L’arredamento indispensabile per la casa nuova

Dopo mesi di ricerca, quando finalmente si trova l’appartamento dei propri sogni, giunge il momento di arredarlo. Tuttavia, anche la scelta giusta dei mobili comporta spese elevate. Infatti, arredare una casa nuova è costoso, ma per farlo in maniera smart e intelligente è necessario darsi delle priorità. Scopri tutto quello che c’è da sapere sull’arredamento indispensabile per la casa nuova.

L’arredamento che non può mancare in una casa nuova

Appena si arriva nella propria casa nuova, è bene stilare una lista di tutto ciò che rappresenta qualcosa di indispensabile nell’arredamento, per non correre il rischio di spendere troppi soldi in cose superflue e non necessarie, che finirebbero semplicemente con l’ingombrare gli spazi. Ovviamente, ognuno ha particolari esigenze, per questo nell’arredamento di una casa nuova non esistono regole fisse, in quanto ciò che è fondamentale per una persona, non lo è per un’altra. Ma ecco ciò di cui non si può far a meno per iniziare una nuova esperienza di vita in un’abitazione confortevole.

L’arredamento indispensabile per la casa nuova

L’arredamento indispensabile per la casa nuova – shutterstock foto di Sergei Sarychev

1 Materasso

Tra le primissime cose che non possono mancare in un nuovo appartamento c’è il materasso. In molti, per i primi tempi, decidono di dormire su un materasso gonfiabile, ma dotarsi di un vero e proprio materasso è importantissimo per trovare sin da subito il giusto benessere psicofisico. Inoltre, quando si arreda questo ambiente bisogna avere le idee ben chiare e buon gusto, per questo la scelta dei complementi di arredo per la camera da letto può aspettare!

2 Struttura letto

Nonostante il materasso sia un accessorio indispensabile, una struttura letto sarebbe comunque consigliabile. Se siete ancora indecisi sullo stile, potete optare, inizialmente, per strutture semplici e poco costose. Non saranno indistruttibili, ma è pur sempre un inizio. Scegliete, solo successivamente e con cura, quando avrete ben in mente che stile dovrà avere tutto l’appartamento, la struttura del letto più adatta ai vostri gusti. Potrete optare tra linee molto semplici, come letti in ferro battuto o di legno massiccio o scegliere addirittura un bellissimo letto a baldacchino da sogno.

3 Divano

Per ritrovare il giusto relax, specialmente la sera dopo una lunga giornata di lavoro, il divano rappresenta un importante accessorio di design che non può mancare! Infatti, stare seduti sempre sulle sedie o per terra non è comodo! Optate per i divani delle grandi catene d’arredamento che spesso fanno sconti e offerte, che arrivano a costare anche meno di 200 euro. O se vi piace il fai-da-te, cimentatevi nella realizzazione di un divano, magari utilizzando dei pallet. Questa può essere semplicemente una soluzione provvisoria nell’attesa di acquistare un divano di qualità superiore, più morbido e confortevole.

Tante idee per riciclare i pallet

4 L’indispensabile per la cucina

In cucina prima di ogni altra cosa serve un tavolo, o almeno un piano d’appoggio e delle sedie. Così come un minimo di attrezzatura per preparare squisite pietanze e piatti e bicchieri per servirle. Ciò vi permetterà di essere sostenibili evitando l’utilizzo di utensili usa e getta.

5 Lampadine per illuminare gli ambienti

Trovare il giusto equilibrio dell’illuminazione contribuisce sia al riposo che alla concentrazione. Infatti, una luce troppo fredda, troppo debole o troppo forte non consente di godersi al meglio la casa. Per questo è necessario controllare se le lampadine presenti siano a risparmio energetico e della giusta intensità.

6 L’occorrente per l’home office

Specialmente per chi lavora da casa è necessario realizzare un home office in cui trovare la giusta concentrazione. Inoltre, è bene procurarsi il prima possibile una buona sedia da ufficio e una scrivania.

Pillole di Interior design: arredare una camera da letto in stile zen

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati dell’Osservatorio sulla Casa durante il 2019, il 23% degli abitanti ha ristrutturato perché ha acquistato una nuova abitazione. Quasi il 50%, ha realizzato manutenzioni concernenti l’imbiancatura o la posa di carta da parati. Il 16% ha eseguito i lavori di manutenzione e ristrutturazione da solo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.