali possono decorare il giardino invernale con i loro colori cangianti e unici dalle tinte bianche, rosa, verdi, e viola. Perfetti in vasi bassi con colori che diventano più forti col diminuire delle temperature. Amano il sole, l’argilla espansa e il concime.

Gelsomini

Ci sono più di 200 specie di gelsomini ma quello invernale, differenza degli altri fiori da balcone invernali, che cominciano a fiorire già a ottobre o novembre, fiorisce più o meno a partire da gennaio.

Nonostante la fioritura tardiva, l’ideale è cominciare a portarlo sui propri balconi da settembre, in modo da farla crescere rigogliosa durante i mesi autunnali, avendo tutto il tempo per svilupparsi non superando però i due metri di altezza.

È molto resistente, non teme il freddo e predilige posizioni soleggiate. I suoi fiori sono di un bel giallo intenso e molto profumati. Ideale come rampicante nei giardini pensili e a copertura di muri e ringhiere e come siepi. Il gelsomino di San Giuseppe è inoltre una pianta molto longeva e, se ben curata, può arrivare a vivere per decine di anni.

Stella di Natale

La stella di Natale ama la luce e l’umidità, ma odia la corrente. L’aria quindi non vev’essere secca e va annaffiarla ogni due-tre giorni con acqua poco dura. Può vivere in balcone quando le temperature sono ormai sui 15 gradi.

Dieci fiori da mangiare

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’inverno non ci esenta dal dare da bere alle piante. Sicuramente il terreno è meno secco ma non per questo bisogna rinunciare alle giuste dosi idriche. Meglio innaffiare con acqua a temperatura ambiente, non troppo calda perché potrebbe danneggiare la pianta.
  • Attenzione alla luce. In inverno le ore di sole sono di meno perciò bisogna ricordarsi di esporre la pianta al sole il più possibile nelle ore più calde.
  • Per proteggere le piante dal freddo è importante minursi di teli microforati per permettere alle piante di essere protette dal freddo. Un’altra ottima soluzione è mettere le piante accanto ad una parete per ricevere più calore oppure mettere uno strato di polistirolo sotto il vaso per un maggiore isolamento.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post