Meglio la vasca o la doccia?

Il bagno è la parte della casa destinata alla cura e al benessere del corpo. Prima di progettare il proprio bagno dei sogni, una domanda che ci si deve porre è: meglio la vasca o la doccia? Un eterno dilemma tra relax e praticità. Cerchiamo di dare risposta a questo quesito.

Progettazione bagno: meglio la vasca o la doccia?

Concedersi un bagno caldo in una vasca, magari con sottofondo musicale e candele profumate, è per molti un momento irrinunciabile per rilassarsi dopo una lunga giornata di lavoro e ricaricarsi. C’è chi invece non riesce a rinunciare alla praticità e velocità di una doccia. Entrambe le soluzioni, dunque, presentano aspetti più o meno positivi: la scelta dipende molto dalle esigenze personali e condizionerà l’organizzazione e l’arredo dell’intero ambiente. L’opzione ideale sarebbe quella di non rinunciare a nessuna delle due alternative, ma non sempre è possibile.

Pillole di Interior Design: arredare un bagno con gusto

Doccia o vasca: come fare la scelta giusta?

Oltre all’estetica e al gusto personale, per scegliere se inserire una vasca o una doccia, è necessario valutare spazi ed esigenze pratiche. Prima di stabilire quale sia la scelta migliore è utile chiedersi:

  • di quanto tempo si dispone per dedicarsi all’igiene personale
  • se in casa ci sono persone anziane o con deficit motori
  • se in casa ci sono dei bambini o ce ne saranno in futuro
  • di quanto spazio si dispone nella stanza da bagno.

Una volta chiariti questi quesiti, scegliere tra vasca e doccia sarà sicuramente più semplice e il margine d’errore si riduce.

Bagno a norma, come realizzarlo in conformità agli obblighi di legge

Perché scegliere la vasca?

La vasca garantisce maggiore comfort e relax ma non è consigliabile in un ambiente troppo piccolo e stretto. Consente il rilassamento del corpo grazie alla possibilità di sdraiarsi. In modo particolare, se si opta per la vasca idromassaggio sarà possibile godere di un ulteriore beneficio, quello appunto del massaggio. Nel caso in cui in bagno si abbia lo spazio per poter scegliere la vasca, si tengano presenti i diversi materiali e i diversi modelli disponibili in commercio: vasche rettangolari, rotonde, ovali o quadrangolari, e ancora da incasso o libere, in ceramica, plastica o vari metalli, perfettamente adattabili ad ogni gusto ed esigenza.

Se in casa ci sono anziani o persone con difficoltà motorie, una vasca da bagno standard non può essere una soluzione da tenere in considerazione in quanto potrebbe rappresentare un vero e proprio rischio di cadute. Una vasca da bagno inoltre occupa molto spazio, quindi è poco consigliabile decidere di inserirne una in un bagno particolarmente piccolo: la sua installazione potrebbe comprometterne la vivibilità. Inoltre, la vasca da bagno richiede un consistente consumo d’acqua, quattro volte superiore a quello di una doccia.

Il lavabo perfetto per un bagno moderno

Perché scegliere la doccia?

La doccia è senza dubbio più pratica: garantisce una maggiore igiene personale, permette di lavarsi più velocemente consentendo anche un risparmio in termini d’acqua. Le docce, a differenza delle vasche da bagno, possono occupare pochissimo spazio e quindi sono la soluzione ideale per chi dispone di un piccolo locale. Non solo, la doccia è anche la scelta migliore per persone anziane o con problemi di motilità: le docce possono essere accessoriate con sedili, manici di mantenimento e strisce antiscivolo. In passato la doccia era considerata meno confortevole rispetto ad una vasca, per l’impossibilità di stendersi. Oggi esistono docce dotate di molti comfort come la cromoterapia, gettiti idromassaggio, aromaterapia, sedute, regolazione della temperatura.

Come far sembrare il bagno di casa più grande

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Avere allo stesso tempo il comfort di una vasca e la praticità della doccia non è impossibile: in questo caso la scelta migliore è la vasca con doccia. Se si possiede in bagno una vasca e non si desidera fare un’ulteriore spesa per l’inserimento di una doccia, è possibile aggiungere una chiusura in vetro temperato alla vasca preesistente o montare sulla vasca un box doccia con ante ripiegabili o sovrapponibili che, se non vengono utilizzate, lasciano la vasca libera.
  • Oggigiorno, tra impegni di lavoro e personali, non si ha un attimo per pensare a se stessi. Per concedersi un po’ di riposo e tranquillità non ci si deve necessariamente allontanare da casa alla ricerca di terme o centri benessere. È possibile concedersi un po’ di relax anche in casa arredando il bagno come una spa.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web