Pillole di storia nel design: la Chaise Longue Canapo 837 di Franco Albini

Canapo 837 è una chaise longue ideata e progettata nel 1945 da Franco Albini. In principio la seduta era inedita, messa poi in produzione da Cassina, inserendola nella collezione I Maestri. La chaise longue Canapo 837 è dominata da una forma curva e fluida, che la rendono, nell’insieme, una vera opera di design.

Pillole di storia nel design: la libreria 838 Veliero di Franco Albini

Chaise Longue Canapo: materiali e design

Questa seduta viene progettata cercando equilibrio nel movimento e rappresenta la perfetta unione tra artigianato e tecnologia nella realizzazione delle sue parti, rendendola un perfetto prodotto industriale.

La struttura portante della chaise longue Canapo è costituita in legno massello di frassino naturale o tinto ardesia e noce tinto mogano. Caratterizzante ed originale è l’intreccio delle corde che fissano la tela, in tessuto ecru, formando un originale motivo grafico.

Per quanto riguarda la cuscinatura, l’imbottitura in poliuretano espanso e rivestita in pelle o tessuto, la divisione in moduli  rende la Canapo ripiegabile su sé stessa.

La forma della chaise longue Canapo 837 ricorda una sedia a dondolo, appoggiata a terra, mantenendo però il perfetto equilibrio.

Il progetto moderno della seduta di Franco Albini, è un invito al relax, dove abbandonarsi e cullarsi. Il suo design racchiude tradizione e avanguardia, la sua linea curva cattura l’attenzione al primo sguardo e rende iconica questa seduta.

Il progetto della Canapo 837

Anche se Franco Albini la progetta nel 1945, la chaise longue Canapo 837 risulta essere già molto moderna per l’epoca.

Dalle forme basiche e lineari oltre che sinuose, il design risulta elegante, armonioso, oltre che comodo.

È annoverata fra le idee più significative di Albini. Come anticipato il prototipo non era  stato editato, ma rimasto a livello progettuale e disegno dell’architetto. Sarà la riedizione firmata Cassina, fedele all’originale, a mandare in produzione il progetto, rendendola fruibile sul mercato.

La produzione della Canapo di Cassina parte dal 2010.

Pillole di Storia nel Design: Charles e Ray Eames e le origini del Design Contemporaneo

Pillole di vita dell’architetto Franco Albini

Considerato uno dei più importanti architetti del XX secolo, Franco Albini, classe 1905, si laurea a Milano in Architettura, per poi viaggiare ed aprire un suo personale studio.

Oltre che rigoroso architetto, Albini è anche un designer oltre che urbanista e aderente al razionalismo italiano. Tra gli anni Cinquanta e Sessanta ha anche svolto attività didattica, insegnando in diverse scuole ed Università italiane.

Inserito nel gruppo di architetti del CIAM (Congresso internazionale di architettura moderna) e membro dell’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica), dell’Accademia di San Luca oltre che dell’AIA (American Institute of Architects) e dell’Istituto scientifico del CNR-Consiglio nazionale delle ricerche per la sezione di museografia.

Albini ha ricevuto numerosi riconoscimenti e vinto molti premi. Fra questi troviamo:

  • 3 Compasso d’Oro, rispettivamente del 1955, 1985 e 1964.
  • Per l’Architettura il premio Olivetti, nel 1957.
  • Nel 1971 il premio Royal Designer for Industry, direttamente dalla Royal Society di Londra.

Pillole di Storia nel Design: la serie Up di Gaetano Pesce

Nella sua carriera di quasi 50 anni, Albini ha saputo essere un artista poliedrico e multidisciplinare. Capace di seguire progetti importanti e grandi con la stessa passione e concentrazione di quelli più piccoli e semplici.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Le misure della chaise longue Canapo sono: larghezza 62 centimetri, profondità 163 centimetri e altezza 72 centimetri.
  • Nel 2007, lo studio in via Telesio 13 a Milano, sede lavorativa di Franco Albini per anni, viene trasformato in una Fondazione dedicata proprio al famoso architetto e per celebrarne, divulgarne e ricordarne i lavori ed i progetti.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Interior-Garden designer& Web project