Made in Italy: le migliori aziende di Arredamento Giardino

Il Made in Italy è quel valore che ogni abitante italiano riscopre soprattutto quando è in viaggio all’estero.

Il made in Italy è un mercato di un valore inestimabile e un vero motivo di vanto per noi abitanti italiani.

Il marchio Made in Italy continua ad essere tra i più ricercati nel campo della moda, del cibo e del design. Monitorando i comportamenti tematici di milioni di utenti in tutto il mondo, le ricerche online sul Made in Italy nel 2018 vengono effettuate con una media di 88,7 mila volte al mese, raddoppiando i dati rilevati nel biennio precedente.

Con la nostra rubrica Made in Italy: alla scoperta delle aziende italiane oggi iniziamo il nostro viaggio esplorativo dei migliori brand del settore Arredamento Giardino.

Il Giardino d’Inverno: cos’è e come realizzarlo


Made in Italy: i 3 migliori produttori di Arredamento Giardino


1. Maffei

Maffei Srl è un’azienda in grado di offrire una collezione di ombrelloni Made in Italy, proponendo articoli di qualità e all’avanguardia realizzati con i migliori materiali per soddisfare le diverse esigenze della clientela: molti dei prodotti offerti sono brevettati ed esclusivi e composti da materiali ad alta tecnologia tessile, che li rende unici sul mercato dell’outdoor.

2. Mediterraneo

Mediterraneo è un’azienda italiana che offre una vasta gamma di articoli per l’arredo giardino e non solo; comprende linee d’arredo per l’esterno, ma anche per spazi interni. Tutti gli articoli sono selezionati dando priorità alla qualità e resistenza dei materiali, oltre che al design

3. Fiam

Fiam Srl, azienda leader nella produzione dell’arredo giardino, rigorosamente Made in Italy: offre prodotti all’avanguardia e di qualità superiore grazie ai materiali utilizzati, all’attenzione prestata a design e funzionalità. Per ogni prodotto è facilmente reperibile ogni tipo di ricambio per rendere durevole nel tempo il vostro acquisto.

Arredare l’outdoor con stile: I consigli green per una casa sostenibile

I dati sul giardino dall’Osservatorio Orto & Giardino:

  • Con il lockdown, ed ora con la Fase 2, lo spazio verde ha assunto un ruolo fondamentale per i cittadini. Oltre il 60% delle persone che possiede un’area green (giardino, ma anche terrazzo, veranda o orto) la apprezza e la sfrutta con molta più frequenza rispetto al passato. Il 43% la usa come ‘valvola di sfogo’ dall’isolamento domestico, il 37% si dedica alla cura delle piante, mentre un interessante 25% ammette di averla cominciata ad apprezzare solo con l’emergenza sanitaria, mentre prima non la usava. Quindi 1 famiglia su 4 acquisterà prodotti per il giardinaggio.
  • Lo spazio verde ha offerto anche la possibilità di ritagliarsi un piccolo spazio da trasformare in “studio” per lo smart working. La propensione a riallacciare rapporti personali e  sociali passa anche dalla condivisione degli spazi verdi/aperti. Infatti emerge con forza la voglia per l’immediato futuro di passare più tempo all’aria aperta e in mezzo alla natura.
  • Lo spazio a disposizione in media va dai 18 mq medi del balcone ai 220 mq del giardino. Gli spazi non ospitano solo fiori e vasi, ma un’articolata varietà di attrezzature: mobili, tende, gazebo, aiuole, ombrelloni, alberi da frutto, piante da orto, recinzioni, sistemi di occultamento.
  • Gli spazi verdi impegnano tutto l’anno, per 2-5 ore alla settimana e vedono coinvolto il lavoro dei membri della famiglia. In circa l’80% dei casi infatti non ci rivolge ad un esperto ma si fa da sé. Le cifre spese per la manutenzione  vanno dai 600 ai 1400 € circa.
Per maggiori dettagli sul report Orto & Giardino scrivici a info@habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by