Casa di domani: avviato il progetto sostenibile UniZEB a Padova

Per la casa del futuro, è stato progettato un edificio strutturato in legno, a zero consumo energetico, nella frazione di Camin a Padova. L’idea è dell’Università di Padova che il 2 luglio ha inaugurato il cantiere di UniZEB (Zero Energy Buildings).

L’edificio sostenibile a forma di cactus

UniZEB: dall’idea alla costruzione

L’idea e la progettazione nascono da alcuni studenti dell’Università di Padova, nel 2015. Si è sviluppato con la collaborazione di numerose aziende, oltre che con l’ausilio del Comune stesso, di ingegneri e architetti.

Il termine della struttura è prevista per la prima metà del 2022.

L’edificio UniZEB e i suoi comparti

Tutto l’edificio è pensato come abitazione – lavoro e, anche se si estende solo su di una superficie di 80 metri quadri, è dotato di tutte le necessità:

  • zona giorno, con soggiorno e cucina.
  • Servizi: bagno, locale tecnico e data – room.
  • Zona notte, formata da una camera matrimoniale e da una cameretta singola.
  • Patio, per la zona all’aperto.

The Traveler: l’architettura nomade e fai-da-te per gli smartworkers

Cosa prevede l’utilizzo del laboratorio?

Il progetto è convogliato per essere un laboratorio vivibile permanente, di soluzioni tecnologiche, nel settore edile. Ovvero le aziende potranno testare e monitorare le diverse tecnologie per i diversi impieghi nella produzione di tutto ciò che riguarda il campo edilizio (pompe di calore, sonda geotermica, impatto e raccolta e depurazione delle acque piovane e valutazione autoconsumo elettrico, per esempio), ospitando i membri del team di lavoro all’interno. Tutti i sistemi tecnologici sono rimovibili e prefabbricati.

Lo stesso responsabile scientifico del progetto nonché docente al Dipartimento di Ingegneria Industriale, il professor Michele De Carli, afferma: La cosa bella e interessante del progetto UniZEB è che sia nato a partire dalle idee degli studenti e che si sia poi via via sviluppato arricchendosi di sfaccettature e potenzialità. Questa è la forza del progetto, il motivo che mi spinge a credere fortemente nella realizzazione di questo edificio-laboratorio. A livello tecnico sono contento del lavoro svolto, UniZEB può darci molto anche per quanto riguarda la ricerca, perché è un progetto innovativo, aspetto che lo rende molto interessante anche per le aziende. UniZEB vale molto, siamo pronti a farci conoscere”.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • In Italia 7 edifici su 10 hanno oltre 40 anni di vita.
  • Solo nelle città 18 milioni di abitazioni  sono state costruite dopo il 1946.
  • I costi di costruzione o di ristrutturazione di un edificio green è sicuramente più alto rispetto alle case tradizionali, ma apporta anche alcuni vantaggi, fra cui un aumento del valore dell’immobile dal 2 al 10%. Aumento dei canoni di locazione dal 2 all’8%. Tempi di vendita dimezzati: da 8 a 4 mesi.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Interior-Garden designer& Web project