Tanti consigli per arredare casa in stile Art Déco

Arredare casa richiede sempre uno studio attento e un progetto accurato. Tendenze e stili si susseguono con velocità ma quello che più bisogna seguire è la propria inclinazione personale. Ecco allora, per gli amanti dello stile Art Déco, alcuni consigli per arredare casa secondo questo stile raffinato e dall’aspetto lussuoso.

I materiali dello stile Art Déco

Ogni stile d’arredamento predilige determinati materiali, colori e finiture. Per arredare casa in stile Art Déco, bisogna optare per mobili in legno e dalle linee sinuose. Gli arredi Art Déco per eccellenza sono in ebano o teak. Un consiglio è quello di puntare su qualche elemento vintage per dare un tocco di originalità e carattere all’ambiente. Per le texture, invece, spazio al velluto! In generale, nei tessuti, lo stile Art Déco deve essere audace: colori pieni e forme geometriche devono rivestire poltrone, divani, cuscini e coperte.

arredare casa in stile Art Déco

Tanti consigli per arredare casa in stile Art Déco – shutterstock 34673011 Di 3dimentii

E le forme?

L’arredamento in stile Art Déco è caratterizzato da arredi dalle forme classiche e simmetriche, geometrie nette. Molto apprezzata in questa tipologia d’arredamento è la carta da parati dai forti richiami geometrici con motivi come righe, cerchi o forme a zig zag.

Lo stile Art Déco e gli specchi

Gli specchi sono uno dei principali complementi d’arredo. Grazie alla loro versatilità possono adattarsi ad ogni contesto. In particolare, lo stile Art Déco ama gli specchi, in grado di espandere la luce naturale e illuminare gli angoli più cupi di un interno grazie al riflesso della luce di una finestra o di una lampada. Uno specchio dai lineamenti classici, arrotondati, aggiunge un tocco di fascino e raffinatezza ad un ambiente Déco.

Il soggiorno in stile retrò

Contrasti cromatici

Il colore riveste grande importanza nello stile Art Déco. Forti contrasti e toni accesi, caratterizzano la casa Déco. Giallo, rosso, verde, blu, rosa nelle loro sfumature più vivaci e profonde vengono combinati a particolari in argento, nero e cromato. Beige e crema, tinte decisamente più neutre, sono concesse nella zona notte o nel living, purché in contrasto con arredi in legno lucido o laccato. Il contrasto cromatico fra il bianco e il nero è quasi un must dello stile Art Déco.

Arredamento innovativo e sostenibile: 4 tendenze della primavera 2021

Ma dove nasce lo stile Art Déco?

L’Art Déco è stato un fenomeno che ha interessato il periodo fra il 1919 e il 1930 in Europa. In America, in particolare negli Stati Uniti, si prolungò fino al 1940 e riguardò le arti decorative, le arti visive, l’architettura e la moda. Lo stile Art Déco ha caratterizzato il design tra le due guerre mondiali e ha avuto inizio dopo l’esposizione internazionale di arti decorative e industriali moderne a Parigi nel 1925. È il tocco della cultura francese, egiziana o mediterranea, che utilizza motivi geometrici e colori spesso vivaci. Il centro di design Art Déco rimane Parigi con il mobilio di Jacques-Émile Ruhlmann che rinnovava in elegante chiave moderna i fasti dell’ebanisteria parigina. Il ferro battuto di Edgar Brandte, i mobili modernistici del designer di origine Scozzese-Olandese Eileen Gray, i lavori in vetro di René Lalique e Maurice Marinot, gli orologi di Cartier, i manifesti di Cassandre e tanti altri artisti e designer.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo. E tu?

  • Poltrone, divani e pouf in velluto, frange, ottone e marmo. Superfici lucide, motivi geometrici, legno accogliente, tessuti opulenti e colori vivaci come il bordeaux, il petrolio, il viola o il verde smeraldo: questa è l’interpretazione moderna dello stile Art Déco.
  • Habitante ha condotto uno studio per individuare i trend futuri dell’habitat e dell’abitare, che influenzeranno le case e le vite degli abitanti dal 2021 in poi. Scarica qui il report gratuito sulle nuove tendenze di stile 2021.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web e specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design presso l’Accademia Telematica Europea