Illuminare con faretti a LED il giardino e il vialetto

Scegliere i faretti a LED per illuminare il giardino è una scelta fondamentale sia per l’estetica che per la sicurezza degli spazi esterni. Ma quali caratteristiche devono avere i  faretti a LED e come vanno posizionati per  garantire una corretta illuminazione. Facciamo chiarezza.

Scegliere i faretti a LED per illuminare l’esterno

Dotare gli spazi esterni di una buona illuminazione è importante se si vogliono valorizzare gli angoli più preziosi del giardino. Una valida illuminazione artificiale del giardino è fondamentale soprattutto se si devono segnalare i percorsi pedonali e carrabili di un vialetto. Ovviamente l’illuminazione è importante anche per la sicurezza, al fine di scongiurare eventuali effrazioni da parte estranei. Per fare questo, una delle soluzioni migliori oggi è rappresentata dai faretti a LED

Oltre ai faretti, il mercato propone vari modelli di lampade a LED da esterni: applique da muro, lampioni e lampioncini. Tra le soluzioni più apprezzate da chi deve sistemare l’illuminazione esterna ci sono i segnalatori di percorso, i cosiddetti faretti segna passi. Molto utili anche nella versione con sensore di movimento. Ad esempio quando in occasione di feste e ricevimenti, ospitiamo persone che non conoscono il percorso di accesso.

Come organizzare una festa in giardino

Questo tipo di faretti a LED di piccola dimensione, solitamente vengono posizionati lungo il muro che segna il percorso di accesso. Oppure sono incassati nel pavimento, anche su superfici carrabili. Questi punti luce funzionali e ad effetto sono scomparsa oppure hanno è forme geometriche e di design. I faretti segna passo sono fondamentali anche quando aiutano a evidenziare dislivelli e gradini, rendendo un percorso più sicuro. 

I faretti a LED  possono essere cablati o alimentati ad energia solare. Oggi in commercio esistono modelli ad energia solare che arrivano ai catturare fino al 23% delle radiazioni per poi trasformarle in luce molto potente.

Come scegliere faretti a LED

I faretti LED  per esterno possono essere installati oltre che a terra, anche sul muro o sui portoni. A proposito della tecnologia a LED, sappiamo che sono una soluzione che consente un elevato risparmio energetico. Ma al momento della scelta dei faretti occorre tenere presente tra le altre cose  anche l’efficienza luminosa, un  valore che cambia da un dispositivo all’altro. L’efficienza luminosa rappresenta il rapporto tra la luce emessa e l’energia consumata. Più è alto questo rapporto e minori saranno i consumi per  l’illuminazione del giardino.

Altra questione da tenere presente quando si scegliere i faretti a LED è quella di considerare  l’utilizzo effettivo a cui sono destinati.

Le caratteristiche cambiano a seconda che si tratti di luci segna percorso da collocare in giardini e vialetti bui al fine di evidenziare terreni sconnessi o impervi o sistemi per creare  atmosfera. Così come c’è differenza tra luci di cortesia per vialetti e l’illuminazione di guardia con sensori di movimento, fondamentale nelle zone isolate. 

Illuminare con i faretti a LED il giardino e il vialetto per le auto

Illuminare con i faretti a LED il giardino e il vialetto di accesso – Shutterstock

Come installare i faretti a LED nel vialetto o in giardino

I punti luce all’esterno non possono essere disposti in modo casuale. E’ importante che i faretti a LED non siano  troppo distanti tra di loro quindi prima di procedere è bene conoscere la distanza totale e poi definirne il posizionamento.

Per installare i faretti a LED è importante affidarsi ad un professionista esperto sia nel montaggio che nel collegamento con la corrente elettrica. Un lavoro che richiede competenza nel settore perché fanno fatte alcune operazioni piuttosto complesse.

Il tecnico dovrà individuare il pozzetto dei fili (in genere posto a terra all’esterno della casa) o in alternativa dovrà aprire dei buchi nel terreno o nella pavimentazione esterna, in cui andranno posizionati i faretti. Dovrà occuparsi di far arrivare i cavi elettrici dalla presa più vicina. Quindi procedere all’installazione dei faretti e poi richiudere i buchi. Lungo un vialetto di accesso, i faretti dovrebbero essere disposti in modo tale da definire un percorso luminoso sicuro  per tutti quelli che entrano ed escono all’interno dell’area, sia in auto che a piedi.

Impianti di illuminazione da giardino: possibile coniugare comodità e risparmio energetico?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?
  • Per evitare grosse differenze di luce quando si acquistano i faretti LED per il giardino conviene procedere con unico acquisto di tutte le lampade.
  • Il LED è un sistema efficiente e performante in grado di mantenere oltre il 70% della sua emissione luminosa iniziale anche dopo cinquantamila ore di utilizzo.
  • I faretti a LED non generano calore bensì lo trattengono al proprio interno e lo smaltiscono tramite dissipatori esterni. Quindi questo significa che con il LED c’è dispersione energetica.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it