Perché affidarsi a un Interior Designer per rinnovare casa

L’“interior designer” riesce, tramite gli spazi che crea, a soddisfare le esigenze di ogni abitante, ascoltandone i bisogni e i desideri, fino a concretizzarli per sviluppare ambienti gradoveli e di grande impatto.

Uno tra gli “errori” più comuni quando le case si arredano con il fai-da-te è arredare pensando ai pezzi singoli e non all’insieme dello spazio.

La bravura del professionista – appunto dell’“interior designer” –  si evidenzia, poichè riesce a progettare una casa con un filo conduttore armonico tra le stanze e sceglie gli elementi di arredo più adatti; il giusto equilibrio tra colori, finiture, tessuti e materiali, un aspetto essenziale per una casa.

7 consigli di un’Interior Designer per migliorare l’ambiente di casa

.

 

Si  tratta  di una figura qualificata, per gli studi compiuti e l’esperienza lavorativa, che fa accrescere la funzionalità e la qualità degli spazi interni, si può definire una figura poliedrica, in quanto possiede anche buone capacità commerciali, creatività, doti artistiche e flessibili.

Per quanto un interior designer non sia architetto, può comunque lavorare sulla progettazione di una casa intera e, supportato dalle giuste competenze, occuparsi di lavori strutturali.

Collabora non solo con il cliente ma anche con altri professionisti esperti e fornitori, per garantire la migliore progettazione. Ottimo comunicatore costantemente all’ avanguardia professionalmente, lo si può evincere anche attraverso i nuovi media, web e social network, in quanto cura molto l’immagine della propria attività, dal marchio, al biglietto da visita al sito web personale, presentandosi al meglio in tutti gli aspetti della sua attività, ed è proprio questo che lo contraddistingue tra un professionista e un dilettante.

Esperto di illuminotecnica si può dire un “designer della luce”, o della progettazione avanzata in illuminotecnica degli spazi interni.

CORSO PROFESSIONALE IN LIGHTING DESIGN AND
 LED TECHNOLOGIES

Questo/a profesionista sa come controllare la luce in qualsiasi intervento di progettazione, grazie alla sua capacità di modificare lo spazio senza ostruirlo, sfruttando la luce permette di disegnare ambienti e definire funzioni anche senza intervenire sulla struttura architettonica. E non solo ambienti civili, ma anche  ristoranti, negozi, uffici, hotel, infrastrutture pubbliche, ecc.

 

Interno ristorante asiatico

Interno ristorante asiatico con soffitto e pareti in legno e piante alte verdi. Interno ristorante in stile giapponese – Foto Mr Max – Shutterstock

.

Nel creare una casa bella, accogliente e con un tocco di stile bisogna applicare il giusto mix tra gusto ed esperienza: e non è così facile come sembra, solo un professionista qualificato lo può garantire, infatti quando un Interior Designer inizia un progetto abitativo, vede e progetta il tutto come un insieme, una storia continua che vuole raccontare tramite le scelte progettuali che andrà a realizzare.

Spesso viene confuso l’arredatore con l’interior designer: la differenza tra i due è che il primo si occupa solo dell’ aspetto estetico di uno spazio interno, per esempio la scelta dell’ oggettistica, dei colori dei muri o i quadri, il designer di interni invece, è in grado di sviluppare e applicare soluzioni creative e possiede le conoscenze tecniche per gli spazi che disegna. 

Come si diventa Interior Designer?

Un’altra capacità importante che ha l’interior designer è di saper sfruttare al meglio gli spazi. Nella  progettazione, un interior designer prende decisioni progettuali con lo scopo di usare al meglio la metratura di uno spazio e quindi di offrire al cliente la soluzione ideale, soprattutto in spazi piccoli.
Per esempio, nella progettazione di un monolocale sa come creare,rivoluzionando gli spazi interni, un appartamento più luminoso, spazioso e accogliente.

ll ruolo dell’interior designer si sta evolvendo molto in campi come la tecnologia e la sostenibilità. Come in tutti gli ambiti legati al design, riuscire a progettare tenendo in considerazione la sostenibilità del pianeta sta diventando sempre più un aspetto centrale del processo di disegno.
I designer provano a usare materiali eco-sostenibili e a sostenere imprese e artigiani locali. La tecnologia, invece, sta cambiando il modo in cui un interior designer lavora e presenta i propri progetti. Con il costante sviluppo di programmi di rendering 3D che diventano sempre più foto-realistici, l’interior designer riesce ormai a presentare al proprio cliente un’immagine che rappresenta la tanto desiderata futura casa alla perfezione.                  

Come si diventa Home Stylist: stilista dell’ambiente domestico

 

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Il Corso professionale per esperti in color design è  il primo in Italia a formare un professionista in grado di progettare l’identità visiva di uno spazio o di un oggetto tramite la definizione del colore, dei materiali e delle finiture.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

 

Post Tags
Share Post
Written by

Interior Designer e Personal Shopper