Prodotti biologici in Sardegna: le principali 10 aziende bio sarde

Condividi L'articolo su

I prodotti biologici in Sardegna

Secondo i dati di Coldiretti la Sardegna è al settimo posto in Italia per superficie biologica: nel 2019 ha superato i 120 mila ettari (il 10,2% della superficie agricola utilizzata -SAU -), in crescita dello 0,8% rispetto all’anno prima.  Le aziende agricole bio sarde sono invece circa 2 mila.

Le principali coltivazioni biologiche in Sardegna riguardano:

  • colture foraggere (circa 16.500 ettari)
  • cereali (oltre 6mila ettari)
  • colture seminative (5.500 ettari)
  • vite (oltre 1.600 ettari)
  • olivo (circa 3.600)
  • ortaggi (circa 800 ettari)
  • frutta (circa 300)

Nel 2021 è stato istituito un vero e proprio distretto totalmente dedicato al biologico, il distretto Sardegna bio.
Il distretto è nato grazie alla collaborazione tra l’Associazione dei produttori Sardegna-Bio, la Coldiretti Sardegna, la Città metropolitana di Cagliari, il Comune di Cagliari, Anci Sardegna e la Fondazione Its Filiera Agroalimentare della Sardegna. 

10 aziende biologiche sarde

Di seguito un elenco di 10 aziende bio sarde, distinte per tipologia di prodotti. Non tutte possiedono la certificazione biologica, ma tutte, comunque, presentano un’offerta di prodotti bio.

  1. Artinpasta
  2. Le Erbe di Janas
  3. Olio Masoni Becciu
  4. Terrantiga
  5. Vini Puddu
  6. Zafferano e spezie di Sardegna
  7. Bresca Dorada
  8. Argiolas Formaggi
  9. Il vecchio forno di Fonni
  10. Anna P. Dolcidisardegna

Bessude il primo paese moderno e smart della Sardegna

Artinpasta

Artinpasta è un’azienda biologica di Nuoro che produce pasta secca bio commercializzata con il nome di Pastaio di Nuoro. Questo per rendere ancora più forte il messaggio del rapporto con il territorio e con le tradizioni.

Una selezione di paste secche pregiate come la Fregola e i Malloreddos. Per la produzione, inoltre, vengono utilizzate esclusivamente farine speciali e selezionate come Kamut, Senatore Cappelli e Farro, tutte biologiche sia negli ingredienti che nella lavorazione. Questo per garantire un apporto nutrizionale migliore e preservare l’artigianalità del prodotto.

La produzione della pasta di Artinpasta rispetta i criteri della filiera corta: tutti i fornitori provengono dal territorio limitrofo. Inoltre, in tutta la catena produttiva vengono garantiti i criteri di lavoro etico e rispetto dell’ambiente.

Le Erbe di Janas

In sanscrito Jnana vuol dire Conoscenza e la conoscenza ci rende liberi, liberi di scegliere e vivere una Vita sana, vera ed in linea con i principi naturali.

Così si presenta l’azienda di Oristano che produce prodotti naturali per la cosmesi.

Nella tradizione sarda le Janas (plurale di Jana) erano donne di potere, belle e molto piccole, per questo qualcuno le definisce anche fate, che vivevano in simbiosi con la natura ed i ritmi della terra che conoscevano l’arte della Guarigione e della Tessitura.

Le Erbe di Janas è un’azienda sarda specializzata nella vendita di erbe tintorie per capelli, erbe in polvere trattanti e rinforzanti per uso personale e professionale.

La filosofia di questa azienda si basa totalmente sulla natura, ed è proprio nella natura che seleziona i migliori prodotti biologici per ogni esigenza della pelle e dei capelli.

Azienda agricola Masoni Becciu

L’azienda agricola “Masoni Becciu” è situata in provincia di Cagliari, a Seddanus Villacidro, una città olivicola di antica tradizione, in cui esiste un clima particolarmente favorevole per la produzione di olio di alta qualità, ed in cui si può condurre l’agricoltura biologica.

L’azienda ha una produzione di olive da tavola e di olio extra vergine, garantito da AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) e controllato da ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale).

Con circa 32 ettari di terreno e 25.000 litri di olio venduti ogni anno non solo in Italia ma anche in Belgio, Svizzera, Olanda, Germania e Austria, l’olio Masoni Becciu è stato diverse volte inserito nella top 5 dei cinque migliori oli biologici al mondo, secondo i parametri di Biol, il premio riservato agli oli di oliva extravergine biologici.

Terrantiga

Terrantiga è l’unica organizzazione di produttori del settore apistico della Sardegna, nata dall’unione di un gruppo di apicoltori con una tradizione secolare.
L’azienda pratica un’apicoltura sostenibile, pulita ed etica. Terrantiga è infatti prima, tra le aziende bio in Sardegna, nell’apicoltura biologica.


L’Organizzazione Produttori Terrantiga è specializzata nella produzione di Miele di Sardegna, Propoli BIO, Pappa reale biologica italiana.

Tutti i benefici del miele e del polline d’api

Vini Puddu

…Non conoscete il Nepente di Oliena neppure per fama? Ahi lasso! Io son certo che, se ne beveste un sorso, non vorreste mai più partirvi dall’ombra delle candide rupi…” Gabriele D’Annunzio

In questo viaggio alla ricerca di aziende bio sarde ci si sposta ora a Oliena, in località Orbuddai, nelle terre del Cannonau, dove viene prodotto il Nepente di Oliena, una sottozona del Cannonau di Sardegna DOC.

Qui, nel 1976 la famiglia Puddu impiantò in località Orbuddai il primo vigneto di Cannonau.
L’azienda vitivinicola Fratelli Puddu di Oliena produce vini tipici del suo territorio. I vigneti di Cannonau, allevati in conduzione biologica, si trovano ai piedi del Monte Corrasi in un contesto ambientale unico.
Tra i tanti premi e riconoscimenti ottenuti da questa azienda, il vino Carros 2016 è stato inserito da Wine Without Walls di Vinitaly nei migliori vini biologici e biodinamici della Sardegna.

Zafferano e spezie di Sardegna

A Turri, nel sud della Sardegna l’azienda “Zafferano e spezie di Sardegna” è specializzata nella coltivazione biologica di spezie e piante aromatiche. Dalla menta al finocchietto selvatico, passando per l’origano, la salvia, il rosmarino. E ancora coriandolo, peperoncino piccante e bacche di mirto.

La Sardegna, grazie al suo clima, permette di produrre tantissime spezie. E quelle prodotte da questa azienda hanno tutte la certificazione biologica.

Prodotti biologici in Sardegna

Prodotti biologici in Sardegna: le principali 10 aziende bio sarde – foto di Fresnel da Shutterstock

Bresca Dorada

Tra le aziende bio sarde non poteva certamente mancare un’azienda produttrice del famoso Mirto.

A Muravera in provincia di Cagliari in una valle incontaminata di 7 ettari tra i monti e il mare si trova l’azienda Bresca Dorata.
L’azienda, che inizialmente produceva miele, oggi produce anche marmellate, confetture, composte, succhi e soprattutto il Mirto.

Fiore all’occhiello della sua produzione biologica di Bresca Dorada è il Mirto Rosso Biologico. L’alta percentuale di bacche di mirto per litro di liquore dona a questo Mirto Rosso biologico delle intense e vibranti note balsamiche ed aromatiche persistenti e gradevoli.

Argiolas Formaggi

Argiolas Formaggi è uno dei caseifici più importanti della Sardegna.

Nato nel 1970 con la costruzione del primo caseificio, oggi i magazzini possono accogliere circa 200.000 forme garantendo la massima qualità durante il processo di maturazione e stagionatura. La continua ricerca ha portato l’azienda ad un avanzamento tecnologico basato principalmente sulla sostenibilità, ma anche alla creazione di prodotti innovativi come la linea di pecorino CLA.

I formaggi della Linea BIO sono prodotti con latte proveniente da allevamenti biologici certificati. Gli animali degli allevamenti biologici vengono allevati all’aperto, liberi di brucare l’erba di pascoli selezionati.
Il Giglio Sardo BIO è uno dei prodotti di punta di questa azienda. È un pecorino semi stagionato a pasta cruda. Dai sentori di fieno, nocciole, burro e panna freschi. Al palato è leggermente granuloso, dolce e solubile, dalla sapidità media. Un formaggio equilibrato con una persistenza medio lunga e un finale piacevole.

Prodotti biologici in Sardegna

Prodotti biologici in Sardegna: le principali 10 aziende bio sarde – foto di fabiano goreme caddeo da Shutterstock

Sunalle il vecchio forno 

Fonni è il paese più alto della Sardegna. Un suggestivo paesino della Barbagia adagiato sulle pendici del Gennargentu, circondato da montagne che dominano le grandi valli.

Qui tutti conoscono la grande esperienza di Sunalle, il vecchio Forno. Nel 1991, Sara e Maria cognate nella vita privata, decidono di rilevare un vecchio forno di Fonni, dando vita a un’attività di famiglia che nel tempo è diventata l’azienda leader della produzione di pane Carasau in Sardegna.

L’azienda Sunalle ha avviato diversi progetti per l’industrializzazione dei processi produttivi nel rispetto della tradizione di un pane simbolo dell’isola.
Considerato uno dei più antichi al mondo, il carasau è un pane tipico sardo, originario della Barbagia, conosciuto anche con il nome di carta musica. Questo nome si riferisce al caratteristico rumore fatto dal pane quando si spezza e si mastica.
Il pane Carasau dell’azienda Sunalle viene prodotto con farine biologiche.

Habitante a tavola: farina bianca o farina integrale, quale scegliere?

Anna P. Dolcidisardegna

Il viaggio alla scoperta di alcune delle aziende bio sarde non poteva che terminare con il dolce.
Nel lontano 1942 Anna Puligheddu apre un piccolo laboratorio artigianale a Oliena, in provincia di Nuoro. Qui nel 1968 crea i Pistokkeddos, savoiardi morbidi fatti con solo uova, zucchero e farina e diventati famosi ormai in tutto il mondo.

Negli anni 80, la produzione cresce e così l’azienda prende il nome di Anna P.
Oggi, nel segno dell’innovazione e del rispetto dell’ambiente, l’azienda produce i pistokkeddos biologici, grazie all’impiego di uova, zucchero e farina provenienti esclusivamente da agricoltura biologica certificata.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il distretto Sardegna bio conta più di 100 aziende aderenti. E l’adesione a nuove aziende biologiche è sempre aperta.
  • L’Italia ha il record europeo di campi bio con il 15,8% della superficie agricola utilizzata (Sau) a livello nazionale nel 2019 contro il 10,1% della Spagna, il 9,07% della Germania e l’8,06% della Francia. 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da

Divido il mio tempo tra la professione di comunicatore pubblico e l’arte della danza contemporanea, che mi porta sui palcoscenici italiani come danzatore e coreografo. L'arte, il teatro, la danza, i viaggi e la cucina sono le mie passioni. L’incontro con Habitante è un’avventura di scrittura che mi permette di raccontare, con stimoli nuovi, i mondi che ho conosciuto e imparato ad apprezzare negli anni.