Vai al contenuto
Comprare casa al mare

Dove comprare casa al mare in Italia?

Condividi L'articolo su

Comprare casa al mare: una scelta di tendenza

Il privilegio di avere una casa al mare è cosa non da poco se si pensa che con una seconda casa di questo tipo, si ha la possibilità di trascorrere tutto l’anno (o almeno il fine settimana), in una delle tante località costiere italiane. Sono sempre di più infatti gli italiani che hanno deciso di comprare casa al mare. Un dato che sembra essere confermato dall’Ufficio Studi di Immobiliare.it, che nel 2021 rileva un incremento di richieste per case al mare rispetto all’anno precedente.

Oltre lo specchio: come arredare il bagno nella casa al mare

I prezzi del mercato per comprare casa al mare

Dall’indagine condotta nel 2021 da Immobiliare.it, sembrerebbe anche che la pandemia sia stata uno dei fattori determinanti il maggiore interesse degli italiani verso l’acquisto di una casa al mare. Le misure contenitive degli anni scorsi hanno fatto crescere la domanda, ma, tuttavia, non sembra esserci stato un aumento di prezzi.

Nel 2021, le zone in cui c’è stato un incremento dei prezzi sono le Isole Pelagie, in Sicilia, dove i costi sono cresciuti del 25%, la Penisola Sorrentina con un +13%, e l’arcipelago Ponziano +8%.

Ad aver segnato un maggior ribasso sono invece le Isole Campane (-5%) dove si spendono in media quasi 6.400 euro/mq per comprare casa. Meno -6% lungo la Costiera Amalfitana con 5.943 euro/mq e -2% lungo la Riviera di Levante, dove in media si chiede 5.405 euro/mq.

Tra le zone meno care in cui comprare una casa vista mare, c’è il Gargano, dove non si superano i 1.400 euro al metro quadro. Poco più alto il prezzo in Salento (richiesta media di 1.601 euro/mq) e nelle località marittime dell’Abruzzo (costo medio di 1.614 euro).

Discorso diverso per le isole maggiori. In Sardegna in zone famose come la Gallura, l’alta concentrazione di ville di lusso rende i prezzi generalmente proibitivi. Sulla costa Nord-ovest in località come Alghero, Porto Torres, Sorso e Castelsardo i prezzi medi si aggirano intorno ai 2.000 €/m². Un po’ più alti i prezzi nella parte Sud della Sardegna dove si sta i fra 1.700 e 2.800 €/m².

In Sicilia il prezzo medio è di 1.170 €/m², ma le quotazioni restano basse un po’ ovunque. Picchi di 2.200-3.500 €/m² ci sono solo in prossimità di località costiere e sulle isole minori come Favignana, l’arcipelago delle Eolie, o Lampedusa.

Comprare casa al mare
Dove comprare casa al mare in Italia? -Shutterstock di Eastimages

Come scegliere la località migliore per la casa al mare

L’Italia, isole comprese, ha oltre 8.000 chilometri di coste, lungo le quali sono presenti moltissime località, non sempre a vocazione turistica. Nel momento in cui si decide di comprare casa al mare, quest’ultimo è uno degli aspetti da tenere presente. 

Principalmente, infatti, la casa in una località balneare, può essere un’investimento come casa da affittare.

Il potenziale turistico di un immobile di questo tipo non è da sottovalutare. Infatti se con gli affitti ai turisti si riesce a coprire spese di manutenzione ed a guadagnare qualcosa, si può dire che l’immobile ha una rendita e non è più solo una casa vacanze che resta chiusa il resto dell’anno.

D’altronde, la stagione estiva è sempre più lunga e in certe zone costiere inizia ad aprile e arriva fino a tutto ottobre. Tanto più che sono sempre maggiori le persone che scelgono di andare in vacanza nel periodo di bassa stagione. Proprio per questo, è abbastanza sensato valutare l’acquisto di una casa al mare anche nell’ottica di fare reddito.

In questi casi è bene sapere che la vicinanza a città d’arte, centri storici, siti archeologici, parchi e riserve naturali può far aumentare l’appetibilità della casa. Altra cosa importante da sapere è che, trattandosi di casa al mare la qualità dell’acqua marina e delle spiagge è fondamentale. In tal caso, meglio optare località riconosciute come bandiera blu.

Perché scegliere di arredare in stile in mediterraneo una casa moderna

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo Ufficio Studi di Immobiliare.it le aree in cui nel 2021 si sono registrate più richieste di case al mare sono quelle facilmente raggiungibili dalle grandi città come Roma e Milano. Tra queste spiccano le Cinque terre ma anche l’arcipelago delle isole Ponziane (+85%), l’Agroromano e il Golfo di Gaeta (+68%) e la Maremma Laziale (+61%). Nell’Arcipelago Toscano la domanda di immobili è aumentata dell’85%.
  • Al sud le aree in cui nel 2021 si sono registrate più richieste di case al mare sono il Cilento e le isole di fronte alla Campania, con un aumento della domanda di quasi il 50%. Anche in Sicilia si è registrato un incremento delle ricerche di oltre il 30%. Mentre la Puglia segna nelle zone del Salento un +29% e nel Gargano +26%.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News