Oltre lo specchio: scegliere gli accessori per il bagno per personalizzare l’ambiente

Per scegliere gli accessori per il bagno non esiste una regola vera e propria. Basta avere ben chiaro in mente quale effetto estetico realizzare, restando in linea con lo stile del proprio bagno. Ma considerato che esistono infinite possibilità per combinare i singoli elementi e bene individuare dei criteri. Imparando così a scegliere gli accessori giusti, anche in funzione delle dimensioni del bagno.

Come scegliere gli accessori per il bagno

Parlando di accessori, può sembrare che stiamo considerando elementi superflui, ma non è così. Gli accessori in bagno sono fondamentali. Perché contribuiscono a rendere funzionale il bagno e completano l’arredamento.

Impensabile e poco pratico sarebbe infatti un bagno senza un porta asciugamano o un portasapone vicino al lavabo. Così come lo sarebbe una doccia senza la mensola per i saponi.

Per scegliere gli accessori della stanza da bagno innanzitutto, si può considerare lo stile d’arredo. Dal minimal allo shabby chic, le proposte possono essere diverse e dare risultati differenti. Questi accessori possono comunque essere cambiati di frequente e dare così un’immagine sempre nuova all’ambiente bagno.

Gli oggetti devono essere scelti anche nell’ottica della funzionalità perché oltre ad essere belli, devono anche essere a portata di mano. E nel caso di quelli più ingombranti, devono garantire la fruibilità degli spazi. In bagno gli accessori devono anche essere in grado di resistere all’umidità, che può sempre generarsi in questa stanza. Ovviamente, essendo il bagno un luogo usato quotidianamente, questi accessori dovrebbero essere anche facili da pulire e igienizzare.

Oltre lo specchio: scegliere il modello di lavabo per il bagno e definire lo stile

Quali sono gli accessori per il bagno

Gli oggetti per personalizzare il bagno possono essere tanti e diversi. A cominciare dal kit per arredare il lavandino, composto da portaspazzolino, il dispenser per sapone liquido, il portasapone e il bicchiere con porta bicchiere per i risciacqui, al portaspazzolino. Tutti elementi che possono essere coordinati, in modo da dare uniformità alla nostra scelta. Poi ci sono da considerare i portasciugamani, i ganci, gli scaffali e i cestini utili a contenere il necessario. In aggiunta allo specchio a muro, vicino al lavabo possono inoltre essere utili anche degli specchi da appoggio.

La zona doccia o vasca, hanno poi altre specificità ed esigenze. Per la sicurezza e l’igiene è indispensabile ed utile, disporre qui di un tappetino antiscivolo da bagno. Sia per assicurare l’uscita dalla doccia o dalla vasca, che per proteggere il pavimento dagli schizzi, specie se si è scelto un pavimento in legno. Utile anche una tenda, se non si è scelto per la doccia un’altra soluzione con vetro o un box con porta scorrevole. Ovviamente in doccia non possono mancare i ripiani e i cestini, per contenere i prodotti per l’igiene personale. Elementi come un dispenser di sapone per doccia e shampoo che può anche essere fissato al muro. Indispensabili nelle vicinanze di doccia e vasca anche il portasciugamani e il porta accappatoi. 

Un’attenzione ulteriore la merita la zona wc, dove si ha il portarotolo, la pattumiera e il porta scopino. Elemento quest’ultimo che può essere in plastica, in ceramica o in acciaio inox. In versione con contenitore a vista o chiuso, appoggiato al pavimento o fissato al muro.

Indispensabili anche dal punto di vista dell’arredo sono anche lo specchio luminoso o specchio contenitore, il cesto per i panni sporchi, lo scalda salviette, funzionale anche come appoggio per gli asciugamani. E se lo spazio lo permette ovviamente, non possono mancare i mobiletti porta asciugamani.

Scegliere gli accessori per il bagno per personalizzare l’ambiente in stile country

Scegliere gli accessori per il bagno per personalizzare l’ambiente – Shutterstock Di Gaf_Lila

Accessori da bagno fissi o mobili

Un modo ulteriore per sceglierli gli accessori per la stanza da bagno è quella di selezionarli in funzione del loro posizionamento in bagno. Gli accessori da bagno possono essere sospesi, da appoggio o fissati alla parete. Gli elementi sospesi consentono di creare soluzioni leggere e poco ingombranti. Gli accessori per il bagno che in genere sono sospesi sono il dosatore di sapone, il porta rotolo e il porta asciugamano. 

Gli accessori per il bagno da appoggio sono considerati i più pratici, poiché possono essere spostati facilmente e per installarli non serve nessun intervento. Basta sceglierli dimensionati in base alla spazio e il gioco è fatto.

In questa categoria rientra la piantana porta asciugamani di varie misure, da posizionare nel punto giusto. Ossia vicino al lavandino, al bidet o alla doccia.

Ma poiché occupa una certa superficie è sconsigliata nei bagni piccoli dove invece sono più adatte le versioni fissate a muro di questi accessori.

Gli accessori da fissare sono più pratici e hanno una durata maggiore perché sono fissati alla parete e meno soggetti a usura. Per poterli fissare però serve un trapano e occorre forare il rivestimento del bagno. Gli accessori da fissare possono anche essere a ventosa come succede ad esempio per i ganci per asciugamano, il portasapone per doccia o il porta spugna. Altri ancora sono da appendere.

Lo stile degli accessori in bagno

Gli accessori possono essere di forme diverse: arrotondate piuttosto che squadrate. Ad oggi gli accessori dalle linee precise e pulite sono quelli più richiesti, perché si adattano perfettamente a bagni di ogni dimensione, dallo stile moderno e contemporaneo. 

Anche i materiali possono essere diversi. In genere in bagno si usano acciaio inox, ceramica, ferro battuto, plastica o legno. Tutta questa varietà ne determina lo stile.

In un bagno stile industrial ad esempio saranno da preferire accessori dalle forme decise mentre, in un bagno shabby chic total white, ci si orienterà più su elementi vintage e decorazioni dall’aspetto rustico, essenzialmente in legno. L’atmosfera tenue conferita dai rivestimenti in tonalità pastello potrà essere poi completata da elementi in ferro battuto come il porta rotolo da terra, oppure dal vimini del cesto porta biancheria.

Nel bagno dallo stile moderno le linee invece dovranno essere essenziali e gli accessori colorati. Nel bagno di design invece, prevarranno i materiali come l’acciaio, il vetro e il cristallo. In linea di massima conviene comunque, mantenere sempre uno stile coerente tra arredi finiture e accessori. Anche se giocare sui contrasti in alcuni casi può risultare comunque una soluzione interessante, deve esserci una certa uniformità tra i vari elementi scelti.

Il bagno in stile minimale

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Un’indagine a campione condotta dall’Osservatorio sulla Casa, ha chiesto a coloro che avevano svolto interventi di manutenzione interna quali fossero stati i principali canali di informazione per reperire informazioni riguardo alla manutenzione o abbellimento spazi interni della loro casa. Per il 38% degli intervistati il canale principale è stato il passaparola tra amici e familiari seguito con il 23 % da siti internet di negozi. Risultano terzi a pari merito i portali online specializzati e le brochure, usati come canale d’informazione per il 21% degli intervistati. In fondo a questa graduatoria con il 2%, le risposte di coloro che hanno dichiarato di aver scelto un prodotto perché suggerito da influencer che seguono, ascoltato in annunci radiofonici e su pubblicità viste al cinema.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it