Come arredare la casa in montagna

Sia in inverno che in estate la casa in montagna è il luogo ideale in cui trascorrere il tempo completamente immersi nella natura. Ma quali sono le caratteristiche che possono rendere una casa di montagna accogliente e funzionale?

Il legno: materiale privilegiato per la casa di montagna

Che si tratti di uno chalet piuttosto che di una baita o di un appartamento, la casa in montagna è comunque una residenza che si contestualizza in uno scenario naturalistico del quale è sempre interessante valorizzarne le caratteristiche.

Per questo in genere, quando si tratta di decidere come arredare la casa di montagna, si scelgono materiali naturali. In primis il legno, materiale privilegiato in questi contesti anche per realizzare la struttura portante come si vede nelle tipiche case di montagna.

Arredare la casa con il legno e i materiali più sostenibili

Il legno fa da protagonista anche negli interni. E’ perfetto per essere lasciato in vista sulle travi o per realizzare i pavimenti. Ma nelle case di montagna il legno è molto utilizzato anche come rivestimento sia delle pareti per creare delle eleganti boiserie, che per il soffitto. Due soluzioni che consentono di sfruttare sia le caratteristiche estetiche, che isolanti di questo materiale. In una casa di montagna in genere anche gli arredamenti : scaffali, librerie, sedie e tavoli, sono in legno un materiale caldi  e naturale che con le sue venature contribuisce a scaldare l’atmosfera.

Il legno più utilizzato è quello di d’abete, con il suo inconfondibile profumo di resina. Ma grazie alla sua robustezza ,alla durabilità e alla facilità di lavorazione anche il larice, sebbene sia un po’ più costoso,  è molto usato sia per opere di edilizia che negli interni.

La zona giorno il fulcro della casa di montagna

Altro materiale tipico della casa di montagna è la pietra, che può essere scelta ad esempio, come soluzione per rivestire le pareti. Se si decide di usare questo materiale come rivestimento, si deve fare attenzione a non esagerare. Il rischio è quello di appesantire e incupire la stanza. Nel caso è meglio individuare una parete come punto focale da rivestire in pietra, lasciando le altre superfici trattate ad intonaco.

Ciò che in una residenza di montagna non dovrebbe mancare mai è il caminetto. Il quale, può diventare un interessante punto focale della zona giorno ed essere rivestito con la pietra locale.

Nella casa di montagna è il living la stanza intorno alla quale organizzare sia lo spazio per la convivialità che l’angolo relax.

arredare casa in montagna e il soggiorno

Come arredare la casa in montagna – Photo by Andrea Davis on Unsplash

Largo quindi a comodi divani e poltrone magari in pelle, così da aggiungere un altro materiale naturale dai toni caldi. Oppure in tessuto di tonalità neutre come beige, grigio o l’avorio. Meglio se disposti proprio davanti al camino, sia che si tratti di un tradizionale caminetto in muratura che un moderno biocamino.

Da valorizzare se possibile, è anche la vista sull’esterno. Con grandi vetrate ad esempio, così da consentire un continuum visivo con la natura  e il paesaggio circostante. 

Anche se in una casa di montagna si punta all’essenzialità, gli accessori sono comunque importanti per scaldare l’ambiente. Perfetti sono quindi i grandi cuscini e il plaid di lana poggiati sui divani così come i pouf imbottiti e i tappeti, di pelo o in lana grezza capaci di conferire intimità e calore alla stanza.

La casa in montagna: tra stile tradizionale e dettagli moderni

Così come il living, nella casa di montagna anche  la cucina ha ruolo di fulcro centrale, per cui deve essere valorizzata nel modo giusto.

La cucina può essere in legno o rivestita in pietra e generalmente è fatta su misura come gli altri arredi, che dovrebbero essenziali e fatti con materiali resistenti. Tali cioè, da non richiedere una manutenzione giornaliera, essendo in genere quella di montagna, una seconda casa  per le vacanze.

In linea con lo stile della casa, la zona pranzo è quasi sempre dotata di un tavolo in legno con sedie in tinta rivestite in pelo dallo stile montanaro.

Meglio un tavolo grande o estensibile, così da assecondare la dimensione conviviale di una casa di montagna, nella quale  potrebbe essere possibile ricevere degli ospiti.

Arrivano gli ospiti: come preparare la tavola con gusto ed originalità

Anche nelle case di montagna  è bene sfruttare il più possibile le pareti  sia per allestire scaffali che per creare armadi a muro, nei quali riporre contenitori chiusi ed indumenti per la stagione invernale, in genere molto ingombranti.

Spesso per arredare una casa di montagna si ricorrere ai prodotti dell’artigianato locale. Ma utilizzare materiali naturali e tradizionali  non significa rinunciare ad uno stile moderno. Si può  sempre decidere di mixare elementi contemporanei con materiali tipici creando  così delle soluzioni originali capaci di dare una nuova interpretazione alla casa di montagna.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?
  • L’emergenza sanitaria del 2020 ha modificato le preferenze turistiche degli italiani. Nell’estate 2020 la montagna è stata una delle destinazione preferite dai villeggianti italiani. 
  • Le proiezioni Enit ( Agenzia Nazionale del Turismo) a luglio 2020, individuavano la montagna come la destinazione meno colpita dal trend negativo del turismo nel medesimo anno, rispetto alle località costiere e alle città d’arte. 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it