Quali sono i migliori studi di architettura in Italia?

Ogni anno viene redatta una classifica dei migliori studi di architettura in Italia in base al loro fatturato annuo. Tenendo conto dei guadagni ma anche dell’operato, ecco i 10 studi d’architettura tra i più influenti.

Ogni anno si aggiorna la classifica dei migliori studi di architettura in Italia. Si tratta del Report annuale stilato dalla Guamari s.r.l. che tiene conto sia del fatturato che della sua variazione rispetto all’analisi dell’anno precedente. Generalmente, gli studi di architettura presenti in quella classifica sono i nomi più famosi del settore: da Renzo Piano Building Workshop a Fuksas Architecture. Ma nella classifica stilata questi non solo gli unici nomi da tenere d’occhio. Ci sono anche studi che si sono distinti per il loro approccio verso una architettura sostenibile o giovani realtà in ascesa.

I 10 migliori studi di architettura in Italia

Secondo i dati di “Italia Creativa”, una ricerca commissionata nel 2016 dalla Siae e dal MiBACT a Ernst&Young, il settore dell’architettura rappresenta un comparto fondamentale nella filiera dell’industria creativa. Un settore specifico che stando ai dati del 2014, ha un valore economico complessivo di 46,8 miliardi di euro, pari al 2,9% del PIL.

Uno stato dell’arte nel quale spiccano gli studi di architettura più famosi a livello internazionale, ma anche realtà nascenti. Giovani studi di architettura che grazie alla pratica dei concorsi, sono riusciti in questi anni a guadagnarsi posti in prima fila. La top ten degli studi vede tra i nomi di maggior rilievo:

  • Renzo Piano Building Workshop.
  • Archea Associati.
  • Fuksas Architecture.
  • Citterio – Viel & Partners.
  • Stefano Boeri Architetti. 
  • Mario Cucinella Architects.
  •  Lombardini22.
  • Genius Loci Architettura.
  •  Nemesi&Partners. 
  • BDR bureau.

Architetto paesaggista: cosa fa e come lo si diventa?

Studi di architettura italiani di fama internazionale

Renzo Piano Building Workshop

Lo studio dell’architetto e senatore a vita Renzo Piano, è senza dubbio lo studio di architettura italiano più noto nel mondo. Vincitore del prestigioso Pritzker Price nel 1998, è stabile al terzo posto nel Report 2020 on the Italian Construction, Architecture and Engineering Industry. Lo studio Renzo Piano Building Workshop, fondato a Genova nel 1981 ha uffici anche a Parigi e a New York. Dalla sua fondazione, Renzo Piano Building Workshop (RPBW) ha completato oltre 130 progetti in Europa, Nord America, Australia e in Asia Centrale. Dal famoso Centre Georges Pompidou a Parigi alla torre The Shard a Londra, al Centro Botin de Arte y Cultura a Santander.

Archea Associati

Considerato uno studio in ascesa, Archea Associati è uno studio di architettura con sede a Firenze, fondato nel 1988 da Laura Andreini, Marco Casamonti e Giovanni Polazzi. Oggi lo studio è localizzato in varie parti del mondo: Milano, Roma, Pechino, Dubai, San Paolo. Tra i progetti più importanti Cantina Antinori a pochi chilometri da Firenze, il World Ceramic Art City in Cina e il recente Kiss Bridge che ridisegna il waterfront dell’isola di PhúQuốc in Vietnam.

Fuksas Architecture

Studio fondato a Roma da Massimiliano e Doriana Fuksas con sedi dislocate anche a Parigi e Shenzhen. Tra i più noti progetti realizzati: il Museo dei Graffiti a Niaux in Francia, la nuova Fiera di Milano e il Nuovo Centro Congressi e Hotel all’EUR noto come “la Nuvola”.

Citterio – Viel & Partners

Si tratta dello studio nato dalla fusione di Citterio-Viel & Partners Interiors e Citterio-Viel & Partners. Primo studio di architettura e design in Italia per fatturato nel 2020 e primo studio italiano in assoluto nella ENR’s Top 225 international design firms. Tra i progetti più importanti dello studio ci sono la riqualificazione San Babila a Milano per Goldman Sachs, il Bulgari Hotel Roma e il grattacielo Sukhumvit Thirty-Eight a Bangkok.

