Che cos’è il Green building: gli edifici costruiti in Italia

Il termine Green Building definisce a livello internazionale un edificio progettato, costruito e gestito in modo del tutto sostenibile. Per poter essere definito Green Building un edificio deve avere la certificazione. 

Ormai da tempo si parla di costruzioni ecologiche. In edilizia negli ultimi anni, si è lavorato molto su questi temi e l’introduzione dei Green Building, ossia degli edifici sostenibili riconosciuti come tali grazie alla certificazione di un ente terzo indipendente, ne sono un esempio. Tra le certificazioni più note in tal senso spicca la certificazione LEED acronimo Leadership in Energy and Environmental Design.

Green building e certificazione LEED

La certificazione Leed è un sistema volontario per certificare la sostenibilità di un edificio rispetto al suo intero ciclo di vita. La certificazione è stata introdotta inizialmente negli Stati Uniti dalla U.S. Green Building Council. In Italia la certificazione LEED è arrivata nel 2009, grazie a Green Building Council Italia, un’associazione no profit che fa parte della rete internazionale dei GBC.

I criteri di valutazione seguiti dai certificatori LEED sono essenzialmente sette: sostenibilità del sito, gestione delle acque dell’ energia e dell’atmosfera, materiali e risorse, qualità ambientale interna, innovazione nella progettazione, valutazione dei sistemi di progettazione integrata e priorità regionale. Per ogni aspetto vengono assegnati dei punteggi a cui poi corrisponderà il livello di certificazione assegnato all’edificio in questione: Base , Argento, Oro e Platino.

Oggi nel mondo sono certificati LEED progetti che corrispondono a oltre 280 milioni di mq, mentre i progetti in corsi di certificazione ammontano a quasi 1 miliardo di mq. In pratica sono oltre 55.000 i progetti registrati e circa 19.000 hanno già raggiunto la certificazione LEED.

Green Building System: Le case ecologiche a basso impatto ambientale

Green Building: le certificazioni riconosciute nel mondo

Il paese con più progetti LEED certificati riconosciuti come Green Building sono gli USA, seguiti da Cina ed Emirati Arabi Uniti. Ottima posizione anche per il Brasile con 789 progetti registrati. Nella classifica mondiale tra i primi 10 paesi la sola nazione Europea presente con un buon numero di progetti registrati è la Germania (345 progetti).

Solo dodicesima l’Italia, ma va detto che anche qui il fenomeno è sempre più consistente e gli edifici certificati e registrati LEED hanno raggiunto la quota di 208 per una superficie totale di oltre 3 milioni di mq. A livello numerico sono 53 i progetti hanno già conseguito la certificazione in Italia e 155 la stanno per ricevere. 

Va detto che la certificazione LEED non è l’unico protocollo grazie al quale un edificio può essere riconosciuto e certificato come Green Building.

Tra gli altri protocolli internazionali per la progettazione e la certificazione degli edifici sostenibile c’è il BREEAM emesso dalla britannica BRE Building Research Establishment. In Italia esistono anche il Protocollo Itaca e CasaClima Nature realizzato dall’Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima. In Germania vi è il DGNB (Deutsches Gütessiegel für Nachhaltiges Bauen) e in Francia HQE (Haute Qualité Environnementale) entrambi affermati soprattutto a livello locale.

Green building - di cosa si tratta

Che cos’è il Green building gli edifici costruiti in Italia Photo by Bao Menglong on Unsplash

Tre esempi di Green Building in Italia

Tra gli esempi più noti di edifici green costruiti in Italia c’è Bosco Verticale, progettato dallo studio Stefano Boeri Architetti, uno degli studi di architettura d’Italia più conosciuti nel mondo. L’edificio è un progetto certificato LEED Gold.

L’edificio costruito a Milano in zona Porta Nuova, è composto da due palazzi residenziali a torre completamente ricoperti da piante ed alberi, vero esempio di riforestazione urbana

Sono 15.000 le piante e 90 le diverse specie tra alberi, arbusti e vegetazione floreale presenti in facciata. In pratica l’equivalente di una foresta di 3 ettari, in grado di assorbire 30 tonnellate di anidride carbonica ogni anno. Un progetto innovativo che ha ricevuto molti premi prestigiosi tra cui l’International Highrise Award 2014, il Best Tall Building Europe e il Best Tall Building Worldwide nel 2015.

Tra i progettisti italiani più attenti ai teme legati alla sostenibilità vi è anche lo studio Mario Cucinella Architetti. Il suo Kindergarten a Guastalla, piccolo paese vicino a Reggio Emilia ,è un altro esempio di edificio green costruito in Italia. Si tratta di un asilo realizzato usando legno multistrato,  materiali riciclati e a basso impatto ambientale.

Ma il primo edificio italiano ad aver ottenuto la certificazione LEED Platinum è il Parco Tecnologico Energy Park di Vimercate. Una costruzione importante che occupa una superficie di ben 12.000 mq, progettata da SEGRO in collaborazione con lo studio Garretti Associati. In tutta Europa solo da altri 6 edifici hanno raggiunto tale punteggio 

Questi risultati sono stati ottenuti grazie a una serie di importanti soluzioni che hanno riguardato la riduzione dei consumi energetici, l’uso e la valorizzazione dell’illuminazione naturale, la riduzione dei consumi di acqua potabile, l’utilizzo di materiali eco-sostenibili. Ma anche grazie ad una lunga serie di accorgimenti costruttivi e di design, che hanno contribuito a rendere il progetto sostenibile sotto ogni punto di vista. 

nZEB, come funzionano gli edifici a energia quasi zero: requisiti e normativa

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • In Italia è presente l’edificio certificato LEED più vecchio al mondo (556 anni) la sede dell’università Cà Foscari a Venezia.
  • Secondo l’Osservatorio mensile Findomestic di luglio 2022 gli italiani hanno ritrovato la voglia di acquistare casa (+36,2% rispetto a maggio) o di ristrutturarla (+10,5%) per renderla sempre più efficiente e sostenibile.
  • Sempre secondo l’Osservatorio mensile Findomestic di luglio 2022 la propensione all’acquisto è salita nell’ultimo mese del 21,5% per gli impianti fotovoltaici termici e del 16,9% per l’isolamento termico B.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post