5 idee per decorare i cuscini in maniera sostenibile

Per rendere una casa più personale ed accogliente, bisogna prestare attenzione anche ai dettagli; non solo il mobilio, gli arredi ed i colori, anche i complementi sono importanti. Oltre a quadri, specchi e piante, in questo articolo andremo a scoprire nel dettaglio come decorare dei cuscini in maniera sostenibile da poter inserire nel vostro ambiente domestico, senza per forza acquistarne di nuovi. Ricordiamoci che si può recuperare (quasi) tutto e con un pizzico di fantasia e manualità, si possono creare e ottenere dei risultati sorprendenti. Semplicemente con dei colori, della stoffa, decorazioni e tanta fantasia si può rendere un cuscino originale. Ecco 5 consigli su come decorare i cuscini fai da te.

Per iniziare…ci vuole stile!

Prima di sbizzarrirvi in un atto creativo, è bene ricordare che anche i complementi devono far fede ad uno stile. In questo caso dovrete avvicinarvi di più a quello scelto per il design della vostra casa. Qualora abbiate optato per uno stile classico o tradizionale, di certo un cuscino molto colorato e con delle stampe moderne cozzerebbe, non credete? Mentre per uno stile shabby o provenzale, ci si orienterebbe su dei colori pastello, stampe floreali e pizzo. E così via. Diciamo poi che, in linea generale, i cuscini, oltre ad essere comodi e funzionali, servono anche per dare un contrasto all’ambiente, sia con il colore che con i materiali; perciò evitiamo tono su tono con le sedute e giochiamo con le differenze fra un cuscino e l’altro (a patto che abbiano un senso). Quindi tirate fuori i cuscini che ritenete ‘noiosi’, a tinta unita, senza federa o che ce l’hanno rotta e iniziamo il divertimento.

Come creare contrasto tra cuscini e divano

1. Disegnare a mano libera sui cuscini

Non dovete per forza essere degli artisti, basta che siate originali. Vi servirà della pittura per stoffa (andremo a disegnare sulla federa, mai direttamente l’interno del cuscino), uno stencil o qualsiasi mezzo decidiate di utilizzare per riportare il contorno del vostro disegno sulla federa (altrimenti partite già a mano libera) e, una volta impresso, iniziate a colorare, sfumare e creare. Successivamente la federa andrà fatta asciugare per qualche ora e infine, una bella passata di ferro da stiro, a bassa temperatura e sulla federa al rovescio, in modo da fissare la pittura.

2. Dipingere i cuscini con delle spugne

Una variante del disegno; in questo caso potrete creare una trama a patterns molto ricercato. Per esempio da un cuscino a tinta unita, creeremo dei pois. È molto facile: per creare gli stampi in spugna avete due scelte:

  • disegnare la forma e la dimensione su di un cartoncino e poi riportala sulla spugna e ritagliarla;
  • tagliare la spugna a mano libera creando delle forme astratte e personalizzate.

In questo caso, per i pois, ritaglieremo due pezzi di forma ovale (o più, a seconda dei colori che volete unire) e iniziamo:

  1. disegnare uno schema di cerchi sulla federa in modo da avere chiaro dove posizionare i timbri;
  2. immergete le spugnette nella vernice colorata e riportatela sulla stoffa;
  3. una volta terminato, lasciare asciugare per qualche ora e passare il ferro da stiro, sempre al rovescio.
decorare i cuscini

5 idee per decorare i cuscini in maniera sostenibile-Karina Bakalyan pr shutterstock

3. Progettazione e scelta delle applicazioni decorative

È sicuramente una delle soluzioni più diffuse e gradite quella di applicare delle decorazioni direttamente sul cuscino. Ci sono svariati modus operandi che potete scegliere:

  1. partire da un disegno a scelta da trasferire o disegnare oppure da cucire direttamente sulla federa, altrimenti potreste creare qualcosa di astratto riempiendo tutto il lato del cuscino se non l’intera federa; in entrambi i casi, ritagliate la forma che avete scelto su un altro tessuto che andrà a decorare la vostra stoffa.
  2. Su delle federe già colorate o disegnate e magari un po’ rovinate o lise e a cui necessita un tocco di brio, optate per l’aggiunta di pallettes, bottoni, polvere colorata, pezzi di stoffa o ricami in lana e ancora nastrini e perline e così via.

4. Creare un cuscino pompon 

C’è chi li adora e chi ne ha nostalgia; dal gusto un po’ retrò ma sempre attualissimo, i pompon strappano sempre un sorriso e si adattano bene in qualsiasi situazione. Ottima soluzione se la federa è rovinata qua e là, i pompon ne copriranno i segni. La soluzione migliore sarebbe quella di averne già in casa, avanzati da una vecchia sciarpa o maglione o da qualsiasi altro accessorio, altrimenti li potete creare con un pompon maker apposito e del filo di lana. Una volta ottenuto l’occorrente, non dovrete far altro che appuntare i pompon al cuscino e fissarli con la cucitura.

5. Creare una  nuova federa da un vecchio tessuto

Nei casi più estremi avrete messo in un angolo un cuscino per la mancanza della federa di rivestimento. La soluzione è semplice: se ne crea una (usata) nuova. È una delle opzioni più semplici viste finora per decorare i cuscini:

  1. tutti avrete una vecchia sciarpa/cappello/maglione/collo di lana che o non usate più o che è stato un regalo non gradito. Invece di buttarlo, ricicliamolo per creare un cuscino originale e caldo.
  2. Prendere le misure del cuscino pieno e riportarle sul materiale.
  3. Tagliare o semplicemente cucire (se di misura idonea), chiudendo le tre parti del quadrato. Un lato rimarrà aperto per inserirci il cuscino e per chiuderlo basterà appuntare 2-3 bottoni su quella parte. Ecco che il vostro cuscino lanoso e stiloso è pronto. Potete anche aggiungere delle applicazioni plus decorative.

L’arte di arredare casa con quadri e specchi

Questi sono i modi più semplici e originali per dare una seconda vita ai vostri cuscini. Ricordate di comprare della tinta per stoffa atossica, ancora meglio se naturale: direttamente in casa vostra la potete produrre con del caffè, del tè e altre spezie o i colori dei frutti quali il melograno e le more o le fragole, per esempio; anche le piante e i fiori andranno bene. È un ottima soluzione green che evita gli sprechi.

PILLOLE DI CURIOSITÀ-  IO NON LO SAPEVO. E TU?

Secondo i dati raccolti dell’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin nel 2019 è emerso che:

  • il 54% degli intervistati si occupa personalmente della scelta dei prodotti e dell’abbellimento della casa, mentre il 46% lo condivide con il resto della famiglia;
  • per il servizio di abbellimento degli spazi interni il 38% ha acquistato i materiali/prodotti presso un centro fai da te mentre un 29% presso un punto vendita specializzato;
  • il canale più utilizzato per reperire informazioni è il passaparola di parenti amici con un 38%, mentre quello meno influente è la pubblicità vista al cinema,  le App su smart phone, gli annunci radio e gli influencer; rispettivamente del 2% cada uno.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Interior-Garden designer& Web project