Come conservare i cibi in frigorifero

In Italia, circa il 50% dello spreco di cibo avviene tra le mura domestiche. Il problema è la mal conservazione degli alimenti. Per questo diventa importante saper conservare i cibi in frigorifero.

Consigli anti-spreco alimentare: come conservare il cibo

Consigli per conservare i cibi in frigorifero

Ogni prodotto ha un posto preciso all’interno del frigorifero perché in questo modo la temperatura permette di conservare le sue caratteristiche e evitare che vada a male troppo presto.

È importante sapere che la temperatura media ottimale è:

  • intorno ai 4 – 5° C nella parte centrale.
  • la mensola più bassa ha una temperatura media di 2°C.
  • Nella parte più alta e nei cassetti in basso, la temperatura va dagli 8° ai 10 °C.
  • Gli scompartimenti nell’interno della porta sono i meno freddi e la temperatura si aggira tra i 10° e i 15 °C.

Disposizione del cibo in frigorifero

Di conseguenza, la disposizione dei cibi in frigorifero dovrà essere la seguente:

  • carne e il pesce nella zona bassa, intorno ai 2 °C.
  • salumi, formaggi, uova, cibi cotti e prodotti aperti nella parte centrale tra i 4 °C e i 10 °C.
  • frutta e verdura nei cassetti in basso tra gli 8° e i 10° gradi.
  • bevande, prodotti in tubetti, il burro nei ripiani della porta del frigorifero.

Non bisogna comunque tenere aperta a lungo la porta per evitare un rialzo termico indesiderato che può essere causa di formazione di brina. Bisogna comunque sempre mantenere pulito il frigorifero. L’ideale è vuotarlo completamente, lavarlo con acqua calda e aceto e asciugarlo prima di rimetterlo in funzione.

Conservare i cibi in frigorifero e in freezer: alcuni accorgimenti

Alcuni alimenti (pane, banane, pomodori, fagiolini, cetrioli e zucchine ecc.) non hanno bisogno di essere messi in frigorifero. Al contrario, i cibi surgelati, se non consumati immediatamente, devono essere messi nel freezer dove la temperatura scende sotto i – 10 °C. Qui i cibi cotti durano qualche settimana ma una volta scongelati, devono essere consumati e no riposti nuovamente nel freezer.

Con il raffreddamento si bloccano alcune reazioni fisiologiche e si ferma lo sviluppo dei microrganismi con il conseguente allungamento del periodo di “vita” degli alimenti freschi. Pertanto un corretto utilizzo dei frigoriferi permette di conservare il cibo e di poterlo consumare in tutta sicurezza in tempi abbastanza lunghi.

Come conservare le patate

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Esistono vari modelli di frigoriferi dove è possibile regolare la temperatura in funzione delle proprie esigenze.
  • È molto importante tenere separati i vari alimenti, non ammassarli e non riporli quando sono ancora molto caldi. Operando correttamente si evitano “contaminazioni crociate” tra i vari alimenti e la temperatura non subisce rialzi indesiderati.

SE TI È PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it