Perché scegliere di arredare in stile in mediterraneo una casa moderna

Chi sceglie di arredare in stile in mediterraneo in genere, preferisce i colori chiari e ricerca l’essenzialità. Lo stile mediterraneo è una tendenza che trova una delle sue migliori espressioni nell’ arredo per esterni. Ma non è solo così, perché anche il soggiorno, la cucina e le altre stanza di casa possono essere perfettamente declinate in questo stile. 

Cosa significa arredare in stile in mediterraneo

Fresco, elegante ed essenziale: in estrema sintesi queste tre parole definiscono lo stile mediterraneo nell’arredamento. Uno stile d’arredo molto utilizzato soprattutto per la casa al mare. Ma non è l’unico luogo dove può essere usato. Anche una casa di città può essere ispirata allo stile mediterraneo. 

Caratteristica di un interno in stile mediterraneo è quella di voler ricreare ambientazioni che si richiamano alle piccole ma affascinanti località costiere affacciate sul mar mediterraneo in l’Italia, in Grecia o in Marocco. Per questo, in un interno in stile mediterraneo possono convivere elementi orientaleggianti con accessori tipici delle abitazioni del Sud Italia.

Il bianco è il colore dominante, come quello tipicamente utilizzato nelle case d’ambientazione marittima. Accanto al bianco ci sono poi le tonalità del blu, del turchese e del verde acqua: i colori del cielo e del mare. In linea di massima, tutta la palette di colore tipica dello stile mediterraneo è ripresa dalla natura. Si possono usare infatti per questi contesti in stile, anche l’ocra e l’arancione, colori del sole, della sabbia e della terra e il verde, il colore della rigogliosa macchia mediterranea.

Le piante aromatiche da coltivare sul balcone

La cucina e il soggiorno in stile mediterraneo

La zona giorno è uno spazio fondamentale per la casa in stile mediterraneo. Qui quello che non deve mai mancare è la luminosità. La si ottiene prima di prima tutto con la luce naturale, ma anche grazie ad alcuni escamotage che aiutano a portare vivacità e freschezza negli interni. Come l’uso di tessuti leggeri e chiari, prevalentemente di lino e cotone, con cui creare i tendaggi, i cuscini e i copri divani.

Per gli arredi, il materiale più ricorrente è il legno, materiale naturale per eccellenza. Può essere lasciato grezzo o verniciato di bianco. Gli arredi della zona giorno possono essere anche in vimini, un materiale che si usa spesso anche negli esterni. In un soggiorno in stile mediterraneo sono importanti anche gli accessori. A cominciare dagli oggetti che ricordano il mare. Come le conchiglie, i coralli e le stelle marine. Importante anche la presenza dell’arredo verde con piante e grandi vasi di terracotta da disporre ovunque.

Altro luogo importante della casa in stile mediterraneo è la cucina. In  questo ambiente prevalgono le soluzioni in stile rustico con mobili in legno e rivestimenti in piastrelle di maiolica o ceramica. Smaltate o decorate a mano come vuole la tradizione mediterranea. Molto usato per i pavimenti in stile mediterraneo sono invece il legno o il cotto. Materiale quest’ultimo che, con le sue calde tonalità, risalta notevolmente nel contrasto con gli arredi bianchi.

Arredare in stile mediterraneo la cucina


Perché scegliere di arredare in stile in mediterraneo una casa moderna – shutterstock Di Followtheflow

Elementi in stile mediterraneo per il bagno e la camera da letto

Lo stile mediterraneo si ispira a quello delle case al mare, luoghi di vacanza e relax. Questo è il mood che deve comunicare una casa arredata in stile, un luogo piacevole e rilassante. Ciò vale sia per la zona giorno che per gli ambienti di servizio come il bagno. Ma per essere in linea con lo stile mediterraneo il bagno deve essere luminoso e arredato con i colori caratteristici: il bianco e le tonalità dell’azzurro. Per quanto riguarda i materiali, oltre al legno per i rivestimenti si può usare la pietra. Oppure, in alternativa si può ricorrere, come in cucina, alle piastrelle decorate. Ad esempio le azulejos, le tipiche piastrelle decorative in ceramica della tradizione Portoghese e Spagnola.

Sobrietà ed eleganza sono invece le caratteristiche di una camera da letto in stile mediterraneo. Ambiente dove elemento chiave è spesso rappresentato dal letto a baldacchino, in legno o ferro battuto. Per il resto l’arredamento è all’insegna della semplicità e dell’essenzialità. Sono sufficienti una cassettiera in legno grezzo, dei comodini e qualche cesto di vimini per riporre le cose. Possono arricchire l’ambiente delle lanterne o delle lampade d’ispirazione araba o moresca, in vetro soffiato. Lo stile mediterraneo si basa su tre elementi fondamentali. Sulla semplicità, sull’effetto grezzo che intonaco, legni e altri materiali grezzi sanno conferire all’ambiente e sul contrasto tra il candore delle pareti e la robustezza degli elementi inseriti. Lucentezza che può essere accentuata dalla presenza di grandi specchi o da arredi e complementi di colore chiaro. Il bianco e i colori chiari, sono dominanti anche nella zona notte, ma ciò non toglie che, come speso avviene, non si possa una parete o il soffitto di colore nei toni del blu azzurro o del verde acqua per ravvivare l’ambiente.

L’influenza dei colori all’interno della camera da letto

 Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?
  • Secondo un’indagine a campione condotta in Italia dall’Osservatorio sulla Casa, la presenza di pareti colorati all’interno delle abitazioni, cambia a seconda dell’area geografica. Alla domanda sulla presenza di pareti colorati in casa, nel nord-ovest, il 60% degli intervistati ha detto di averne contro il 39% che dichiara di avere solo pareti bianchi. Così al sud e nelle isole, dove chi ha pareti bianche in casa è il 39% contro il 57 % che invece ha le pareti domestiche colorati. Tendenza diversa nel nord-est con il 53% di utenti che dichiarano di avere pareti bianchi e 46 % le pareti colorati. Più equa la suddivisione nel centro Italia, dove il 48% ha le pareti colorati e il 50% solo pareti bianche. 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it