Frutta e verdura di stagione del mese di luglio: la lista completa

È nota ormai l’esigenza di una dieta sana che preveda almeno cinque porzioni di frutta e verdura durante l’arco della giornata. L’estate è ormai arrivata e porta con sé nuovi frutti e la verdura tipica della stagione. La frutta e la verdura di stagione del mese di luglio sono degli ottimi alleati per il nostro organismo. Ecco la lista completa!

Frutta e verdura di stagione del mese di luglio: la lista completa

Con l’arrivo delle temperature più calde aumenta la perdita di liquidi come conseguenza ad una maggiore sudorazione. In questa stagione è fondamentale mantenere l’organismo il più idratato possibile non solo aumentando la quantità di acqua giornaliera ma anche mangiando molta frutta e verdura, integratori naturali di acqua, sali minerali e vitamine.

Organizzare un orto per renderlo sinergico e sostenibile

Ecco la frutta offerta dal mese di luglio:

Alimentazione: come il cibo migliora il nostro benessere

Ecco la verdura del mese di luglio:

  • bietole
  • carote
  • cetrioli
  • cicoria
  • cipolle
  • cipollotti
  • fagiolini
  • fiori di zucca
  • lattuga
  • melanzane
  • patate novelle
  • peperoni
  • pomodori
  • rabarbaro
  • ravanelli
  • rucola
  • scalogno
  • taccole
  • zucchine.

Prendersi cura dell’organismo con anguria, ribes, cetrioli e pomodori

Protagonista indiscussa delle tavole estive è l’anguria! Composta per ben il 92% da acqua, risulta essere particolarmente dissetante e rinfrescante, ideale per idratare l’organismo durante le calde giornate di luglio e per contrastare la ritenzione idrica. Contiene il licopene un potente antiossidante. Il consumo di anguria aiuta a ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. È povera di calorie.

Frutta e verdura di stagione del mese di luglio

Frutta e verdura di stagione del mese di luglio, la lista completa – Canva

Il ribes è un frutto ricco di acido citrico, acido malico, vitamina C, oligoelementi, acidi polinsaturi, flavonoidi e antociani. È un frutto di bosco che cresce spontaneo in aree umide e ombrose, soprattutto a carattere boschivo, nelle regioni montane dell’Asia e dell’Europa centro settentrionale. Il ribes ha un’azione diuretica e depurativa, astringente, rinfrescante. Con il suo indice glicemico particolarmente basso, è facilmente digeribile. Del ribes non si butta via niente! Le gemme aiutano l’organismo a combattere le infiammazioni. Le foglie sono perfette per depurare l’organismo. I frutti, un alleato dell’apparato circolatorio.

Insieme all’anguria anche pomodori e cetrioli, riempiono le nostre tavole di luglio. I cetrioli hanno un alto contenuto di acqua, circa il 95% del loro peso (più dell’anguria). Sono depurativi e poco calorici. Un ottimo alimento per combattere il caldo di luglio.

I pomodori presentano molte qualità benefiche. Sono innanzitutto antiossidanti e ricchi di vitamine e minerali. Sono un alimento molto consumato in Italia. Pensate che nel nostro Paese si coltivano ogni anno circa 5 milioni di tonnellate di pomodoro con oltre 320 varietà.

Luglio: è tempo di raccogliere i pomodori

Perché fa bene mangiare frutta e verdure di stagione?

Consumare frutta e verdura di stagione fa bene perché un’alimentazione che tiene conto della stagionalità dei prodotti, è un’alimentazione più sana in quanto le coltivazioni non necessitano (o ne necessitano in quantità minore) di concimi, pesticidi e conservanti. La frutta e la verdura di stagione è più gustosa e profumata e ha maggiori proprietà nutritive. Mangiare frutta e verdura di stagione è una scelta sostenibile: un frutto fuori stagione richiede infatti maggiori costi di trasporto, più energia, più pesticidi e, ovviamente, anche più soldi!

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Tra tutti gli abitanti dell’Unione Europea, gli italiani sono quelli che mangiano più spesso frutta e verdura.
  • Secondo l’Eurostat, l’85% degli italiani mangia frutta almeno una volta al giorno, mentre una porzione leggermente inferiore, pari all’80% circa, consuma tutti i giorni la verdura. Il 40% della popolazione mangia la frutta almeno due volte al giorno. Si tratta di valori molto al di sopra della media europea. Per esempio, nell’intera Unione è solo il 64% della popolazione a consumare una porzione di frutta almeno una volta al giorno, mentre il 23% assume verdura almeno due volte al giorno. Più di tre europei su dieci, invece, non mangiano né frutta né verdura quotidianamente, nonostante la diffusa consapevolezza del ruolo che questi alimenti hanno in un’alimentazione salutare e bilanciata.
  • Secondo il rapporto Censis-Coldiretti sulle abitudini alimentari degli italiani, emerge tra la popolazione italiana una vera e propria esigenza di alimentarsi in maniera salutare.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.