Casa sostenibile: cos’è il fotovoltaico da balcone

Una casa eco friendly è attenta all’ambiente e risparmiosa. Rendere un’abitazione sostenibile vuol dire non soltanto utilizzare materiali naturali nell’arredamento, ma significa soprattutto attenzionare gli sprechi di acqua, luce e gas. In quest’ottica, l’idea di installare un fotovoltaico in casa è senza dubbio ideale. Ridurre i costi dei consumi energetici in casa è possibile utilizzando una fonte di energia più rispettosa dell’ambiente. Il giusto compromesso tra risparmio e sostenibilità è rappresentato dall’impianto fotovoltaico da balcone.

3 idee per illuminare il tuo giardino in maniera sostenibile

Cos’è il fotovoltaico da balcone?

Un ottimo compromesso tra un approccio energetico sostenibile e la volontà di risparmiare tra le mura domestiche può essere rappresentato dal fotovoltaico da balcone. Un sistema pratico e poco ingombrante per produrre energia elettrica. Si tratta di un mini impianto facilmente installabile sui balconi.

Ma come funziona un fotovoltaico da balcone?

Un fotovoltaico da balcone funziona come un normale fotovoltaico. I fotoni di luce colpiscono le celle fotovoltaiche in silicio che compongono il pannello generando una reazione fisica in grado di trasformare l’energia in corrente continua. L’inverter di cui il fotovoltaico è dotato, converte la corrente continua in corrente alternata utilizzata negli edifici domestici e industriali.

cos’è il fotovoltaico da balcone

Casa sostenibile cos’è il fotovoltaico da balcone – shutterstock 1936428892 Di MT.PHOTOSTOCK

I vantaggi di un fotovoltaico da balcone

vantaggi che derivano dall’installazione di un impianto fotovoltaico da balcone sono sicuramente molti:

  1. le dimensioni sono ridotte e quindi l’ingombro è minimo. Quasi tutti i modelli presenti sul mercato sono dotati di un supporto su quattro ruote che garantisce una comoda mobilità, con possibilità di spostamento a seconda delle specifiche esigenze.
  2. È trasportabile e orientabile in base alla migliore esposizione alla luce solare. Per ottimizzare l’impatto della luce solare, il pannello dovrà essere orientato a sud.
  3. La sua installazione non necessita di alcuna autorizzazione amministrativa.
  4. È un valido aiuto per ottimizzare i consumi domestici di energia elettrica. Il piccolo pannello non riuscirà a coprire il fabbisogno giornaliero di energia di un appartamento abitato da un nucleo familiare, ma rappresenterà un prezioso dispositivo di generazione e accumulo.
  5. Rappresenta una fonte di energia pronta all’uso in caso di blackout.
  6. Ogni mini impianto fotovoltaico da balcone dispone di batterie che permettono di utilizzare l’energia prodotta anche nelle ore serali.
  7. Il costo dell’impianto generalmente oscilla tra i 1000 e i 2000 euro (non supera i 2.000 euro). Si tratta quindi di un investimento utile a contribuire al soddisfacimento dei consumi.

I pannelli solari trasparenti e la finestra fotovoltaica in Italia

I pannelli fotovoltaici a fioriera

Oltre agli impianti mobili da balcone, esistono anche i pannelli a fioriera. Questi ultimi possono essere appesi alle ringhiere, eliminando quindi l’ingombro sulla superficie calpestabile. Una soluzione percorribile se la collocazione del balcone rispetto alla luce solare lo permette.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • In Italia, a fine 2018, risultavano complessivamente installati 822.301 impianti fotovoltaici per una potenza totale di 20.108 MW e una produzione di 22.654 GWh, che rappresentava circa il 7% del Consumo Interno Lordo di energia elettrica. Su un totale di quasi 115.000 GWh prodotti dalle fonti rinnovabili in Italia, al 2018, il fotovoltaico copriva circa il 20%.
  • Oggi, Nonostante il difficile momento a livello economico e sanitario, la crescita degli impianti fotovoltaici in Italia non si è arrestata. Le installazioni sono aumentate del 12% rispetto al 2019. Alla fine del 2020, lo Stivale ha chiuso i conti con 0,8 GW di nuova capacità aggiunta (rapporto della IEA – International Energy Agency).

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web