Creare una piccola lavanderia in casa: le idee per organizzare lo spazio

Avere una piccola lavanderia in casa migliora l’organizzazione e rende più vivibile lo spazio. Anche in un monolocale è possibile ricavarla se si hanno spazi inutilizzati.

Uno degli interventi più richiesti da chi ristruttura un appartamento è la realizzazione di una piccola lavanderia in casa. Ricavare questo spazio non è poi così difficile, soprattutto se si ha una stanza in più. In alternativa la si può ricavare da un ripostiglio, un sottoscala o un disimpegno.

Dove ricavare una lavanderia in casa

Per creare una piccola lavanderia domestica non serve molto spazio. Considerando che la dimensione medie di una lavatrice e di 60 x60 cm per 85 cm di altezza, lo spazio utile per gestirla è di almeno 2 mq.

In uno spazio minimo di queste dimensioni si possono inserire lavatrice e asciugatrice impilate con al fianco un piccolo lavabo, per sciacquare a mano i capi. Ma se si dispone di qualche metro quadrato in più, si può organizzare lo spazio lavanderia inserendovi anche l’asse da stiro.

La lavanderia può essere una stanza indipendente oppure un piccolo vano ricavato di risulta.

Gli spazi dove è più probabile riuscire a trovare lo spazio utile per allestire la lavanderia sono il sottoscala o una nicchia del corridoio, ma quest’ultima deve essere sufficientemente profonda per accogliere gli elettrodomestici.

Si può anche pensare di togliere qualche metro quadrato ad una stanza inutilizzata. Ma questo comporta una modifica alla planimetria dell’abitazione, quindi è auspicabile solo se si sta pianificando una ristrutturazione di tutta la casa.

Come arredare un bagno piccolo rettangolare con lavatrice

Perchè realizzare un locale lavanderia?

Una lavanderia domestica offre il vantaggio di avere un luogo appartato e organizzato in cui poter lavare i panni. Ma anche asciugarli, stirarli e appenderli. Più è grande la stanza, più sono le funzioni che si possono compiere in questo locale dedicato, senza invadere altri spazi di casa.

Avere una lavanderia piccola in casa, rende il lavaggio dei capi e tutte le operazioni connesse più semplici e veloci.

Spesso la lavanderia trova il suo spazio ideale nell’antibagno. Questa zona dedicata può anche essere schermata e nascosta da delle ante mobili, creando così una sorta di armadio a muro. In questo modo tutto ciò che riguarda il lavaggio e l’asciugatura dei capi, compresi i detersivi, restano nascosti alla vista di eventuali ospiti.

Piccola lavanderia in casa

Come creare una piccola lavanderia in casa: i consigli dell’architetto –
Photo by Sufyan on Unsplash

Come organizzare la lavanderia in casa

In una lavanderia domestica ben organizzata oltre alla lavatrice dovrebbero esserci anche tanti altri accessori utili. Come lo stendi biancheria, il cestino per i panni sporchi e l’asse da stiro. Se lo spazio è poco e non si vuole rinunciare a tutti gli accessori utili nella lavanderia di casa, esistono sul mercato soluzioni salvaspazio: dall’asse da stiro a scomparsa all’appendi asse fino allo stendino retrattile. Ma in una stanza lavanderia piccola si deve guardare all’essenziale.

Il minimo indispensabile sono la lavatrice, un piccolo lavatoio e lo spazio necessario per conservare detersivi o mettere i panni sporchi.

Se lo spazio a disposizione è poco bisogna ingegnarsi e trovare il modo di allestire tutto al meglio. Un modo è quello di sfruttare lo spazio al di sopra della lavatrice. Si possono perciò realizzare delle mensole, posizionare una scaffalatura a vista o disporvi sopra un mobile pensile per conservare i saponi e ceste.

Sia che si trovi in una stanza dedicata che in uno spazio ricavato, un’altra idea pratica per usare meglio la lavanderia è quello di posizionare sopra la lavatrice (e nel caso fosse affiancata anche sull’asciugatrice) un piano di lavoro. Un asse di legno, che potrebbe risultare molto utile quando si piegano i panni o si svolgono tutte le operazioni di carico e scarico della lavatrice.

Oltre lo specchio: idee per ricavare uno spazio lavanderia in bagno

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo un’indagine a campione condotta da Samsung e Human Highway volta ad indagare il rapporto tra i consumatori italiani e i propri elettrodomestici emerge che per il 75% dei casi i lavori domestici sono ancora a carico delle donne
  • Sempre secondo l’indagine condotta da Samsung e Human Highway le donne si occupano nel 82% dei casi di fare la lavatrice, nel 76% di cucinare e nel 69% di passare l’aspirapolvere.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post