L’ingresso di casa: idee salvaspazio e sostenibili

Specialmente chi vive in pochi metri quadrati ha la necessità di organizzare gli spazi in maniera pratica ed accogliente. Per arredare l’ingresso di casa, che è un’area di transizione in cui lasciare tutti gli oggetti legati al lavoro e allo stress, scopri queste idee salvaspazio e sostenibili.

Idee salvaspazio per l’ingresso di casa

L’entrata è una zona di passaggio, che serve a riporre tutto ciò che abbiamo usato all’esterno, come le chiavi, la borsa, le scarpe e la giacca. Quindi per arredare l’ingresso e organizzarlo al meglio la parola d’ordine è praticità. Inoltre, se unita a un ambiente ospitale una buona impressione sugli ospiti è assicurata. Se quando entri in casa, non sai dove mettere le cose e le trascini con te fino al piano d’appoggio più vicino, come il tavolo della cucina, o il divano, queste idee salvaspazio per l’ingresso di casa sono la soluzione che fa per te! Prima di ogni cosa sappi che una delle regole d’oro per salvare spazio in casa è quella di usare lo spazio in verticale. Sfrutta bene le pareti con mensole e appendiabiti a muro. Invece, per utilizzare al meglio il pavimento opta per mobili multifunzionali e trasformabili.

L'ingresso di casa idee salvaspazio e sostenibili

L’ingresso di casa idee salvaspazio e sostenibili – shutterstock foto Di New Africa

Un ingresso sostenibile

Arredare un ingresso in maniera organizzata significa trovare soluzioni che rendano questo spazio pulito e ordinato. Pensa di utilizzare ceste o panchette, studia escamotage semplici per riporre ogni cosa al proprio posto, come un piccolo portadocumenti per le bollette da pagare, o una placca per appendere le chiavi. Non lasciare le scarpe a vista e all’ingresso tieni soltanto il cappotto che usi tutti i giorni, gli altri capi conservali nell’armadio. In base allo spazio a disposizione puoi decidere la tipologia di arredamento, come un mobile componibile, anche fai-da-te, riutilizzando le cassette della frutta in legno, o un mobile multifunzionale dotato di scarpiera e appendiabiti se hai più spazio.

Pillole di Interior Design: come arredare l’ingresso di casa in 5 mosse

Consigli per un ingresso funzionale e accogliente

Per un ingresso funzionale e accogliente segui questi pratici consigli:

  • Per un ingresso funzionale e ben organizzato, posiziona accanto alla porta d’entrata una scarpiera sottile. Queste scarpiere poco profonde si infilano dappertutto e possono contenere tantissime scarpe. Inoltre, se scelte con apertura scorrevole ingombrano ancor meno.
  • Per organizzare l’ingresso in modo accogliente senza spendere una fortuna, specialmente se non hai troppo spazio a terra, arreda la parete. La soluzione ideale è quella di utilizzare ganci, specchi che fungono da appendiabiti e scaffali sospesi. Il risultato è un ingresso organizzato e sempre ordinato.
  • Per arredare la parete con un accessorio funzionale che non dà troppo nell’occhio, scegli appendiabiti a muro sottili come gli appendiabiti a pannello. Questi occupano pochissimo spazio e si possono attrezzare con mensole, gancetti attaccapanni e specchi.

Tante idee per riciclare i pallet

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’arredo italiano si conferma tra i più green d’Europa, a partire dal monte della filiera. Il green va di moda in tutti gli ambiti, ma è anche una strategia aziendale che può portare frutti in termini di immagine. Inoltre, secondo recenti ricerche di mercato, i giovani consumatori, Millennials e Generazione Z, sono quelli più attenti al tema e più propensi a fare acquisti green.
  • L’arredamento italiano vanta performance ambientali da primato in Europa sul fronte dei consumi energetici, delle emissioni climalteranti, della riduzione dei rifiuti: consuma meno energia ed emette meno Co2. Infatti, il mobile made in Italy è anche primo in Europa per investimenti in Ricerca & Sviluppo pari a 56,4 milioni di euro.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.