Decorazione effetto pizzo: come ridare vita a un vecchio tavolino

Perché buttare un vecchio oggetto quando, con un po’ di tempo e creatività, gli si può donare nuova vita? Ecco come effettuare una decorazione effetto pizzo per reinventare un vecchio tavolino o una qualsiasi altra superficie.

Decorazione effetto pizzo: come ridare vita a un vecchio tavolino

Il pizzo, chiamato anche trina o merletto, è una particolare lavorazione di filati da cui si ottiene un tessuto leggero, prezioso e ornato. La decorazione effetto pizzo, ispirata proprio a questa stoffa, riesce a donare uno stile romantico ed elegante. Vediamo come ridare vita a un vecchio tavolino con un tocco decor.

5 idee per decorare i cuscini in maniera sostenibile

Cosa occorre per riciclare un vecchio tavolino con l’effetto pizzo

Ecco una proposta di riciclo facile e veloce che farà sembrare nuovo anche un tavolino da tempo abbandonato in giardino. Tutto quello che occorre per reinventarlo mediante una decorazione sofisticata come quella del pizzo è riportato di seguito:

  • un tavolino di metallo;
  • vernice spray di colore bianco e grigio;
  • pizzi di carta di diverse dimensioni;
  • fogli di giornale o cellophane;
  • nastro adesivo di carta.
Decorazione effetto pizzo - pizzi - merletti

Decorazione effetto pizzo: come ridare vita a un vecchio tavolino – SHUTTESTOCK di Igor Normann

Come effettuare la decorazione effetto pizzo

Una volta recuperato tutto il materiale che occorre, procedere con il riciclo creativo del tavolino seguendo questi passaggi.

  1. Innanzitutto è bene pulire in maniera accurata il tavolino usando un panno di stoffa. A questo punto appoggiarlo “testa in giù” su del cellophane o fogli di giornale per evitare di rovinare la superficie su cui è posto.
  2. Spruzzarne la parte inferiore con la vernice spray di colore grigio e lasciare asciugare, più sottile è lo strato di vernice minore sarà il tempo di asciugatura.
  3. A questo punto girate il tavolino e procedete con la verniciatura, sempre di colore grigio, della parte superiore, lasciando asciugare. Potete sfruttare questo passaggio per rifinire la parte inferiore dell’oggetto.
  4. Quando sarà tutto asciutto appoggiare al centro del tavolino il pizzo di carta più grande, fissandolo con del nastro adesivo di carta. Ora procedete spruzzando la vernice di colore bianco seguendo con cura i contorni della mascherina, quindi sollevatela e lasciate asciugare.
  5. Se desiderate rifinire i bordi del tavolino potete appoggiare il pizzo di carta più piccolo per metà lungo il perimetro e spruzzarvi la vernice bianca. Procedete in questo modo di volta in volta sollevando e appoggiando il supporto di carta fino a ritornare al punto di partenza.
  6. Potete completare il decoro applicando uno stampo di pizzo ancora più piccolo sulla parte centrale del tavolino spruzzandovi poi una rapida velatura di bianco. A questo punto eliminare la mascherina e far asciugare completamente per almeno un’ora. Trascorso il tempo il vostro nuovo tavolino con decorazione in pizzo sarà pronto.

L’arte del furoshiki: come trasformare foulards in borse e pacchetti regalo

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa