Vai al contenuto
Tones on the Stones

Al via l’edizione 2022 di Tones Teatro Natura. Intervista a Maddalena Calderoni, direttore artistico

Condividi L'articolo su

Da venerdì 15 luglio tornano i grandi eventi e spettacoli a Tones Teatro Natura, la suggestiva cava di pietra della Val d’Ossola. Habitante ha incontrato Maddalena Calderoni, direttore artistico.

Tones Teatro Natura
tonesteatronatura.com

Ci parli di Tones Teatro Natura. Che cos’è esattamente?

È un nuovo spazio nato con il ripristino ambientale di un ex sito industriale. Più precisamente si tratta di una cava dismessa, che la Fondazione Tones on the Stones ha iniziato a progettare all’inizio della pandemia. Dopo quasi 15 anni in cui ci siamo occupati di produzioni di spettacoli nelle cave d’estrazione attive, affacciate sul Lago Maggior e nelle Valli dell’Ossola, la nostra fondazione ha deciso di intraprendere un nuovo percorso. E realizzare un vero e proprio teatro immerso nella natura.
Tones Teatro Natura è dunque uno spazio
dedicato non solo alle arti performative, ma anche al benessere delle persone, alla formazione e alla conoscenza. Un grande ecosistema che mette al centro la cultura e la dimensione ambientale. Quello che ci auguriamo è che questo spazio possa essere di stimolo alle nuove generazioni, proponendo e favorendo lo sviluppo di visioni coraggiose. Per costruire un futuro più grande e sostenibile per tutti.

La valorizzazione del patrimonio ambientale della Valle Ossola è uno degli obiettivi della mission della Fondazione Tones on the Stones. Come affronta questi temi il festival Nextones?

La stagione 2022 è incentrata appunto su due festival, Nextones e Campo Base, che danno ampio spazio alla valorizzazione del territorio ossolano.

Nextones è un festival internazionale dedicato alla sperimentazione nel campo dell’arte audiovisiva e della musica elettronica, con lo sguardo sempre rivolto alle interazioni fra espressione artistica e pensiero ecologico. Oltre alla programmazione di grandi show, a Tones Teatro Natura è possibile partecipare anche a workshop, performing art e attività all’aperto che esplorano e scoprono lo straordinario territorio delle Valli Ossolane, in un contatto simbiotico con la natura.
Un programma quindi che ha l’obiettivo di valorizzare l’impatto positivo generato dal dialogo tra pratiche artistiche e l’ambiente, anche attraverso azioni collaborative di cura, ascolto e attenzione verso il corpo e la mente.  

Turismo, arte e riqualificazione urbana, alla scoperta del distretto tessile di Prato. Con Filippo Guarini, curatore del progetto TIPO

Maddalena, ci può fare una piccola anticipazione su qualche evento di Nextones?

Sabato 30 luglio presenteremo la prima esecuzione assoluta  dell’opera audiovisiva “La Settima Estinzione” nata da una residenza artistica presso la Fondazione Pistoletto e volta ad esplorare temi universali quali evoluzione ed estinzione. Raccogliendo l’intuizione di Elizabeth Kolbert che, al contrario delle sempre più frequenti visioni catastrofiche, nel proprio saggio “La sesta estinzione”, racconta la ciclicità della storia in cui ogni fine corrisponde a un inizio. In un loop infinito che non conduce mai alla distruzione totale, ma ci costringe a rivedere costantemente i nostri comportamenti sul pianeta. 

Con la nascita di Tones Teatro Natura abbiamo attivato anche una serie di attività per i più piccoli, per le famiglie ma anche pensati per le aziende che promuovono attività di welfare e di volontariato d’impresa.

Sono numerosi i progetti in partenza che prevedono anche la realizzazione di infrastrutture in teatro per attività sia per il benessere delle persone che di tipo naturalistico ed educativo.

Tones Teatro Natura progetto
Il progetto del nuovo teatro – foto per gentile concessione di Tones Teatro Natura

Musica, teatro, natura. La stagione 2022 è ormai alle porte. Quali eventi sono previsti  in calendario per questa estate a Tones Teatro Natura?

L’evento di inaugurazione di Tones Teatro Natura è un momento davvero speciale per la Fondazione Tones on the Stones che vuole festeggiare con tutto il proprio pubblico, gli enti patrocinatori e i sostenitori questo importante traguardo.
Il grand opening è quindi venerdì prossimo 15 luglio.
Sul palcoscenico un imponente organico di 56 elementi con orchestra, ritmica, voci soliste e coro per interpretare un repertorio da Beethoven a Bruno Mars. Passando dai Beatles ai Queen, senza trascurare la dance anni 70. Il tutto impreziosito da immagini, luci e video 3D realizzati da 4DODO con soluzioni multimediali autogenerative all’avanguardia.
Un modo alternativo per vivere appieno la bellezza di questo teatro immerso nelle cave.

Altro evento imperdibile il 22 e 23 luglio. The Withces Seed, un’opera rock in prima mondiale, con la partecipazione di Irene Grandi. E con videoscenografie fantasy immersive ispirate alla più cruente caccia alle streghe perpetuata per secoli dall’inquisizione.

Il programma 2022 è davvero molto ricco. Tutti gli appuntamenti del festival sono comunque presentati sul sito dove è possibile anche acquistare direttamente i biglietti.

The Witches Seed
The Witches Seed – foto di Lorenza Daverio

Il rapporto uomo-natura è fondamentale per Tones on the Stones . Oltre al Festival Nextones, questo tema viene affrontato anche con Campo Base. Di che si tratta?

Campo Base è un altro festival, sempre all’interno di Tones Teatro Natura, che esplora i temi del rapporto tra uomo e natura, della cultura della montagna a ogni latitudine, delle attività sportive. Il festival propone pratiche di riconnessione con l’ambiente naturale per affermare la centralità della natura nell’esperienza umana. 

È un progetto che non vuole dare risposte facili ai grandi temi legati alla sostenibilità e ai cambiamenti climatici, ma piuttosto porre molte domande a cui tutti dobbiamo rispondere….insieme!
Vuole quindi stimolare un pensiero che possa essere valido per il presente e capace di immaginare futuri possibili per coloro che verranno. 

Quand’è l’edizione 2022 di Campo Base Festival?

Campo Base Festival sarà dal 2 a 4 settembre. Una tre giorni fatta di incontri con i grandi nomi della scienza e della filosofia, con esploratori e arrampicatori. Ma anche con artisti e chef. Pratiche sportive all’aria aperta come canyoning, arrampicata, hiking, parapendio, yoga e attività dedicate ai più piccoli. Installazioni e performance musicali, proposte cinematografiche e laboratoriali, escursioni e degustazioni.  Alla scoperta di un modo diverso di concepire la cucina e il rapporto con il cibo. 

Campo Base si prepara ad accogliere, a fine estate in un campeggio immerso nella natura, una vera e propria comunità temporanea per condividere esperienze e riflessioni, visioni e progetti.

Italia green: sempre più vicini alla sostenibilità ambientale

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Tones Teatro Natura ha un’area teatrale di oltre 4000 mq al cui interno sono presenti due palcoscenici.
  • La sua struttura all’interno delle cave permette di realizzare eventi immersivi. Proiettando sugli oltre 1000mq di pareti di roccia che avvolgono lo spettatore a 270°.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News