Le iniziative sostenibili nel mondo: organizzare una festa di compleanno green

Tra le iniziative sostenibili nel mondo, organizzare una festa di compleanno green, è tra le abitudini che stanno diventando sempre più comuni. Infatti, per passare una festa indimenticabile per l’occasione in molti si dilettano nell’organizzare un vero e proprio compleanno sostenibile! Questa è una festa speciale, ad alto impatto di felicità. Ecco tutto quello che c’è da sapere per organizzarla in total green e a basso impatto ecologico.

Organizzare una festa di compleanno green

Ad ogni ricorrenza, soprattutto ai compleanni, si utilizza un grande numero di piatti, posate e bicchieri di materiale plastico non riciclabile. Tuttavia, proporre una festa di compleanno ecologica e priva di sprechi è un’idea che piace sempre di più. Perché non organizzare una festa di compleanno senza plastica? I modi per trasformare il compleanno in una festa green sono tanti. Prima di ogni cosa, scegliere uno spazio all’aperto, specialmente durante le stagioni calde, è fondamentale per trascorrere una piacevole giornata a contatto con la natura. Altrimenti, se è possibile organizzare la festa in un locale o a casa, un’idea sostenibile da riproporre, in ottica di risparmio energetico, è quella di utilizzare torce e candele riducendo al minimo la luce. Inoltre, è bene sceglierle naturali, ottime per esempio, quelle di cera d’api, che non sono tossiche e non emettono fumi. Scopri come organizzare una perfetta festa ecologica, ecosostenibile e biodegradabile!

Le iniziative sostenibili nel mondo organizzare una festa di compleanno green

Le iniziative sostenibili nel mondo organizzare una festa di compleanno green – shutterstock foto di Caterina Trimarchi

Gli inviti e gli invitati

L’atmosfera è fondamentale ma non c’è festa senza invitati e perciò senza inviti. Per comunicare ad amici e parenti che gradireste la loro presenza si può utilizzare una e-mail collettiva oppure il vecchio e sempre di successo metodo del passaparola. Evitare l’utilizzo di carta per la di stampa di buste e cartoncini è un gesto super sostenibile, ma per conservare un ricordo, si può pensare di utilizzare una delle numerose app gratuite o programmi online come Canva, che offre anche la possibilità di inviare online i modelli di biglietti d’auguri di compleanno.

I più creativi, invece, possono creare degli inviti personalizzati utilizzando carta riciclata o materiali che già sono in casa. Inoltre, è bene avvisare gli invitati, in modo che si preparino al meglio, per trascorrere una festa all’insegna della sostenibilità. Perché non suggerirgli di scegliere per regali che non abbiano imballaggi, di rivolgersi al commercio equo e solidale oppure di consigliargli di scegliere un dono biologico, realizzato con sostanze naturali?

Idee per creare lanterne luminose fai da te

Allestire l’ambiente con tovaglie e stoviglie sostenibili

Tornando all’atmosfera, è bene allestire con tovaglie e stoviglie sostenibili per coinvolgere il più possibile gli invitati in un ambiente ecologico. Sostituire le comuni stoviglie di plastica con delle stoviglie biodegradabili come quelle realizzate con amido di mais, grano e patata sorprenderà gli ospiti. Tuttavia, per risparmiare su stoviglie e posate, utilizzare quelle di casa è una scelta che oltre ad avere un basso impatto sull’ambiente, permette di ridurre la produzione di rifiuti. Invece, per quanto riguarda la tovaglia la scelta migliore rimane la stoffa! Infatti, oltre ad essere bella, anche questa non si butta! Infine, per quanto riguarda il buffet, naturalmente è necessario che sia tutto fatto in casa e con prodotti a Km zero!

L’autoproduzione in cucina: la nuova sfida sostenibile

La raccolta differenziata

Alle feste si producono sacchi e sacchi di rifiuti. Per questo, allestire dei contenitori di legno, per permettere agli invitati di differenziare i rifiuti rende il compleanno un vero e proprio party green. Infatti, l’amore, la cura per l’ambiente e il senso di responsabilità si trasmettono più efficacemente attraverso il buon esempio. Con un minimo di organizzazione si possono creare percorsi dedicati ai vari rifiuti, per suddividere carta, organico, indifferenziata, plastica e vetro. Per ottimizzare il risultato si può pensare di stampare una mappa da consegnare agli ospiti al loro arrivo, che gli aiuti a distinguere con facilità il percorso per la giusta collocazione di determinati rifiuti.

Come fare la raccolta differenziata correttamente

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Oggi, quella del green non è più solo una moda. È una vera e propria priorità nell’agenda di governi ed aziende, ormai sempre più attente al tema ecologico. Inoltre, è impossibile non citare la straordinaria rivoluzione culturale che le giovanissime generazioni stanno portando avanti attraverso le manifestazioni come “Fridays For Future” e “Venerdì per il Futuro”, ispirate dalla giovanissima attivista per l’ambiente Greta Thunberg.
  • Durante l’“Earth Day”#OnePeopleOnePlanet o “Giornata della Terra” si celebra la natura e si sottolinea come la salvaguardia del nostro pianeta sia di importanza vitale. Invece, una giornata di rilevanza scientifica è l’Overshoot Day, ovvero, il giorno in cui si esauriscono le risorse rinnovabili che la terra è in grado di rigenerare in un anno solare.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.