Trascorrere le vacanze in fattoria

Le vacanze estive possono essere un bel momento per lasciare lontano la frenesia della città e passare del tempo a contatto con la natura. Una vacanza in fattoria può essere un’esperienza interessante per abbandonare la routine e scoprire i ritmi della vita contadina. Niente bus e metropolitana per correre da un capo all’altro della città, ma solo pace e relax a ritmo lento, tra i sapori della terra e il silenzio della campagna. Molte fattorie hanno aperto la loro attività all’esterno, masserie didattiche e agriturismi sono le formule scelte per unire l’attività lavorativa del settore agricolo a quello della ricettività. Una formula che riscuote molto successo perché permette di vivere delle esperienze autentiche e di conoscere da vicino questo mondo. Ecco alcuni suggerimenti per una vacanza in fattoria.

Agriturismo Cascina Santa Brera

Poco distante da Milano, nel cuore del Parco Agricolo Sud, si trova l’Agriturismo Cascina Santa Brera, un’antica cascina restaurata con i principi e i materiali della bioedilizia. Con 34 ettari di ambiente protetto, coltivato con i metodi dell’agricoltura biologica, 40 posti letto in camere e mini alloggi, ed anche un ristorante che offre ai suoi ospiti piatti preparati con materie prime biologiche coltivate nella cascina. Qui si possono seguire visite guidate e corsi per conoscere l’agricoltura biologica e la vita nei campi, ma anche i lavori in cascina e la permacultura, che si basa sull’utilizzo sostenibile della terra. La vacanza in fattoria qui permette di entrare in contatto con il mondo della cascina attraverso corsi e laboratori come l’autoproduzione di saponi, l’autocostruzione di case in balle di paglia, orticoltura biologica, riconoscimento e utilizzo delle piante spontanee commestibili e la bioedilizia. La cascina ospita anche la Scuola di Pratiche Sostenibili che organizza un Corso completo di Formazione in Pratiche Sostenibili con Progettazione in Permacultura e propone anche il progetto adotta un orto.

 

Agriturismo Biologico Sant’Egle

Per una vacanza in fattoria in Toscana, in provincia di Grosseto, c’è l’Agriturismo Biologico Sant’Egle, una dimora storica che fu Dogana nel 1600, qui trovavano ristoro i viandanti che passavano il confine fra lo Stato Pontificio e il Granducato di Toscana. Restaurata seguendo i principi della bioedilizia, è la meta ideale per chi ricerca un luogo dove rilassarsi e sperimentare la vita in campagna. Qui si coltiva spirulina, zafferano, frutta e verdura seguendo il metodo biologico sinergico e biodinamico, e il 100% dell’energia usata è prodotta da fonti rinnovabili. Per conoscere da vicino la vita in campagna, gli ospiti di questa struttura possono seguire corsi di Agricoltura Biologica Sinergica, imparare a fare il formaggio e le marmellate, oppure un corso di cucina popolare Toscana e uno per imparare a coltivare lo zafferano.

Masseria Salamina, shutterstock_Di Tatiana Dyuvbanova

 

Masseria Salamina

In Puglia la vacanza a contatto con la vita contadina si fa in masseria, per vivere un’esperienza autentica c’è Masseria Salamina, centro agricolo e residenza nobiliare già dalla fine del 1600. Una struttura che custodisce storia e fascino, un tempo era fortificata per difendersi dagli attacchi dei pirati saraceni, e in tempi recenti è diventata un agriturismo. Qui si possono seguire diversi corsi organizzati per permettere agli ospiti di entrare in contatto con i ritmi della vita in campagna. Tra le attività proposte dalla struttura ci sono corsi sui cicli delle produzioni biologiche o integrate delle colture di olive da olio, frutta e ortaggi, la trasformazione del grano in farina, in pane e pasta e la preparazione di dolci tipici. Ma anche scoprire i passaggi della trasformazione dell’oliva in olio extra vergine con laboratori di degustazione, di chimica dell’olio e cosmesi naturale attraverso la produzione di saponi e creme. E si possono anche preparare confetture e dolci tipici a base di mandorle e piatti della cucina locale.

 

Agripaules

In Sardegna, in provincia di Nuoro c’è Agripaules, un agriturismo biologico immerso nella tipica campagna dell’isola. Una vacanza in fattoria che permette di vivere anche l’esperienza dell’agricampeggio, con piazzole immerse nella natura, all’ombra dei lentischi e degli olivastri, ideale per chi vuole trascorrere le ferie in un angolo di relax silenzioso in aperta campagna. Qui si possono assaggiare i tipici prodotti sardi, come formaggi e vino, e seguire escursioni sul Supramonte, ma anche partecipare ai lavori dell’agriturismo aiutando nella cura e nell’accudimento degli animali e dell’orto. In questa struttura c’è una particolare attenzione ai bambini e al mondo della scuola, infatti propone diversi percorsi didattici per far conoscere ai bambini e ragazzi il mondo della campagna, organizzando anche campi estivi per bambini dagli 8 anni ai 13.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • La fattoria didattica è un’azienda agricola che svolge anche attività didattico-formative. All’interno di queste aziende parte del tempo e parte della struttura aziendale viene messo a disposizione per accogliere gruppi scolastici, famiglie e singoli consumatori coinvolgendoli attivamente nella vita produttiva per far vivere direttamente l’esperienza della vita in fattoria.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it