Riciclo creativo: creare un terrario fai da te

L’arte del riciclo creativo nell’ottica di una vita sostenibile è sempre più di moda. Non solo. Il fai da te si coniuga anche alla voglia di natura: sempre più abitanti sognano una casa con giardino, balconi fioriti e verande spaziose e verdi. E dentro le mura domestiche? Anche lì cresce la voglia di natura! Proviamo insieme a creare un terrario fai da te per decorare un angolo in casa portando un po’ di natura tra le mura domestiche.

Creare un angolo verde in casa riciclando bottiglie e barattoli

Creare un terrario fai da te: cosa occorre

Il terrario è un piccolo giardino in bottiglia. Per poterlo realizzare occorrono semplicemente:

  • delle piantine da terrario
  • un po’ di terriccio
  • dei sassolini
  • del carbone vegetale
  • un nebulizzatore
  • un contenitore in vetro
  • delle pinzette.

Creare un terrario fai da te: come procedere

Per realizzare un terrario è necessario

  1. preparare il fondo mettendo sulla base del contenitore in vetro dei sassolini, uno strato di carbone vegetale e infine del terriccio soffice.
  2. Scavare le buche premendo sul terriccio in base alla dimensione delle piantine.
  3. Inserire le piantine in modo delicato utilizzando delle pinzette.
  4. Compattare il terreno e inumidire la terra.
  5. Decorare il terrario aggiungendo muschio e altri elementi decorativi.
Creare un terrario fai da te

Creare un terrario fai da te – Canva

Idee creative per un terrario fai da te

Dando spazio alla propria creatività, è possibile realizzare le composizioni green più svariate. In base alla forma e alle dimensioni del contenitore che si andrà ad utilizzare si potranno creare terrari differenti.

Delle damigiane sono perfette, per esempio, in ambienti dall’aspetto vintage. I contenitori in vetro trasparente sono ideali per contesti più moderni e minimali e danno maggiore visibilità al mini giardino che si andrà a realizzare.

Il magico potere delle piante in casa: terapeutiche e antistress

Mini terrario fai da te

Quando si ha poco spazio a disposizione in casa ma tanta passione per la natura, è possibile creare un mini terrario fai da te da appendere o da posizionare sulla scrivania.

I contenitori perfetti per realizzare un mini terrario sono i barattoli in vetro, quelli per le conserve o le bottiglie di vetro: sono molto decorativi collocati sul tavolo della cucina o su una mensola nella zona living.

Creare un terrario fai da te

Creare un terrario fai da te – Canva

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Secondo i dati dell’Osservatorio sulla Casa, nell’arredamento/ristrutturazione di un’abitazione (sia per gli spazi interni che esterni) il 26% degli abitanti si dirige verso centri fai da te e bricolage.
  • Gli italiani sono un popolo verde, nonostante l’inquinamento e i disastri ambientali. Da un’indagine GfK realizzata in 17 Paesi, l’Italia risulta in buona posizione per passione e impegno dedicati a orti e giardini. Almeno una volta la settimana, più del 30% degli italiani si dedica a coltivare fiori, piante e vegetali commestibili. Il giardinaggio è un’attività alla portata di tutti, a prescindere da età e sesso. A prediligere questa attività sono i meno giovani: il 41% degli over 55 si dedica in modo particolare alla coltivazione di orti e alla cura di fiori e piante ogni settimana. Le attività preferite dagli italiani (84%) sono piantare, annaffiare e concimare fiori e piante sia all’aperto che in casa o in un terrario!

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web