Vai al contenuto
Italia paese green

Italia green: sempre più vicini alla sostenibilità ambientale

Condividi L'articolo su

L’Italia verso il green e il sostenibile. Secondo delle recenti indagini, l’Italia e gli Italiani si dimostrano sempre più propensi a condurre una vita green. Ciò è vero specialmente nel settore delle energie rinnovabili, caratterizzato da ingenti investimenti.

Dal cambiamento delle industrie alle nuove abitudini dei cittadini, l’attenzione del nostro paese alla salvaguardia dell’ambiente e a rendere l’Italia sempre più vicina al green è più che evidente. 

Italia paese green
Italia: un Paese sempre più Green – Unsplash di appolinary kalashnikova

L’indice RECAI aggiornato: Italia al tredicesimo posto

Il 12 Ottobre 2021 è stata resa pubblica la nuova edizione dell’Indice Renewable Energy Country Attractiveness Index (RECAI). L’indice si basa sullo studio dell’attrattività di un paese per investimenti sul settore energie rinnovabili e classifica i 40 Paesi che hanno ottenuto i maggiori risultati. 

Al primo posto si riconfermano gli Stati Uniti, seguiti da Cina e India ma a stupire è proprio la posizione dell’Italia che, dal precedente quindicesimo posto, si piazza alla tredicesima posizione.

Confermati i nuovi dati è impossibile negare come lo sviluppo di energie rinnovabili e la sostenibilità stiano attraversando un rapido sviluppo nei mercati internazionali, grazie alla meritata attenzione che finalmente i Paesi vi attribuiscono. 

Italia paese green
Italia: un Paese sempre più Green – Unsplash di kouji-tsuru

La nascita e le agevolazioni delle imprese green in Italia

Il Ministero della Transizione Ecologica si dedica da anni alla diffusione di modelli di consumo sostenibile, in linea con le decisioni convenute durante l’Accordo di Parigi. Tra i punti da raggiungere entro il 2030, vi è la riduzione di: 

  • impatto ambientale;
  • consumi energetici;
  • emissioni di CO2.

L’obiettivo è condurre i Paesi verso un’economia più sostenibile possibile, puntando sulla tutela e la preservazione del territorio. Sono innumerevoli le aziende e le imprese italiane che, negli ultimi anni, hanno scelto di investire sull’ecosostenibilità sia per quanto riguarda l’industria che i servizi. Ciò è possibile grazie a processi di produzione e sistemi di gestione ambientali più efficienti e all’uso di tecnologie e prodotti green. 

Le imprese green vantano un aumento delle esportazioni all’estero, grazie alla forte innovazione tecnologica e all’attenzione per il benessere economico e sociale dei clienti e dipendenti.

Definite come inclusive, queste industrie si contraddistinguono anche per la capacità di coinvolgere l’occupazione di fasce della popolazione meno abbienti. Con un incremento di occupazione maggiore hanno favorito in Italia, l’aumento di circa 3 milioni del numero di lavoratori occupati nel settore green. 

Attualmente sono attivi per le aziende le agevolazioni ambientali (L.388/200) per investimenti sull’impatto ambientale e gli incentivi del piano nazionale di Transizione 4.0, che con circa 24 milioni di euro prevede l’acquisto di beni materiali o immateriali per la ricerca e lo sviluppo 4.0. Il 28 Ottobre 2021 è stato inoltre approvato dal Consiglio dei Ministri un Fondo per la Transizione industriale, di 150 milioni, volti a favore della lotta contro il cambiamento climatico. 

Che cos’è l’edilizia green?

Il contributo degli Italiani: nuove abitudini per un Paese migliore

Nonostante la Pandemia, l’attenzione degli italiani per rendere l’Italia un paese green continua comunque a crescere. Non sono poche le interviste ai cittadini della Penisola che hanno fatto emergere l’importanza attribuita alla preservazione del territorio. Nel suo piccolo, la popolazione cerca di contribuire alla lotta contro lo spreco e adottare uno stile di vita sostenibile. 

Secondo uno studio di Altroconsumo per il 71% degli italiani oggi è fondamentale cambiare abitudini e comportamenti per la salvaguardia dell’ambiente. 

L’indagine si concentra su dei punti cruciali: 

  • Alimentazione e shopping;
  • Gestione dei rifiuti; 
  •  acqua e energia;
  • mobilità.

Per quanto riguarda l’alimentazione il 70 % degli italiani risponde negativamente allo spreco del cibo e il 58% dichiara di preferire prodotti di stagione e in base alla provenienza.

Alle domande relative lo shopping, la metà degli intervistati spiega di evitare acquisti non necessari, preferendo comunque prodotti riparabili e di qualità per una durata d’uso più longevo. 

Sulla gestione dei rifiuti, punto cruciale per la sostenibilità, il ben 80% degli intervistati dichiara di effettuare correttamente la raccolta differenziata. Parlando di questa, vediamo come dal 2008 sia assolutamente raddoppiata, passando da 9,9 milioni di tonnellate di rifiuti a 18 milioni. E un forte incremento si è avuto proprio dal Sud Italia, dove la raccolta differenziata aumenta più del 50%. 

Cucina sostenibile: soluzioni di Green Design

Il risparmio energetico nelle case degli italiani

Parlando di acqua e di energia, più del 64% dei rispondenti dichiara di adottare comportamenti finalizzati ad uno stile di vita green in casa. Tra questi i più citati sono: 

  • pannelli solari;
  • impianti di riscaldamento innovativi come caldaie alimentate biomassa;
  • sistemi ibridi abbinati a impianti solari termici per riscaldare l’acqua e produrre energia elettrica;
  • elettrodomestici a basso consumo. 

A differenza degli altri Paesi, i cittadini italiani prediligono una mobilità poco sostenibile. Solo il 38% utilizza bici, mezzi pubblici o una camminata, mentre più del 89% dichiara di possedere un’auto in famiglia e solo il 53% la utilizza se necessario. 

Grazie a questi piccoli passi avanti, l’ultimo rapporto annuale dell’ASviS (Agenzia Italiana per lo Sviluppo sostenibile), datato 20 Settembre 2021, mostra statistiche abbastanza positive per l’Italia rispetto a dieci anni fa. Si ammonta che le misure adottate hanno provocato un miglioramento di più del 60,5% anche se, non bisogna dimenticare che la lotta a favore della salvaguardia ambientale ha una strada ancora lunga. 

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • La Svezia è il Paese più sostenibile al mondo, mentre il peggiore, in termini di sostenibilità ambientale, risulta essere il Pakistan. 
  • La maggior parte degli imprenditori di aziende green in Italia, sono giovani under 35. 
  • L’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile è un programma d’azione che racchiude 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News