Arredare con le nuove tendenze. I consigli dell’Interior Designer

Il mondo del design è caratterizzato dal continuo aggiornamento di stili e tendenze. Quest’anno non è come il precedente ed è proprio questo che rende questa disciplina così affascinante e ricercata

Nel 2020 il design di interni presenta molte novità, tra cui riferimenti e stili del passato che riaffiorano nei progetti degli arredatori. La commissione di professionisti dell’azienda Pantone ha decretato colore dell’anno il “classic blue”, definito rassicurante e icona della tranquillità.

Più in generale si notatno anche le tonalità verdi e azzurre, in abbinamento al bianco. Ecco nel dettaglio una lista di trend vincenti firmati 2020.

L’arte sui muri

Le pareti divengono spazi d’arte e forme d’espressione, grazie anche al prezioso utilizzo della carta da parati, elemento stabile e sempre più in voga del mercato. Trionfa la riproduzione di soggetti della natura quali tessuti floreali, piante, giungle, riferimenti ad isole tropicali (ecc.). Adattabili ad ogni tipo di stile, la carta da parati può essere, ad esempio, collocata in un ambiente dallo stile industriale se riproduce l’effetto cemento o mattoni, può essere abbinata allo stile tropicale se riporta dei pappagallini, o ancora abbinata allo stile minimalista se disegnata con linee semplici, astratte o con forme geometriche.

.

Sia  lodato il marmo

Da sempre sinonimo di eleganza e raffinatezza, il marmo rimane un pilastro dell’arredamento, l’elemento per antonomasia che non passa mai di moda. Si tratta di un materiale universale, applicabile a tutti gli stili d’arredo ed in ogni stanza. Che sia un tavolino, il top del lavabo in bagno o in cucina, al marmo non ci si può rinunciare.

Il marmo contemporaneo nell’arredamento

.

Ritorno al velluto

Design moderno, al passo coi tempi, futuristico… fino ad un certo punto.

velluto

Foto Unsplash

.

È noto che il richiamo del vintage è sempre forte e, paradossalmente, sempre più richiesto dalla committenza.

Tutto ciò che è “old” richiama vecchi ricordi, nostalgie di epoche passate ed estrema eleganza. Nel 2020 torna, come elemento cardine degli arredi, il velluto. Un materiale maestoso, chic, dai richiami “vecchio stile” per eccellenza, ma facciamo attenzione a non abbinarlo con lo stile rustico. Quest’anno l’interior designer propone un confortevole divano in velluto, con poltrona abbinata. Come non poter accettare?

Ciniglia e velluto per dare un tocco chic alla tua casa

.

Metallo ovunque

Ruolo da protagonista anche per uno degli elementi portanti dello stile industriale: il metallo. Sono presenti ovunque riferimenti e decorazioni in acciaio, oro e argento che creano una delicata armonia di contrasti in ambienti magari troppo scuri.

Arredare un Loft: i consigli dell’Interior Designer

.

Cucina in nero

In cucina, oggi, si fa di tutto: si studia, si lavora, ci si rilassa, è il punto di ritrovo di tutta la famiglia. Perciò è utile donare a questa stanza l’eleganza che merita. Le nuove tendenze d’arredamento suggeriscono un colore che fino a qualche anno fa avremmo considerato insolito: il nero.

Di che colore è la tua casa? Il nero

Abbinato a mobili moderni dona uno charme unico, di grande impatto visivo. Attenzione a non appesantire e rendere troppo cupo l’ambiente. Diventa, quindi, determinante il bilanciamento tra illuminazione e elementi di arredo (ad esempio inserti in acciaio, piante in cucina, metalli, ecc.). La cucina nera generalmente viene ricondotta allo stile industriale ma in realtà può essere abbinata ad ogni tipologia di stile, saranno i rivestimenti, le rifiniture e gli accessori che andranno a distinguere un determinato aspetto.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Nasco in provincia di Alessandria, ma residente nella meravigliosa Puglia. Amante della musica, del buon cibo (mi diletto anche in cucina!) e della bella gente, quella che sorride. Amo i dettagli e sono un'attenta osservatrice. È sin da piccola che comprendo di avere una forte passione per tutto ciò che riguardi il design di interni. Così alla fatidica domanda del "cosa volessi fare da grande" ho dato una risposta: l'Interior Designer. Intraprendo gli studi di interior design presso l'Accademia Telematica Europea di Torino, che mi ha permesso di formarmi ed apprendere al meglio basi e sfaccettature di questo meraviglioso mondo.