Alcuni dei borghi più belli della Sicilia

L’Italia è ricca di posti meravigliosi. Da nord a sud, è attraversata da luoghi stupenti, paesaggi naturali mozzafiato e borghi ricchi di storia e bellezza. In Sicilia esistono borghi incantevoli che raccontano storie di popoli antichi, scrigno di tesori paesaggistici. Scopriamo alcuni dei borghi più belli della Sicilia.

Alla scoperta dei borghi più belli del Trentino Alto Adige

Erice

Il borgo medievale di Erice si trova sulla cima del monte omonimo, sul golfo di Trapani. È caratterizzato da piccole viuzze lastricate che portano a numerose chiese, piazze ed antichi cortili. Nel borgo di Erice le mura delle case, i palazzi storici, le mura di cinta difensive che circondano il borgo e gli antichi blocchi di pietra, sono testimonianza di popolazioni antiche: fenici, normanni, arabi e romani che hanno lasciato le loro tracce tra le strade del borgo.

Alcuni dei borghi più belli della Sicilia

Erice – Canva

Castelmola

Castelmola, in provincia di Messina, è situato a strapiombo sul mare, con vista sulla vicina Taormina e sulla costa calabra. Il castello di Castelmola risale ad un’epoca incerta. Scendendo dai ruderi del castello, è possibile passeggiare per i vicoli stretti in cui si assapora il fascino della Sicilia più autentica, la bellezza del sole, del mare, delle montagne, dei vulcani. Tra le varie architetture, il Duomo intitolato a San Nicola di Bari e la chiesa di San Giorgio sono indubbiamente da visitare.

Aci Trezza

Aci Trezza, in provincia di Catania, è un luogo incantato, dove si mescolano storia e mitologia. Si tratta di un piccolo paradiso dal valore culturale e storico inestimabile. Qui si ergono i Faraglioni dei Ciclopi, scogli basaltici lanciati, secondo la leggenda, da Polifemo contro Ulisse, durante la sua fuga. I Faraglioni dominano il panorama di questo borgo siciliano di pescatori.

Sambuca di Sicilia

Sambuca di Sicilia in provincia di Agrigento è un pittoresco borgo della Valle del Belice. Il paesaggio collinare è splendido. La presenza di Chiese, musei, Palazzi storici, rendono unico il piccolo borgo della provincia agrigentina. I segni dei diversi periodi architettonici sono rimasti impressi sulle facciate barocche dei palazzi e delle chiese, tra i resti dell’antico Castello, tra le Torri di Pandolfina e nel Fortino arabo di Mazzallakkar, a ridosso del Lago Arancio. Numerose le presenze di cantine, caseifici, ristoranti tipici e pasticcerie deliziose, che favoriscono un turismo di tipo enogastronomico.

Alcuni dei borghi più belli della Sicilia

Alcuni dei borghi più belli della Sicilia – Sambuca di Sicilia

L’arte della ceramica in Sicilia

Gangi

Antiche chiese, vecchi campanili, palazzi signorili e tante viuzze caratterizzano il posto. Dalla Chiesa Madre di San Nicolò a Palazzo Sgadari, dalla Torre dei Ventimiglia alla Torre Saracena, di cui restano ancora visibili l’arco di accesso e le merlature, Ganci è indubbiamente uno dei borghi più suggestivi della Sicilia.

Cefalù

Situata sulla costa settentrionale della Sicilia, Cefalù è uno dei maggiori centri balneari di tutta la provincia di Palermo. La città è parte del Parco delle Madonie. Nel corso dei secoli fu dominata dai Greci, Siracusani, Romani, Bizantini, Arabi e Normanni. Cefalù è nota per i suoi monumenti medievali.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • La Sicilia è l’isola più grande del Mediterraneo e la regione più estesa d’Italia. Vanta il primato per le aree naturali protette: 5 parchi regionali (Parco Fluviale dell’Alcantara, Parco dell’Etna, Parco delle Madonie, Parco dei Monti Sicani, Parco dei Nebrodi); 6 aree marine protette (Capo Gallo, Riviera dei Ciclopi, Egadi, Ustica, Pelagie e Plemmirio); 72 riserve naturali.
  • La Sicilia è la regione d’Italia più ricca di beni artistici e culturali riconosciuti dall’Organizzazione Mondiale UNESCO. Il patrimonio UNESCO della Sicilia,  conta sette siti su un totale di 51 presenti in tutta Italia. La Sicilia è l’unica regione italiana con 4 beni immateriali inclusi nella lista dei patrimoni orali e immateriali dell’umanità stilata dall’UNESCO. Un primato a livello nazionale.
  • La Sicilia conta 88 alberi che sono iscritti nell’elenco degli Alberi Monumentali d’Italia riconosciuti con decreto del Ministero dell’Ambiente. Gli alberi iscritti nell’elenco si contraddistinguono per l’elevato valore biologico ed ecologico, per l’importanza storica, culturale e religiosa che rivestono in determinati contesti territoriali.

Sambuca di Sicilia: il Borgo delle “Case ad 1 euro”

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web e specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design presso l’Accademia Telematica Europea