Home office, la casa anche per lavorare svelato dall’Osservatorio sulla Casa

Dalla rubrica settimanale dell’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia scopriamo dalla ricerca quali sono le app di intrattenimento a casa degli italiani.

L’indagine “La casa di domani” è stata realizzata nel 2018 dall’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia, Unione Nazionale Consumatori e Habitante.

La ricerca è stata condotta su un campione rappresentativo della popolazione italiane (18 anni ed oltre) ai responsabili degli acquisti di prodotti per l’abbellimento e ristrutturazione della Casa.

Profilo socio-demografico del campione. Estratto dalla Ricerca dell’Osservatorio sulla casa di Leroy Merlin Italia, Unione Nazionale Consumatori, Habitante.

Dunque scopriamo l’home office degli italiani

Qualche settimana fa abbiamo visto come gli italiani trascorrono il tempo in casa e ci siamo soffermati su come investono il loro tempo casalingo per il lavoro.

Il nuovo approccio alla tecnologia e allo sviluppo informatico ha fatto sì che scomparissero alcuni lavori cosiddetti tradizionali per far posto ai “nuovi lavori”.

LA CASA “ANCHE PER LAVORARE” ESTRATTO DALLA RICERCA DELL’OSSERVATORIO SULLA CASA DI LEROY MERLIN ITALIA, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, HABITANTE

Home office: le nuove professioni del web

Le nuove professioni del web emergono in un mercato del lavoro sempre più stagnante e bloccato. La rivoluzione digitale ha dato vita al proliferare di nuove figure professionali che stanno sostituendo quelle più classiche. Ecco le 7 più ricercate: Community Manager, Digital Strategist, SEO Specialist, Digital PR, E-Reputation Manager, Web Content Editor, Web Analyst.

Credits: www.unsplash.com

Si tratta di figure professionali che, seppur in parte, possono svolgere la loro attività in qualunque posto: casa, ufficio, in treno, in hotel o sulla spiaggia. Ciò che non deve mai mancare è un pc e una connessione internet.

La diffusione della connessione wi-fi, spesso pubblica e gratuita, non fa che agevolare questo tipo di lavoro che vede sempre più giovani coinvolti.

Perché gli italiani scelgono l’home office

Credits: www.unsplash.com

E’ evidente che la scelta di lavorare in casa comprende una serie di comfort per il lavoratore: un minor impiego di tempo e risorse per gli spostamenti casa-lavoro; la comodità di poter lavorare alla scrivania o sul sofà; non avere limitazioni riguardo al tempo da dedicare al lavoro e alle pause da prendere nell’arco della giornata.

Altresì risulta fondamentale però dare un certo ordine e una dimensione fisica e mentale all’home office, o ci ritroveremmo in un caos senza regole né tempistiche e potremo dire addio alla produttività sul lavoro.

Credits: www.unsplash.com

Per fare questo dobbiamo pensare la casa come un luogo multiforme e multifunzione: bisogna individuare la stanza adibita al lavoro e in questa inserire arredi e accessori che faciliteranno il nostro lavoro.

Aspetto fondamentale è l’illuminazione del nostro home office. Da non sottovalutare è l’arredo giusto, individuando colori e texture coivolgenti per lo svolgimento del lavoro.

 

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo e tu?

  • Una delle maggiori esigenze di un home office è lo spazio per carte e documenti e una casa certo non è l’ideale per quanto riguarda sia la privacy che l’ordine. Una soluzione potrebbe essere una postazione a scomparsa, possibilmente dotata di piani estraibili che ci consentono di mantenere maggior ordine e pulizia.
  • Se non si ha la metratura adatta per avere uno studio o un angolo per l’home office, si può recuperare lo spazio del sottoscala (avendo un appartamento su più livelli). In genere è un ambiente poco utilizzato ma molto comodo e riservato per poter lavorare.
  • Un’alternativa è utilizzare piccoli angoli della casa o nicchie che apparentemente risultano luoghi scomodi e poco illuminati, ma si possono immaginare anche solo come luogo di organizzazione del materiale di lavoro.
  • Hai mai pensato di riservare parte del tuo guardaroba con i vari pianali per poter inserire i documenti del tuo home office? Provare per credere!

Serena Giuditta

PER CONSULTARE IL REPORT COMPLETO SCRIVI A MARKETING@HABITANTE.IT

SE TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione