Tendenza cocooning: lo stile per una casa calda e confortevole

La tendenza cocooning si ispira al design nordico, è uno stile che ti aiuta a rendere la casa una sorta di rifugio felice. Un luogo confortevole in cui rilassarsi e trascorrere il proprio tempo libero nel totale relax. Riprende a tratti le caratteristiche dello stile Hygge ma ciò a cui aspira è leggermente diverso. Vediamo di cosa si tratta.  

Effetto cocooning: la tendenza arredo per una casa accogliente

Il termine cocooning deriva dall’inglese e significa letteralmente “bozzolo”. Nell’interior design con questa parole si intende significare il senso di protezione, il calore domestico che solo una casa accogliente riesce a darti. Complice il periodo di lock down, che ha costretto gran parte della popolazione mondiale a trascorrere la gran parte del tempo nella sua casa, lo stile cocooning è diventato di gran moda. Ma per quanto lo stile cocooning sia ciò di cui si parla in questo periodo, è in realtà una tendenza nata negli anni ’90.

In verità il termine è stato coniato nel 1981 da Faith Popcorn, famosa consulente di marketing americana, che aveva individuato in questo stile prima di tutto una filosofia di vita. L’idea di base era individuata nella tendenza della società anni Ottanta che già cominciava a costruirsi una sorta di “guscio di sicurezza”. Intorno a questo modo di vivere si è sviluppata una tendenza, che ha influenzato anche la moda e l’interior design.

Idee per arredare la casa in stile hygge

Le caratteristiche della tendenza cocooning

Vivere cocooning, significa rilassarsi a casa e stare lontano dalla socializzazione. In  termini di arredo e design è quindi uno stile che intende creare spazi confortevoli in cui riposare, stando lontani dalla vita frenetica e dagli appuntamenti mondani. Ma lo stile cocooning non rifugge la vita di città. È piuttosto un mood che si può ricreare ovunque.

Dallo stile Hygge, lo stile di vita danese che privilegia comfort e calore riprende i concetti di benessere e armonia. Ma si possono ritrovare anche elementi dello stile stile shabby-chic, ad esempio per i mobili di legno decapati e per il prevalere delle tonalità neutre su arredi e finiture.

Uno dei punti fondamentali di una casa effetto cocooning è l’illuminazione. La luce è ciò che contribuisce a rendere un’atmosfera calda e domestica. Deve quindi esserci un’illuminazione morbida, magari d’ intensità regolabile. Per creare atmosfera oltre alla luce artificiale delle lampade, non possono mancare lanterne e candele, meglio ancora  se profumate.

Tendenza cocooning lo stile per una casa calda e confortevole e di moda

Tendenza cocooning lo stile per una casa calda e confortevole – Shutterstock di Alena Ozerova

Materiali e finiture d’arredo

Obiettivo della tendenza cocooning nell’arredo è quello di contribuire a rendere migliorare la qualità della vita e il benessere dell’abitare. Per questo vengono suggeriti nell’arredamento materiali naturali di qualità. A cominciare dal legno, da utilizzare per sedie, tavoli e complementi. Ma anche per pavimenti e i rivestimenti dei soffitti. Perfetti per ottenere un effetto cocooning anche la pietra, il midollino e il bamboo.

Lo stile cocooning si esprime al meglio con i toni di colore neutri, dominanti come nel design nordico.

Oltre al bianco e ai toni neutri, i colori devono essere tenui prevalentemente colori della terra e della natura. Grigio, tortora e beige a cui abbinare l’effetto calmante del blu, dell’azzurro, del rosa cipria e del verde sia in tonalità salvia che menta. Nulla vieta di utilizzare anche tonalità più decise. Spazio quindi ai colori caldi come nocciola, crema, arancio e giallo senape. Per le decorazioni si può osare con qualche dettaglio dorato.

Garantiscono effetto cocooning anche la presenza dei tessuti. Coperte, plaid e cuscini, hanno un ruolo molto importante e si possono disporre ovunque: sia nella zona giorno che nella zona notte. La ricerca sensoriale della morbidezza è determinante per una casa tendenza cocooning. A seconda della stagione le coperte da appoggiare sulle poltrone e sui divani possono essere in cotone, lino o lana a maglia grossa. Da riscoprire anche i  tappeti, specie le versioni morbide e pelose, su cui camminare a piedi scalzi.  

Arredare la casa per un effetto cocooning

La tendenza cocooning si sposa con lo slow living, rallentare i propri ritmi di vita per trascorrere del tempo in casa e quindi allestirla nel modo più accogliente possibile. Riscoprendo il piacere dello stare a casa in ambiente caldo e avvolgente. Accoccolandosi sul divano semplicemente per sorseggiare caffè o leggere un libro. Si può ricreare atmosfera cocooning scegliendo i pezzi d’arredo giusti, anche artigianali e fatti su misura.

Per i mobili e gli imbottiti la tendenza cocooning suggerisce di optare per arredi confortevoli, come divani e poltrone ampi e morbidi.

Anche la presenza di piante e fiori è una componente importante per una casa di tendenza cocooning. Il verde può essere aggiunto insieme alle decorazioni floreali, un po’ in tutte le stanze. La loro presenza contribuirà certamente al comfort abitativo.

Piante tropicali da far fiorire in casa a gennaio

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?
  • Un’indagine a campione condotta dall’Osservatorio sulla Casa su un numero di italiani intervistati alla domanda su quale aspetto ritengano importante per la propria casa, l’82 % ha risposto che la casa deve essere comoda da vivere. Di questi utenti il 65% si ritiene inoltre soddisfatto e pensa che la propria casa sia davvero comoda da vivere  e adatta alle proprie esigenze.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it