Fase 2, si può andare in montagna nella propria regione. Ecco cos’altro è consentito

Secondo gli aggiornamenti del DPCM del Governo, da domani sarà consentito spostarsi con mezzi pubblici o privati per raggiungere il luogo individuato per svolgere tali attività. Scopriamo insieme quali.

Fase 2, si può andare in montagna nella propria regione

Buona notizia per gli amanti della natura: all’interno della propria regione l’attività motoria e sportiva è consentita. Non solo nel proprio domicilio, ma ora sono consentiti anche gli spostamenti, pubblici e privati all’interno della propria regione.

Come vivere in autosufficienza in montagna

Sono comunque da considerare eventuali misure restrittive emanate dalle varie Regioni e dai Comuni.

Fase 2, buone notizie per gli amanti della natura. Si può uscire per fare una passeggiata?

Per la Fase 2 si può uscire dal proprio domicilio solo per andare al lavoro, per motivi di salute, per necessità  o per svolgere attività sportiva o motoria all’aperto.

Pertanto, le passeggiate sono ammesse solo se strettamente necessarie a realizzare uno spostamento giustificato da uno dei motivi appena indicati. Ad esempio, è giustificato da ragioni di necessità spostarsi per fare la spesa, per acquistare giornali, per andare in farmacia, o comunque per acquistare beni necessari per la vita quotidiana, ovvero per recarsi presso uno qualsiasi degli esercizi commerciali aperti.

Inoltre, è giustificata ogni uscita dal domicilio per l’attività sportiva o motoria all’aperto.

Tutti gli spostamenti sono soggetti al divieto generale di assembramento, e quindi all’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza minima di un metro fra le persone.

Andare in vacanza con il cane in montagna: tutto ciò che devi sapere

Fase 2, buone notizie per gli amanti della natura. È consentito fare attività motoria o sportiva?

L’attività sportiva e motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente, a meno che non si tratti di persone conviventi.

Per la fase 2 l’attività sportiva e motoria all’aperto sarà consentita non più solo in prossimità della propria abitazione. Sarà possibile la presenza di un accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti.
È obbligatorio rispettare la distanza interpersonale di almeno due metri, se si tratta di attività sportiva, e di un metro, se si tratta di semplice attività motoria. In ogni caso sono vietati gli assembramenti.

Non è consentito svolgere attività motoria o sportiva fuori dalla propria Regione.

Fase 2, buone notizie per gli amanti della natura. Posso utilizzare la bicicletta?

L’uso della bicicletta è consentito per raggiungere la sede di lavoro, il luogo di residenza o i negozi che proseguono l’attività di vendita. È inoltre consentito utilizzare la bicicletta per svolgere attività motoria all’aperto. In ogni circostanza deve comunque essere osservata la prescritta distanza di sicurezza interpersonale.

Coronavirus, chi sono i congiunti?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Gli amici si potranno vedere ma l’articolo 1 comma d vieta ancora «l’assembramento di persone in luoghi pubblici e privati». È lecito darsi appuntamento con un amico per passeggiare insieme ma non è possibile vedersi in gruppo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by