Come pulire le tende da sole?

Le tende da sole sono diventate un accessorio indispensabile per gli spazi esterni di casa grazie alla loro funzione estetica e pratica (di protezione da freddo, caldo e occhi indiscreti). Ma come pulire le tende da sole per mantenerle nel tempo?

Tende da sole per gli spazi outdoor

Come pulire le tende da sole: procedimento fai da te

Anche poco tempo dopo la loro installazione, le tende da sole possono risultare sporche e annerite. Per mantenerle in buono stato ed assolvere alla loro funzione pratica ed estetica, necessitano di una buona e costante manutenzione. Il loro lavaggio dipende molto dal tessuto con il quale sono realizzate. Una tenda da sole esterna, a causa dell’esposizione alle intemperie, necessita almeno di un accurato lavaggio al termine della stagione estiva.

Ecco come procedere:

  1. Eliminare i residui di sporco secco (polvere e foglie) depositati sulla tenda utilizzando una scopa dalle setole delicate.
  2. Riempire una bacinella d’acqua e diluire del sapone di Marsiglia o qualche cucchiaio di bicarbonato per un lavaggio delicato che non rovini le fibre della tenda. In alternativa, l’installatore può consigliare il detergente specifico allo scopo.
  3. Pulire la tenda con una spazzola a setole morbide bagnata nell’acqua e sapone (o bicarbonato) avendo cura di strofinare l’intera superficie del telo e la struttura della tenda.
  4. Risciacquare la tenda rimuovendo il detergente.
  5. Fare asciugare la tenda lasciandola aperta in tutta la sua estensione.

Come si forma la muffa sulle tende da sole?

La muffa e gli insetti sono i nemici peggiori delle tende da sole. La muffa rovina il tessuto esteticamente e ne deteriora le fibre. È l’umidità a causare l’antiestetica e malsana formazione della muffa sulle tende da sole. Arrotolare il tessuto umido per via del lavaggio o bagnato dalla pioggia, lasciando asciugare l’acqua al suo interno, è deleterio per la tenda da sole: l’umidità, unita alla polvere, fa proliferare la muffa. La tenda dunque deve essere arrotolata solo se perfettamente asciutta.

Anche le foglie e il materiale organico depositato sulla tenda possono causare la formazione della muffa. Prima di richiuderla è sempre necessario controllarla e, nel caso di sporco organico o foglie, eliminarlo utilizzando una semplice scopa.

Come mantenere una tenda da sole in buono stato?

Per poter mantenere una tenda da sole in buono stato è fondamentale:

  • Praticare una manutenzione ordinaria.
  • Evitare detergenti aggressivi, preferire sempre detergenti delicati o prodotti specifici per la pulizia dei tessuti delle tende da sole.
  • Prestare attenzione agli insetti. Rimuovere e pulire con cura i residui organici per evitare che rovinino irrimediabilmente il tessuto.

Pulire casa in modo naturale: 6 prodotti per farlo!

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Lo smog rovina le tende da sole: è consigliato un lavaggio più frequente per le strutture che si trovano in città.
  • Evitare sempre di riavvolgere la tenda quando è bagnata o lasciarla chiusa a lungo.
  • Evita di pulire le tende da sole con prodotti antimuffa o candeggina poiché rovinano lo strato superficiale impermeabile del tessuto.
  • Le polveri sottili (che contengono metalli) a contatto con candeggina o prodotti antimuffa, generano l’ossido favorendo la comparsa della ruggine, antiestetica e indelebile se non trattata immediatamente.

Perché pulire e riordinare casa rilassa?

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web