Vai al contenuto
Sambuca di Sicilia sostenibile

Sambuca di Sicilia e la sostenibilità ambientale. Intervista a Sario Arbisi

Condividi L'articolo su

Sambuca di Sicilia: il percorso del piccolo borgo verso la sostenibilità. L’ingegnere Sario Arbisi, Assessore dell’urbanistica, del territorio e dell’ ambiente a Sambuca di Sicilia, racconta il percorso del piccolo borgo verso una realtà sempre più sostenibile e volta a salvaguardare l’ambiente. 

Che rapporto ha Sambuca con la sostenibilità ambientale?

“Fortunatamente il rapporto del nostro paese con l’ambiente e con la sua salvaguardia è più che positivo. Nel giro di pochi anni, con i primi provvedimenti green, abbiamo raggiunto importanti traguardi a tal punto da essere spesso riconosciuti e premiati a livello regionale e nazionale. Appena pochi mesi fa, Sambuca si è aggiudicata il Premio Nazionale Bandiera Verde 2021 dalla Confederazione Italiana Agricoltori, come comune che ha adottato più politiche per l’ambiente. Sempre nel 2021 siamo stati premiati con il Premio Comune Riciclone, come uno dei comuni del sud Italia con la più alta percentuale di raccolta differenziata.”

Un borgo tutto da scoprire: Sambuca di Sicilia, cultura e tesori

Quali sono stati i provvedimenti green adottati a Sambuca negli ultimi anni?

“Inizialmente l’amministrazione ha voluto attenzionare la parte del territorio più soggetta al degrado ambientale, attraverso l’intervento per la bonifica di aree utilizzate come discariche non a norma e un’ordinanza che vietava l’utilizzo di diserbanti al glifosato. In seguito l’amministrazione ha promosso la raccolta differenziata con l’avvio dell’isola ecologica, dove i cittadini che portano i rifiuti differenziati godono di una riduzione della tassa in questione.  Un altro importante intervento è avvenuto nell’ambito scolastico. Oltre l’utilizzo dei cestini differenziati e l’abolizione della plastica nelle mense, abbiamo aggiunto i pannelli fotovoltaici sugli edifici scolastici. Questo ha favorito una considerevole diminuzione del consumo. Inoltre, abbiamo promosso lo smaltimento di rifiuti elettrici ed elettrodomestici a costi zero e l’efficientamento della pubblica illuminazione. Ed infine tutti i vari progetti promossi e realizzati grazie ai contributi regionali.” 

Sambuca di Sicilia e la devozione alla Madonna dell’Udienza

Per esempio, può citare uno di questi progetti realizzati grazie ai contributi regionali?

“Un esempio recente è sicuramente l’approvazione della Greenway Terre Sicane. Si tratta di un  intervento che consiste nella realizzazione di 18 km di pista ciclabile e nella riqualificazione di altri luoghi del territorio come il parco inclusivo della villa. Gli interventi in questione sono stati possibili grazie ad un contributo regionale di € 4.200.000 finalizzato alla tutela e alla valorizzazione di aree di attrazione di rilevanza strategica. Gli interventi sono, quindi, mirati all’aspetto culturale e ricreativo del Comune.” 

Cos’è il PAES?

“Il PAES, ovvero il Piano d’azione di energia sostenibile, è un vero e proprio impegno preso da Sambuca insieme ad altri comuni della zona. Lo scopo è quello di collaborare per promuovere progetti e bandi finalizzati alla salvaguardia e alla sostenibilità energetica e ambientaleTutti i Comuni si impegnano quindi a contribuire attivamente e volontariamente a tutti i piani e le misure proposte.” 

Sambuca di Sicilia sostenibile
Sambuca di Sicilia e la sostenibilità ambientale. Intervista a Sario Arbisi – Pixabay di Samueles

Nel loro piccolo, i cittadini collaborano e seguono le disposizioni?

“Inizialmente, come normale che sia, i cittadini hanno avuto un’impressione un po’ brusca. Per esempio, quando è stata introdotta la raccolta differenziata, la scelta dell’amministrazione comunale di lasciare appositamente i rifiuti e non raccoglierli se non aderenti al piano settimanale della raccolta, all’inizio ha causato alcune lamentele. Fortunatamente con il tempo e l’abitudine, i cittadini hanno adottato nella loro quotidianità una corretta esecuzione della raccolta differenziata che ha portato i risultati positivi di cui godiamo oggi.” 

Da quando Sambuca si è aggiudicata il titolo di ‘Borgo dei borghi 2016’, il turismo è diventato uno dei punti forti del paese. Tutti i progetti e i provvedimenti sostenibili, hanno contribuito allo sviluppo del turismo?

“Assolutamente sì. Se da un lato l’Amministrazione ha puntato al richiamo turistico, dall’altro parte dell’Amministrazione si punta a curare costantemente l’efficienza dei servizi comunali quotidiani. Lo scopo è quello di presentare, al turista che si affaccia a Sambuca, una cittadina all’altezza di realtà all’avanguardia nonostante le difficoltà tutte siciliane. É innegabile come un turista, soprattutto che viene dal nord, sia gratificato nell’immergersi in una realtà naturale, dove il rispetto per la natura e l’ambiente c’è veramente. Il funzionamento della raccolta differenziata e dell’isola ecologica, la riqualificazione della villa, la presenza di aree naturali verdi come il Monte Genuardo o il Lago Arancio e moltissime altre iniziative green, adottate nel corso degli anni, permettono al turista di allontanarsi dal mondo industrializzato, respirando aria pulita e vivendo in una realtà dove l’ambiente è tutelato e conservato.

Sambuca di Sicilia: il Borgo delle “Case ad 1 euro”

Infine, è soddisfatto di vedere Sambuca sempre più green e quali aspetti possono ancora migliorare?

“Sono più che soddisfatto nel vedere Sambuca cambiare e diventare sempre più verde e pulita. Abbiamo fatto grandi passi avanti grazie a tutte le iniziative e i provvedimenti adottati per salvaguardare l’ambiente, raggiungendo, per livelli di differenziata, circa il 90%. Ovviamente superare questa percentuale non è molto semplice, considerando le realtà difficili da differenziare, quali le grandi ditte e le aziende, nonostante i provvedimenti adottati dall’amministrazione comunale. In generale, però, credo che la vera difficoltà stia nel mantenere queste sane abitudini e questa percentuale più che positiva. Sono però sicuro che con la buona volontà di tutta la cittadinanza, il paese non avrà alcun problema.” 

Ringraziamo l’ingegnere Sario Arbisi per la sua disponibilità.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  •  Nel 2019, la CNN ha pubblicizzato la vendita delle case a 1 euro a Sambuca di Sicilia. Questo ha catturato l’attenzione di moltissimi americani, a tal punto da denominare il piccolo borgo come “il paese italiano più amano dagli americani”.
  • Gli Arabi hanno fondato il paese intorno all’830 con il nome di Zabuth. Sarà poi Mussolini, nel 1923 a cancellare Zabut dal nome e specificare Sambuca aggiungendo “di Sicilia”.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News