Arredare una camera da letto stretta: 5 errori da non fare

Arredare una camera da letto stretta, cercando di ottimizzare lo spazio disponibile, non è semplice. Per un buon progetto d’arredo, ecco 5 errori da non fare.

Essere condizionati dallo spazio ridotto e dalla forma non proprio regolare di una stanza, ne rende più complicato l’arredamento. Arredare una camera da letto stretta, limita molto non solo nella scelta degli arredi, ma anche nella loro collocazione. La disposizione qui è più che mai fondamentale per la buona riuscita progettuale e stilistica dell’ambiente.

1. Arredare una camera da letto stretta: non scegliere colori troppo scuri

Il colore è uno dei fattori essenziali in un progetto d’interior. È necessario valutare le diverse opzioni di scelta considerando innanzitutto la forma della stanza e poi la luminosità della stessa. I colori troppo scuri (non solo declinati sulle pareti ma anche sugli arredi) sono da evitare in quanto rendono visivamente ancora più stretta e cupa una camera da letto di per sé non molto ampia. Le tinte chiare, al contrario, riescono a conferire un aspetto più luminoso all’interno, facendo sembrare la zona notte visivamente più spaziosa. Bene dunque l’utilizzo di colori pastello e sfumature morbide.

Arredare una camera da letto stretta: 5 errori da non fare

shutterstock_230773774 – Di mtlapcevic

2. Arredare una camera da letto stretta: non lasciare la stanza in disordine

Una stanza stretta, lo sembrerà ancor di più se lasciata in disordine. Indumenti, accessori personali, complementi d’arredo e tutto ciò che si trova all’interno della camera da letto deve avere una sua collocazione. L’ordine e la pulizia visiva favoriranno la limitazione di una spiacevole sensazione di spazio ristretto. Bene quindi pochi complementi disposti ordinatamente, e armadiature non a vista.

Armadio capsula: come creare il guardaroba perfetto

3. Arredare una camera da letto stretta: non scegliere arredi troppo ingombranti

Arredare al meglio una camera da letto particolarmente stretta, vuol dire anche valutare con attenzione la scelta dei mobili: non solo colori chiari ma anche ingombro ridotto. Bene dunque l’inserimento di arredi poco ingombranti sia nella forma che nella dimensione. Mobili slim dalle linee pulite ed essenziali collocati (quelli più grandi) nella parete più lunga della stanza.

Come progettare e collocare al meglio un armadio in camera da letto  

4. Arredare una camera da letto stretta: non trascurare la scelta del letto

Il letto è l’arredo protagonista di una zona notte. Deve essere in armonia con lo stile d’arredo della casa e della stanza e anche (forse soprattutto) funzionale. In una camera da letto stretta è possibile valutare l’eliminazione dei comodini per lasciar libero più spazio possibile. In quest’ottica risultano perfetti i letti dotati di testata contenitiva: una pratica alternativa ai comodini. Questa tipologia di testata non solo valorizza lo spazio ma anche il letto stesso. Fondamentale anche considerare la struttura del letto (meglio se contenitore) che non sia troppo grande e rialzata rispetto al pavimento: questo renderebbe la stanza ancor più ristretta. Bene invece i letti bassi e privi di gambe.

Arredare una camera da letto stretta: 5 errori da non fare

shutterstock_1175307037 Di Scott-lee

5. Non sottovalutare il potere di uno specchio!

In camera da letto si ha la necessità di specchiarsi prima e dopo essersi vestiti. Questa parte della casa risulta adatta ad ospitare specchi verticali a figura intera. In particolare, trattandosi di un ambiente stretto, gli specchi risultano essere un valido aiuto: poggiati a terra, rappresentano un modo perfetto per rendere visivamente più grande e luminoso uno spazio angusto. Attenzione però perché potrebbero disturbare il riposo. Meglio dunque collocarli non proprio di fronte al letto.

Come posizionare gli specchi in casa

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Le prime fonti che testimoniano l’esistenza di un vero e proprio letto, risalgono all’antico Egitto. Si trattava di una struttura rettangolare, solitamente in legno, alla testa e ai piedi della quale si trovavano decorazioni a tutto tondo di animali sacri come il cane. Spesso il letto era ricavato interamente in una grande raffigurazione lignea di testa di animale.
  • Il passaggio da una stagione all’altra è un periodo abbastanza critico per chi soffre di insonnia. Anche lo stress dovuto all’emergenza sanitaria del momento potrebbe disturbare il sonno durante le ore notturne, ma la natura può correre in aiuto. Esistono delle piante perfette per la camera da letto perché capaci di conciliare il sonno e favorire un buon riposo. Leggi l’articolo: 6 piante che aiutano a dormire meglio

 TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web