Che cos’è l’edilizia green?

Sempre più familiare nel campo abitativo è proprio l’utilizzo dell’edilizia green. Entro il 2030 si prevede già una crescita dell’85% di queste case del futuro. Ma che cos’è esattamente? L’edilizia green si propone nell’impiego di specifiche tipologie edilizie, sostenibili e a basso impatto ambientale, dalla produzione al risultato finale. È in grado di offrire un considerevole risparmio energetico, nel rispetto dell’ecosistema.

5 Aziende del legno italiane certificate

Edilizia green: come viene impiegata tra principi e materiali

Quando parliamo di edilizia green ci riferiamo a degli edifici e strutture, costruiti con materiali che rispettano l’ambiente e chi lo abita.

Per fare questo, l’edificio deve seguire certi principi di utilizzo:

  • energia solare
  • materiali naturali
  • fonti rinnovabili di energia
  • acqua rigenerata.

Come rendere un’abitazione sostenibile

Ovviamente sono necessari dei certificati che ne attestino la sostenibilità e che diano credito alle imprese costruttrici che se ne occupano. Quindi la certificazione è necessaria per dimostrare che si sono seguiti i protocolli per poter affermare che i materiali e i relativi servizi, siano ecologici.

Questo anche perché, per ora, in Italia, non esiste ancora una normativa vigente in materia di edilizia green che ne regoli le attività.

Per quanto riguarda i materiali da impiegare per un green building si hanno ovviamente tutti quelli naturali e rinnovabili come

  • legno e fibra di legno
  • cellulosa
  • fibra di cocco e di paglia
  • sughero.
edilizia green

Che cos’è l’edilizia green? – Foto di FrauOdilo da Pixabay

Il sistema LEVEL (S) che misura gli edifici sostenibili

La Commissione europea ha sviluppato il sistema LEVEL (S), un indicatore per il campo edile sostenibile. Destinato a tutti gli addetti ai lavori (architetti, costruttori, attività pubblica), questo sistema è in grado di valutare e misurare quanto è sostenibile la struttura in opera e addirittura cosa si può fare per migliorare il suo stato green.

Alcuni degli indicatori di questo innovativo tool sono

  • utilizzo del materiale riciclato
  • utilizzo dell’acqua
  • cambiamenti climatici.

Questi, insieme ad altre funzioni, permettono già dalla progettazione, di calcolare l’impatto di ogni edificio sull’ambiente. Inoltre tiene in considerazione anche il valore dell’immobile oltre che i costi di ideazione.

Ufficio green: 3 idee per rendere l’ambiente di lavoro sostenibile

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il Green Deal europeo, punta a trasformare l’Europa sostenibile entro il 2050, riducendo a zero le emissioni di CO2.
  • Secondo l‘UNEP (United Nations Environment Programme environment for development) gli edifici utilizzano circa il 40% dell’energia mondiale, il 25% di acqua globale, il 40% delle risorse globali ed emettono circa 1/3 delle emissioni di gas serra e sono responsabili di circa il 50% in peso dei rifiuti.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Interior-Garden designer& Web project