Perché pulire e riordinare casa rilassa?

Pulire casa è un metodo eccezionale per rilassare la mente: un vero e proprio rimedio contro lo stress.

Perché pulire e riordinare casa rilassa?

Il bisogno di pulire ed organizzare l’ambiente domestico risponde alla necessità di rigenerazione. L’occasione delle pulizie in casa può trasformarsi nel momento di meditazione giornaliera o settimanale. Il disordine è causa di stress e agitazione: le pulizie domestiche possono offrire importanti benefici e trasformarsi in una vera e propria terapia.

5 lavori da fare in casa prima dell’estate

Perché pulire e riordinare casa rilassa?

Le pulizie domestiche svolte con un atteggiamento positivo sono un antistress e aiutano a rigenerare la mente. Avere casa ordinata vuol dire anche tenere la mente ordinata. Ecco perché pulire e riordinare casa rilassa.

  • L’ambiente che ci circonda, influenza (positivamente o negativamente) anche l’umore. Avere una casa disordinata e sporca, incrementa l’accumulo di stress. Al contrario, un ambiente ordinato e pulito favorisce la calma e allevia il malessere psicologico.
  • Per natura, il cervello umano è incline ad avere tutto sotto controllo. Quando questo non avviene, aumenta lo stato di agitazione. Mantenere casa pulita vuol dire, dunque, avere un certo controllo anche sul mondo esterno.
  • Talvolta pulire casa diventa una sorta di rito, un’abitudine, un appuntamento con precisa cadenza. Riassettare casa con una certa costanza aiuta, in un certo senso, a mantenere tutto sotto controllo, rende calmi e rilassa il cervello, oltre a migliorare l’umore.
  • Ordinare casa regala anche una certa sicurezza: vivere in contesti troppo disordinati e caotici, trasmette disagio e non ci fa sentire bene con noi stessi e di riflesso neanche con gli altri.
Perché pulire e riordinare casa rilassa?

shutterstock_1104506654 Di Elnur

Pulire e riordinare casa rilassa: il decalogo di Keisuke Matsumoto

Keisuke Matsumoto, nel suo libro Manuale di pulizie di un monaco buddhista, espone un decalogo di consigli per aumentare il benessere tramite le pulizie domestiche:

  1. Trattare gli oggetti con cura.
  2. Essere grati agli oggetti che ci sono stati utili e disfarci di quelli di cui non abbiamo bisogno.
  3. È preferibile fare le pulizie durante le prime ore del mattino. Se iniziamo in silenzio, circondati dalla calma, quando gli altri ancora dormono, il nostro cuore si sentirà in pace e la nostra mente libera.
  4. Di sera, prima di andare a dormire, dobbiamo riordinare e mettere a posto le cose che abbiamo usato e messo in disordine durante la giornata. In questo modo, faciliteremo le pulizie il giorno seguente.
  5. Se riusciamo a pulire di mattina e a mettere in ordine la sera, noteremo che il nostro essere si manterrà libero durante la giornata.
  6. Prima di pulire, bisogna aprire le finestre e ventilare in modo da purificare l’aria. Sentire sulla propria pelle la freschezza dell’aria che entra, ci fa sentire più svegli e puri.
  7. Sentire l’aria quando facciamo arieggiare ci permette di entrare in contatto con la natura. La ventilazione è tiepida e gradevole in primavera e in autunno, calda in estate e gelida in inverno. Sentirne la bontà e la durezza sulla pelle ci mette in contatto con la nostra fragilità e, al tempo stesso, con la forza della vita.
  8. Per rispettare la vita, ovvero evitare che proliferino gli insetti senza doverli uccidere per forza, dobbiamo pulire subito dopo i pasti.
  9. Invece di pentirci del passato o di preoccuparci del futuro, dobbiamo vivere a pieno l’adesso e sforzarci di non pentirci domani. Tale concetto applicato alla purificazione dell’anima tramite la pulizia sarebbe: “non lasciare per domani quello che puoi pulire oggi”.
  10. Dividere e fare a turno le pulizie tra tutti i membri della famiglia ci aiuta a valorizzare quello che gli altri fanno per noi. Comprendere che le nostre esistenze dipendono le une dalle altre ci aiuta a fare lavoro di squadra e a svolgere le attività pensando agli altri.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • In Giappone, la Oosouji (ovvero pulizia a fondo) è un’attività di grande valore. I giapponesi svolgono la Oosouji il 28 dicembre in modo da accogliere il nuovo anno con la casa pulita e in perfetto ordine.
  • Alcuni professionisti della salute affermano che le pulizie domestiche possono essere rilassanti e persino meditative. Secondo la psicologa Isabela Pérez-Luna, “Pulire e mettere in ordine hanno una funzione catartica e permettono di disfarsi di cose di cui sentiamo di non aver più bisogno”.
  • Anche la consulente Marie Kondo ci spiega nel suo libro “Il magico potere del riordino” che mantenere la casa in ordine influisce direttamente sulla nostra felicità e sul nostro benessere mentale.

Il metodo KonMari: le regole del riordino perfetto

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web