Stefano Boeri Architetti

Nato come Boeri Studio fino al 2008, Stefano Boeri Architetti ha sede oggi oltre che a Milano, anche a Tirana e Shanghai. Tra le opere più conosciute dello studio c’è il Bosco Verticale a Milano, un modello di edificio residenziale sostenibile. Proprio da questo esempio virtuoso sono al momento in fase di completamento opere che ne sfruttano la stessa ideologia: Bosco Verticale di Nanchino e la Torre dei Cedri a Losanna.

Mario Cucinella Architects

Si tratta dello studio fondato dall’architetto Mario Cucinella prima a Parigi nel 1992 e a poi Bologna nel 1999, già collaboratore dello studio Renzo Piano dal 1987 al 1992. Curatore del Padiglione Italia alla Biennale di Architettura 2018 si è distinto per il suo approccio sostenibile alla progettazione. Aspetto che per due volte consecutive nel 2009 e nel 2011 l’ha portato a vincere il premio MIPIM nella categoria green building. Opera recente la grande installazione “Design with Nature”, immaginata dall’architetto per celebrare i 60 anni del Salone del Mobile di Milano e l’impegno del settore verso il tema della sostenibilità ambientale.

Migliori studi di architettura in Italia

Migliori studi di architettura in Italia – Unsplash foto di Michael Busch

Architettura in Italia: nuove realtà e studi emergenti

 Lombardini22

Al primo posto nella top 50 degli studi di architettura in Italia per fatturato elaborata da Guamari s.r.l., Lombardini22 è uno studio di architettura ed ingegneria nato nel 2007. Composto da sette soci con differenti background, opera attraverso una serie di brand capaci di coprire tutte le fasi e i settori di un progetto. Tra le principali opere realizzate Microsoft House a Milano, la ristrutturazione di Sarca 222 nella periferia nord-orientale di Milano e la sede del Il Sole 24 Ore, sempre a Milano.

Genius Loci Architettura

Si tratta di uno studio di architettura fondato nel 1997 composto oggi da 5 soci con sedi a Milano e Firenze. Tra le Opere realizzate dallo studio, spicca il quartier generale di Gucci e la ristrutturazione del Palazzo Generali a Firenze.

Nemesi&Partners

Studio internazionale di architettura e design urbano fondato nel 1997 da Michele Molè diventato “Nemesi&Partners” dal 2008 con l’ingresso di Susanna Tradati come partner associato. Lo studio ha sede a Roma e Milano. 

Tra gli interventi che ne hanno decretato la fama il Padiglione Italia realizzato per Expo 2015. Tra i più importanti spicca anche il nuovo centro direzionale ENI a San Donato Milanese e il quartier generale Istat a Roma.

BDR bureau

Giovane studio di architettura con sede a Torino composto da Alberto Bottero e Simona Della Rocca, progettisti del pluripremiato intervento di recupero della scuola media Fermi di Torino. Intervento che gli è valso la nomina di Giovane Talento dell’Architettura Italiana 2019, la menzione per la categoria Opere di Restauro o Recupero alla Festa dell’Architetto del CNAPPC e il Premio T Young Claudio De Albertis nell’ambito del Premio italiano di Architettura 2021.

Libri di architettura da leggere se vuoi diventare architetto

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo il “The architectural profession in Europe” dossier biennale pubblicato da Architect’s Council of Europe nel 2020 il numero di architetti europei era di 560.000. Di questi ben due terzi sono concentrati in cinque paesi: l’Italia (152.000 iscritti), Germania (118.000 iscritti), Spagna (48.000), Regno Unito (43.000 iscritti) e Francia (30.000 iscritti).
  • L’Italia ha in media il maggior numero di architetti sia in termini assoluti che in rapporto con la popolazione. In pratica si parla di 2,5 architetti ogni 1.000 abitanti. Numero molto alto se si pensa che ad esempio che in Francia, il rapporto è di 1 architetto su 3500 abitanti e in Cina di 1 archetto su 40000.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post