Il magico potere delle piante in casa: terapeutiche e antistress

Le piante in casa fanno bene alla salute 

Oltre ad essere elemento elegante e di design per le nostre abitazioni, le piante in casa sono un vero e proprio toccasana per la nostra salute. Alcune piante possono vivere a lungo, arrivando anche a fiorire, altre compiono il loro ciclo vitale più brevemente, che può durare qualche settimana. Non solo estetica e compagnia: è stato scientificamente provato che le piante in casa hanno un magico potere nell’aiutarci a comprare lo stress e a recuperare la sintonia con i ritmi naturali.

Il contatto con la natura che allevia lo stress

Coltivare delle piante in casa aiuta soprattutto a recuperare quel contatto con la natura che la routine quotidiana, tra studio e lavoro, ci fa perdere. Per prendersi cura del verde domestico non è necessario il pollice verde, ma ci vuole pazienza e dedizione: siamo, in qualche modo, “costretti” a ricordarci gli appuntamenti con le nostre piante e con il cambiare delle stagioni. Questo ci porta in più sintonia con il cosmo della natura, che spesso ci manca vivendo in appartamenti chiusi e lontani dal verde. Le piante in casa sono una forma di vita che ci spingono inevitabilmente a osservare gli eventi naturali: osservando le foglie che nascono e crescono, i boccioli dei fiori che si schiudono nel giro di qualche giorno, le foglie più vecchie che ingialliscono e scompaiono per lasciare posto al rinnovarsi della vita. Comprendere la calma della natura è di aiuto per recuperare e conservare uno stato d’animo più tranquillo e pacato, alleviando lo stress.

Di Sante77777 – Shutterstock

Il magico potere rilassante del colore verde nelle nostre case

Come diversi studi scientifici dimostrano, i diversi colori negli ambienti abitativi influenzano il nostro umore. Fondamentale, infatti, è “il magico” effetto benefico del verde nella nostra casa: le piante in casa portano un azione di antistress poiché il verde ha un effetto rilassante per la nostra mente. Il verde è il colore della natura e simboleggia la vita, la freschezza, l’equilibrio e l’armonia; in molte culture, dall’antichità è associato alla verità e alla serenità. Neutrale e tranquillizzante, è un colore che favorisce il riposo del corpo e della mente, e proprio per questo favorisce la riflessione e lo studio.

Colorare di verde anche i nostri uffici per una migliore produttività

L’effetto terapeutico delle piante è stato riscontrato non solo nelle case, ma anche negli uffici o, in generale, nei luoghi di studio e di lavoro.
Portare le piante in tutti quegli spazi che occupiamo per trovare la concentrazione migliorala qualità e la produttività del lavoro. Provate anche voi a introdurre un vaso nel vostro ufficio o nell’angolo studio a casa: oltre ad aggiungere un elemento di eleganza e bellezza nell’arredamento, genererà una sensazione piacevole di calma e di concentrazione.

Di Shebeko – Shutterstock

 

Piante per casa: ecco qualche idea per portare il verde a casa vostra

La tendenza del momento è quella di scegliere alcune piante esotiche colorate per colorare i nostri ambienti di casa. Ecco una piccola lista sulle piante da tenere a casa:

Monstera o Filodendro: questa pianta è per gli amanti della stravaganza, che sa di eleganza. Proviene dalle foreste tropicali, la sua foglia grande e con questa forma assolutamente unica. Si sposa bene con qualsiasi tipo di ambiente, da quello in stile nordico a quello più moderno.

Cactus: Le piante grasse sono sempre più presenti nelle case degli abitanti italiani, la famiglia delle cactacee presenta una varietà immensa di piante. Anche se l’origine di questi tipi di pianta è legata all’Africa e al Sud America, sono piante perfette per appartamento. Si distinguono per la cura senza pretese, la crescita lenta, l’aspetto esotico attraente. Un cactus alto, dalla linea slanciata starà benissimo in qualsiasi angolo della nostra casa.

Banano: Avere un banano in casa è per chi sceglie lo stile “urban jungle” tanto apprezzato negli ultimi anni. Il banano ha foglie molto grandi, affusolate e frastagliate. Da non confondersi con l’Alocasia, il banano ha un tronco ligneo e può diventare alto: ha quindi bisogno di un vaso robusto, magari in terracotta, come il Vaso Vulcano.

Bromelia e Vriesea: La Bromelia  è una pianta perfetta per gli appartamenti perché sempreverdi e non necessitano di luce solare diretta. Si presenta come una rosetta di foglie carnose verde chiaro, dalle quali si prolunga il fiore che di solito ha un colore forte come il rosso e il giallo. Per un abbinamento perfetto si può scegliere di richiamare il colore del fiore con quello del vaso: guarda come risalta nel caso del vaso classico premium rosso.

Di petrunjela – Shutterstock

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Quante specie di piante ci sono in Italia? Le specie di piante che esistono nel nostro Paese sono quasi 10 mila: esattamente sono 9.792. Lo ha stabilito uno studio pubblicato sul giornale Plant Biosystem e realizzato da un gruppo di ricercatori di tutta Italia.
  • Esistono piante da interno che aiutano a dormire: tra le specie troviamo la palma Areca, pianta originaria del Madagascar. L’arbusto è l’ideale per chi soffre il freddo ed è incline all’influenza, perché rilascia delle sostanze in grado di purificare l’aria, agevolando sia la respirazione che il sonno. Un effetto simile a quello dell’Areca si può ottenere con l’Aloe Vera e l’edera inglese, entrambe note per la loro capacità di rendere l’aria più respirabile. Studi dimostrano, infatti, che la prima è in grado di combattere sostanze nocive come il benzene e la formaldeide, mentre la seconda riesce in poco tempo a ridurre del 78% le muffe che si trovano nell’ambiente.
  • Curiosità sulle piante grasse: in realtà, il termine esatto utilizzato dai botanici per indicare questo tipo di piante è “succulente”, e deriva dal fatto che i loro tessuti sono impregnati di acqua, per cui hanno un aspetto… succoso! La caratteristica più interessante delle piante grasse da appartamento è la loro forma: affusolata, a cilindro, tondeggiante o a spirale, vengono collezionate in piccoli vasetti da mettere in cucina, in sala o all’ingresso.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it