Vai al contenuto
Alimentazione estiva

Alimentazione estiva: 8 consigli per mantenersi in salute

Condividi L'articolo su

In questi giorni le temperature hanno raggiunto valori record nella maggior parte delle città italiane. Proprio in questa occasione, come per tutto il periodo estivo, è bene seguire un’alimentazione volta a contrastare i potenziali effetti negativi del caldo sulla salute. Dall’importanza della prima colazione alla giusta idratazione, ecco 8 utili consigli per mantenersi in forma seguendo una corretta alimentazione estiva.

Alimentazione estiva: 8 consigli per mantenersi in salute

Cambia la stagione e cambia anche l’alimentazione. Non è una novità che, a seconda della stagione, siamo portati a modificare le nostre abitudini alimentari. Dalle ricche e calde zuppe invernali, in estate si preferiscono fresche insalate. Ci sono però dei consigli che è bene seguire per affrontare al meglio caldo e afa.

Alimentazione green: cosa mangiare per essere sostenibili

1- Mai saltare la prima colazione

Se in inverno c’è chi non riesce proprio a rinunciare a una grossa tazza di latte caldo può succedere che in estate il caldo scoraggi al consumo della colazione. Questo non è un atteggiamento salutare, il primo pasto della giornata non deve mai essere saltato. Come per il resto dei pasti va però adattato alla nuova stagione. Per chi ama il latte o il caffellatte questo può essere consumato anche freddo. Largo spazio poi agli yogurt cui aggiungere della frutta, fresca o secca, e dei cereali o ancora del pane o delle fette biscottate con un po’ di miele o di marmellata.

2- Bere tanto

Uno dei principali effetti negativi del caldo sulla salute è la possibilità di disidratazione. Con le alte temperature l’organismo lavora molto di più per controbilanciare il caldo, di conseguenza si tende a perdere una maggiore quantità di liquidi. Per sopperire a tale perdita è molto importante idratarsi in maniera adeguata, quindi bere molto, almeno 2 litri di liquidi al giorno. Non solo acqua ma anche per esempio del tè non zuccherato, dei centrifugati di frutta e verdura, tisane fredde, granite e ghiaccioli. Si raccomanda di non eccedere con quelle bevande (come tè, caffè e bevande della cola) che contengono sostanze nervine eccitanti e vasocostrittive. Queste aumentando la diuresi e possono provocare disidratazione.

Alimentazione estiva
Alimentazione estiva: 8 consigli per mantenersi in salute -SHUTTERSTOCK di Alina Kruk

3- Abbinare alimenti di diverso colore

Il colore di frutta e verdura rispecchia il corredo di nutrienti in essi presenti. Per assumerli tutti e necessario mangiare alimenti di colori diversi: dall’arancione di carote e pesche, al viola di melanzane e prugne, al rosso del pomodoro, al verde del cetriolo. Si consiglia quindi, ad ogni pasto, di variare ciclicamente i colori degli alimenti.

4- Piatti facilmente digeribili

In estate è bene consumare pasti leggeri, non abbondanti, e facilmente digeribili. A primo, secondo, contorno e dolce si consiglia di preferire pratici piatti unici come insalate di riso o pasta, condite con verdura di stagione, uova sode, tonno, salumi magri o formaggio fresco. Oppure insalate miste preparate con insalata verde, pomodori, ravanelli, carote e frutta secca. O ancora un panino farcito con un salume magro, delle verdure e qualche fetta di mozzarella.

5- Ridurre gli alcolici

Questo consiglio vale, in realtà, per tutto l’anno e non solo in estate. Anche se il caldo porta molti a desiderare una birra fredda o un cocktail ghiacciato il consiglio è quello di non eccedere. Gli aperitivi, che appaiono così freschi e dissetanti, nascondono zuccheri e alcol di cui è facile abusare per placare la sete. Bevande di questo tipo possono dare sonnolenza a causa del contenuto alcolico e riservare brutte sorprese quando si sale sulla bilancia a causa delle calorie assunte in grandi quantità sotto forma di zuccheri contenuti nelle bevande.

Habitante a tavola: pesce vegetale, dai gamberetti veg al salmone stampato in 3D

6- Sali minerali e vitamine a volontà

Sali minerali e vitamine sono definiti micronutrienti, questi sono importanti al pari dei macronutrienti e si trovano  principalmente negli alimenti di origine vegetale. Seguendo la dieta mediterranea, famosa per il largo consumo di frutta e verdura, l’elevato contenuto di questi micronutrienti è assicurato. Il consiglio è, quindi, quello di bere acqua minerale e oligominerale e consumare adeguate porzioni di frutta e verdura.

7- Attenti alla conservazione del cibo

In estate le alte temperature accelerano i processi di maturazione e deterioramento degli alimenti. Il cibo mal conservato può provocare tossinfezioni alimentari. Si consiglia, quindi, di conservare sempre i cibi freschi in frigorifero, mai lasciarli a temperatura ambiente, e per quanto riguarda invece il cibo cotto consumarlo sempre appena pronto.

8- E il dessert si può mangiare?

I dolci sono concessi anche in estate ma è bene consumarli con moderazione. Gli eccessi sono sempre comportamenti da evitare. Perciò, è possibile concedersi un gelato anche un paio di volte a settimana. Il consiglio è quello di preferire un prodotto artigianale a uno confezionato.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo un recente Rapporto FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) sono sempre di più gli italiani che consumano i pasti fuori casa. Secondo l’indagine, nel 2019 gli italiani hanno speso lo 0,7% in più rispetto al 2018 per pasti fuori dalle mura domestiche. Il trend si è consolidato nell’ultimo decennio, in cui è stato registrato un +4,9 miliardi di euro, a fronte di una riduzione di circa 8,6 miliardi di euro dei consumi alimentari a casa.
  • Sempre dalla medesima indagine emerge un maggiore interesse verso ciò che si consuma al bar o al ristorante. Il 68,1% dei clienti si informa sulla provenienza geografica dei prodotti, il 58,8% sui valori nutrizionali dei piatti e il 54,5% sull’origine e la storia di una ricetta.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News