Pillole di storia nel design: La Wiggle side chair di Frank Gehry

Oggi raccontiamo di un’altra icona del design contemporaneo, al contempo sostenibile. Si tratta della particolare Wiggle side chair, disegnata e progettata nel 1972, dal celebre architetto e designer di origini canadesi, Frank O. Gehry, per l’azienda Vitra.

Pillole di Storia nel Design: lo specchio/lampada ‘Ultrafragola’ di Ettore Sottsass

Wiggle side chair: ispirazione, materiali e design

La caratteristica principale di questa sedia è proprio il rivoluzionario utilizzo del cartone pressato per la sua realizzazione. Il “segreto” del cartone ondulato è quello di stratificarlo molte volte ma in direzioni opposte, rendendolo più forte e compatto.

 I materiali che la compongono sono

  • cartone ondulato: per schienale, seduta e scocca.
  • Pannello di fibra dura: per i bordi.
  •  Colorazione naturale.‎

La Wiggle chair è composta da circa 60 fogli di cartone, materiale riciclabile e sostenibile.

Nonostante la sua forma ondulata, a ‘serpente’, che può risultare morbida e delicata, è in realtà una seduta molto robusta, stabile e comoda oltre che durevole nel tempo.

L’ispirazione ce la svela direttamente Gehry: “un giorno ho visto una pila di cartoni ondulati nel mio ufficio, quelli che uso per costruire i modelli architettonici. Ho iniziato a giocarci, incollandoli uno sopra l’altro e poi creando una forma con un coltellino tascabile”.

Wiggle chair

La Wiggle side chair di Frank Gehry – concessa in licenza sotto di rocor CC – https://www.flickr.com/photos/16482030@N00/6081878610

La serie Easy Edges

La nuova forma estetica della seduta Wiggle rientra in una serie di mobili denominata Easy Edges, “bordi facili”(1969-1972).

Si compone, oltre alla Wiggle chair, di un Wiggle Stool, uno sgabello che richiama la struttura e la forma della sedia. Sempre composto in cartone ondulato, con viti invisibili e bordi in cartone di fibra compressa.

La serie è stata terminata nel 1972 per mano dell’architetto Frank O. Gehry e prodotta dall’azienda Vitra.

Questi pezzi d’arredamento hanno avuto un grande successo, innovativi nella loro semplicità.

Wiggle chair

La Wiggle side chair di Frank Gehry – concessa in licenza sotto di L’Ubuesque Boîte à Savon CC – https://www.flickr.com/photos/44795795@N05/4270745019

Difatti anche se il cartone è un materiale ‘povero’ e tradizionale, risultava difficile da lavorare, ma il genio dell’architetto Gehry ha saputo modellare e strutturare perfettamente questo materiale creando un’estetica affascinante in un design davvero piacevole.

Così facendo è riuscito anche a trovare un’ottima alternativa all’utilizzo della plastica per la creazione di pezzi d’arredamento, del tutto sostenibile.

Pillole di Storia nel Design: le Derive Artistiche di Ron Arad

Pillole di Curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Le misure della Wiggle chair sono: L 35 cm x P 61 cm x H 87 cm / H seduta 43 cm. Mentre per lo sgabello: L 69,5 cm x P 52,5 cm x H 33 cm.
  • Tra i numerosi riconoscimenti ha vinto il Premio Pritzker nel 1989 e nel 1992 il Premio Imperiale e il Premio Wolf per le Arti.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Interior-Garden designer& Web project