Cosa serve per una casa domotica?

Il trend della casa domotica, negli ultimi anni, è in rapida crescita e sempre più aziende propongono prodotti connessi in grado di rendere più semplice e intelligente la propria quotidianità. Scopriamo come far diventare la propria abitazione una smart home.

Casa smart: impianto elettrico intelligente e sempre connesso

Cosa serve per una casa domotica?

Per rendere la propria casa domotica è bene partire dall’acquisto di alcuni prodotti. Non per forza bisogna dotarsi subito di tutto ma è possibile acquistare un po’ per volta quello che meglio risponde alle nostre esigenze. Di seguito riportiamo gli accessori che renderanno la tua casa intelligente. Sono tutti controllabili da remoto e totalmente gestibili da applicazioni, tramite smartphone, tablet o smartwatch.

  • Termostati Wi-Fi, permettono una gestione intelligente della climatizzazione della propria abitazione e consentono un costante monitoraggio dei consumi.
  • Lampadine smart, controllabili e programmabili da remoto, il vantaggio di questi prodotti sta nel risparmio energetico non indifferente.
  • Prese Wi-Fi e interruttori smart (o smart switch), permettono di controllare il funzionamento degli elettrodomestici tradizionali ai quali sono collegati. Inoltre, gli interruttori smart consentono di domotizzare luci, cancelli e tapparelle.
  • Videocitofoni Wi-Fi e spioncini smart, permettono di sapere chi c’è dietro la porta di casa anche quando non siamo presenti.
  • Telecamere, baby monitor, allarmi, kit di antifurto, sensori e rilevatori, tutti oggetti indispensabili per la sicurezza della propria abitazione che consentono di monitorare i propri ambienti e ricevere apposite notifiche in caso ci sia qualcosa che non risulta nella norma.
  • Serrature smart, permettono di controllare gli accessi alla casa e rendono, in pratica, lo smartphone una chiave.
  • Robot aspirapolvere, lavavetri, lavapavimenti che diventano dei veri e propri aiutanti nelle faccende domestiche.
  • Tapparelle e tende smart.
  • Dispositivi per il giardino, come centraline di irrigazione Wi-Fi e robot tagliaerba.
Casa domotica

Cosa serve per una casa domotica? – PIXABAY di Gerd Altmann

Cos’è la domotica?

Per domotica si intende l’applicazione dell’informatica e dell’elettronica alla gestione delle abitazioni. La parola deriva dall’unione del termine latino domus, ovvero casa, e di quello greco ticos, ovvero applicazioni. Si tratta di una scienza che implica lo studio e l’applicazione di tecnologie che hanno lo scopo di migliorare la qualità della vita, il comfort e l’efficienza nelle case, negli uffici e nei luoghi frequentati dall’uomo. Alla domotica contribuiscono diverse discipline tra cui:

  • l’ingegneria
  • l’informatica
  • l’elettronica
  • l’architettura
  • le telecomunicazioni.

Home & Building Automation: la casa di oggi è sempre più domotica

Vantaggi della domotica

I vantaggi della domotica risiedono in alcuni concetti. Scopriamo quali sono.

  • Il risparmio energetico e quindi anche economico, la possibilità di personalizzare il funzionamento di luci, elettrodomestici, condizionatori e caloriferi consente di evitare gli sprechi e sfruttare le risorse in base alle proprie necessità.
  • La comodità, ovvero non doversi alzare dal divano per regolare la temperatura o spegnere la luce oppure poter accendere il riscaldamento prima di rientrare a casa costituiscono dei comfort di non poco conto. Inoltre, nell’ambito della domotica assistenziale queste tecnologie possono essere davvero utili per anziani e persone con disabilità.
  • La sicurezza, in quanto sussiste la possibilità di tenere sotto controllo la propria abitazione praticamente 24 ore su 24.

Perché la domotica ci fa risparmiare?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il primo riferimento alla domotica è riconducibile a fine Ottocento, quando il costruttore edile William Penn Powers creò un regolatore automatico della temperatura, fondando un’azienda che sarebbe diventata, nei tempi moderni, l’attuale Siemens. Oggi, nell’ambito, sono entrati in scena i grandi colossi come Apple, Amazon e Google.
  • Il mercato della domotica ha registrato nell’anno 2018 un fatturato di 380 milioni (+52% rispetto all’anno precedente).
  • Si stima che circa il 50% degli italiani possiede in casa almeno un dispositivo connesso.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa