Vai al contenuto
Assisi

Unesco Italia: Alla scoperta di Assisi, la Basilica di San Francesco e altri siti francescani

Condividi L'articolo su

Negli anni 2000 anche la città-santuario di Assisi viene inserita nella Lista dei Beni Patrimonio UNESCO. Città medievale e romana, ha dato i natali a Francesco d’Assisi, dal quale è nato l’Ordine francescano.

Unesco Italia: alla scoperta del Centro Storico di Urbino

Assisi e i siti riconosciuti come Patrimonio dell’Umanità

La città umbra presenta uno splendido paesaggio naturale che accoglie edifici dall’aurea storica di origine romana e medievale. Assisi accoglie un importante testimonianza di opere d’arte e architettura religiosa.

Tra i siti riconosciuti dall’UNESCO troviamo:

  • Centro Storico, che include anche la Rocca Maggiore e la Rocca Minore
  • Basilica di San Francesco e la Basilica di Santa Chiara
  • Chiesa di Santa Maria Maggiore e la Basilica di Santa Maria degli Angeli con la Porziuncola
  • Cattedrale di San Rufino
  • Abbazia di San Pietro
  • Tempio di Minerva ed il Convento della Chiesa Nuova
  • Santuario di Rivotorto
  • Eremo delle Carceri e il Monastero di San Damiano.

Nell’89 a.C., la città di Assisi diviene Municipio Romano, la cui influenza e testimonianza si ritrova in diverse strutture:

  • le Mura, ancora ben conservate
  • Tempio di Minerva, nella sua facciata
  • resti del Forum
  • Anfiteatro e una casa nobiliare affrescata.

A seguito dell’indipendenza raggiunta nell’anno Mille, la città umbra vede un periodo di prosperità e rinascita economica. Da qui proliferano culti e movimenti monastici, da cui ha origine il movimento francescano.

Difatti, nel 1182 ad Assisi, nasce proprio il noto San Francesco che rende famosa la città natale per la diffusione dei suoi messaggi e del suo movimento che si basa sui concetti di pace, amore e tolleranza.

Inoltre, un altro nome importante è collegato alla città di Assisi; ovvero Santa Chiara, in quanto è stata la fondatrice dell’Ordine delle Clarisse.

Assisi
Alla scoperta di Assisi, la Basilica di San Francesco e altri siti francescani – Di canadastock shutterstock

La Basilica di San Francesco e gli altri siti francescani UNESCO

Numerose sono le strutture religiose e architettoniche importanti, sia a livello culturale che storico. La più celebre è sicuramente la Basilica di San Francesco, la quale ha contribuito allo sviluppo artistico e architettonico del sito.

Questo edificio si compone da:

  • la Basilica Inferiore, del 1228 – 1230, dall’aspetto austero, presenta delle decorazioni trecentesche della Scuola Fiorentina e Senese.
  • Basilica Superiore, del 1230 – 1253. Anche in questa struttura sono presenti i meravigliosi affreschi di Giotto, raffiguranti la vita di San Francesco. Ma anche altri capolavori, come le opere di Cimabue. La Basilica di San Francesco è famosa nel mondo anche per queste opere d’arte.
  • Una Cripta, con scavi del 1818, la quale contiene la tomba del Santo e le sue spoglie.

Tra gli altri siti definiti Patrimonio Mondiale rientrano anche:

  • Chiesa di Santa Chiara, della metà del XIII sec., fondatrice dell’ordine delle Clarisse.
  • Duomo di San Rufino
  • Chiesa di San Pietro, del XIII sec. e la Chiesa Nuova (1615).
  • Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola, dove morì San Francesco e dove fondò l’Ordine dei Frati Minori.
  • Santa Maria Maggiore.

Unesco Italia: alla scoperta dell’area archeologica e Basilica patriarcale di Aquileia

Criteri d’inserimento di Assisi nella World Heritage List

Per i seguenti motivi, la città di Assisi con i suoi edifici religiosi, è stata inserita nella Lista dei Beni Patrimonio UNESCO:

  1. Assisi rappresenta un insieme di capolavori del genio creativo umano, come la Basilica di San Francesco, riferimento fondamentale per la storia dell’arte in Europa e nel mondo.
  2. La diffusione del messaggio artistico e spirituale dell’Ordine Francescano ha contribuito in maniera significativa allo sviluppo dell’arte e dell’architettura nel mondo.
  3. Assisi è un esempio unico di continuità di una città santuario nel suo ambiente naturale dalle sue origini umbro-romane e medievali fino ai giorni nostri, rappresentato dal paesaggio culturale, dagli insiemi religiosi, dai sistemi di comunicazione e da un tradizionale uso del territorio.
  4. La Basilica di San Francesco è un eccezionale esempio di un tipo di complesso architettonico che ha influenzato in maniera significativa lo sviluppo dell’arte e dell’architettura stessa.
  5. Assisi, luogo di nascita dell’Ordine Francescano, è stata strettamente associata fin dal medioevo al culto e alla diffusione dello stesso movimento francescano nel mondo, trasmettendo un messaggio universale di pace e di tolleranza.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il Cantico delle creature, scritto da San Francesco d’Assisi nel 1224, è il testo poetico più antico della letteratura italiana di cui si conosca l’autore.
  • A seguito del terremoto nel 1997, si ha avuto il crollo di una volta della Basilica Superiore oltre che alla distruzione di 130 mq di affreschi medievali.
  • La città umbra di Assisi ospita 28.059 abitanti (dati ISTAT 2020).

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News