Quello che devi sapere sul marmo: materiale naturale per interni eleganti

Il marmo, materiale naturale per interni trova largo impiego nel campo dei rivestimenti sia delle superfici che degli arredi.

Il suo utilizzo, nell’architettura, nell’arte e nelle finiture d’interni risale all’antichità. Un materiale con caratteristiche specifiche da conoscere per poterlo valorizzare al meglio.

Che cos’è il marmo, materiale naturale per interni

Il marmo è considerato un materiale nobile ma dall’origine umile. Deriva da una roccia calcarea, la cui formazione è data dall’accumulo di gusci e apparati scheletrici di piccoli organismi. Il marmo è ciò che si forma in seguito alla metamorfosi di queste rocce sedimentarie e ad una serie di reazioni chimiche e fisiche. Per questo il marmo è definito roccia metamorfica. Una delle caratteristiche più evidenti del marmo è la colorazione, che cambia a seconda della presenza di impurità minerali nella formazione rocciosa. Argilla, limo, sabbia e ossidi di ferro sono solo alcuni degli elementi che possono determinare il colore.

Il marmo può anche essere bianco, in tal caso significa che si ha a che fare con una formazione di rocce calcaree prive di impurità. Anche per questo il marmo bianco è uno dei materiali più preziosi. Tra i marmi bianchi più pregiati vi è il marmo di Carrara, impiegato anche da Michelangelo Buonarroti per le sue famose sculture.

Il marmo contemporaneo nell’arredamento

La classificazione del marmo

Le varietà di marmo si differenziano oltre che per la formazione rocciosa di cui sono composte e per il colore, anche in base alla classificazione che può essere fatta secondo la composizione o la provenienza.

Le principali tipologie di marmi utilizzate oggi nel campo dell’arredamento provengono da Africa, America, Asia Minore e Europa. Le tipologie di marmo più interessanti dell’area africana, provengono da Egitto, Etiopia, Tunisia ed Algeria. Il più noto è l’Alabastro detto anche marmo-onice. In Asia sono diverse le tipologia di marmo pregiato. Tra questi il marmo bianco di Makrana, usato per realizzare una delle sette meraviglie del mondo: il Taj Mahal.

Nel continente americano è il Brasile, il paese più importante per questo mercato. Mentre in Europa l’Italia è tra i principali produttori ed esportatori del mercato lapideo. I marmi italiani sono tra i più richiesti e pregiati del  mondo.

Il marmo italiano è molto amato sia per le sue caratteristiche estetiche che per quelle tecniche. Lavorabilità, resistenza al freddo, flessibilità, lucidabilità e facilità di manutenzione, sono alcune delle ragioni che lo rendono tra i più utilizzati per il rivestimento e la decorazione di spazi interni ed esterni. 

Marmo materiale naturale per interni eleganti e luminosi

Quello che devi sapere sul marmo: materiale naturale per interni eleganti – Shutterstock – Di Photographee.eu

Le lastre in marmo: materiale naturale per interni e esterni

Il marmo italiano, nobile e prestigioso, è un semilavorato e viene fornito in lastre. Dopo il primo taglio in genere, le lastre sono ulteriormente lavorate per ottenere la forma e la dimensione necessaria ad essere inserita nel contesto progettuale. 

Le lastre si ottengono grazie alle differenti tecniche di taglio. Una volta estratti i blocchi, vengono trasportati dalla cava alle officine, e qui vengono tagliati con spessori differenti. Una misura che può variare da un minimo di 1 cm a un massimo di 30 cm.  

Il marmo è molto usato in edilizia, per i rivestimenti orizzontali e verticali degli edifici o delle pavimentazioni. Ma grazie alle sue qualità estetiche è molto richiesto anche per le finiture interne e degli arredi.

Il marmo ha un basso indice di rifrazione, fattore per cui risulta un materiale capace di aggiungere luminosità e lucentezza agli ambienti. L’altro aspetto che lo rende così adatto anche negli interni, sono le venature. Un piccolo dettaglio, che fa ancora più pregiata questa pietra, adatta a realizzare qualsiasi tipo di decorazione.

Il marmo è molto pregiato, per sceglierlo occorre conoscerne le caratteristiche. Costo di estrazione, la lavorazione e i trattamenti sono tra gli aspetti principali che fanno di questa pietra naturale, una delle più costose.

Arredare con la pietra: 10 idee per la casa e il giardino

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Recentemente l’Osservatorio sulla Casa, ha condotto un sondaggio a campione per conoscere dove hanno acquistato i materiali, coloro che hanno realizzato nell’ultimo anno interventi di ristrutturazione di una o più stanze dell’abitazione. L’indagine ha rilevato che per il  41% degli intervistati, i materiali sono stati forniti da chi ha fatto i lavori, per 33% il materiale è stato acquistato presso un centro specializzato, infine 26% lo ha acquistato presso un centro fai da te.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it