Come aumentare la luce naturale a casa: consigli pratici ed economici

La casa è il nostro luogo sicuro, dove possiamo rilassarci e stare più sereni: sull’umore in casa influisce molto l’illuminazione naturale. Ecco alcuni consigli pratici ed economici per aumentare la luce naturale a casa.

La corretta illuminazione può fare la differenza e ci aiuta a vivere meglio la nostra dimora.

Come aumentare la luce naturale a casa: benessere visivo e salute

L’illuminazione all’interno di un ambiente è la principale responsabile del comfort visivo. Deve garantire sicurezza, prestazione e benessere. La luce naturale, oltre ad essere una risorsa gratuita, giova al benessere psico-fisico di chi abita la casa. Sfruttarla bene è fondamentale per rendere gli ambienti più confortevoli e per realizzare un arredamento d’interni di successo. Inoltre, una buona gestione della luce naturale consente di ridurre i costi dell’energia elettrica in maniera significativa, di conseguenza anche il proprio impatto ambientale.

Come aumentare la luce naturale a casa: la salute degli abitanti

Come aumentare la luce naturale a casa: consigli pratici ed economici

Credits: www.unsplash.com

In primis dobbiamo considerare la salute degli abitanti della casa: far entrare la luce naturale non è solo utile per una corretta illuminazione dei locali, ma anche una questione di salute. Infatti, la luce del sole aiuta a migliorare lo stato psicofisico delle persone, previene le patologie respiratorie più comuni e riduce lo stress. Un altro aspetto significativo riguarda la salubrità dell’aria interna: in modo indiretto la luce naturale negli ambienti contrasta l’insorgenza di muffe, contribuendo a una casa più sana e sicura per tutti i suoi abitanti.

Come aumentare la luce naturale a casa: la pulizia delle finestre

Per quanto scontato o banale possa sembrare questo consiglio, ma per filtrare in modo efficace i raggi solari dalla finestra, è fondamentale una periodica pulizia dei vetri. Sui vetri sporchi tendono ad accumularsi polvere e sporcizia, che creano una sorta di barriera, purtroppo perfetta per limitare il passaggio della luce naturale. Non è necessario pulire le finestre tutti i giorni: in condizioni standard basterà provvedere alla pulizia completa una volta al mese.

Come aumentare la luce naturale a casa: consigli pratici ed economici

Credits: www.unsplash.com

Come aumentare la luce naturale a casa: scegliere le finestre giuste

Nel momento in cui andiamo a progettare una casa o a migliorarne alcuni elementi costruttivi, non dimentichiamo di controllare la tipologia delle finestre presenti. Due aspetti significativi per la vivibilità di una casa sono la qualità e la quantità di luce naturale che riesce ad entrare. Dunque, poniamo molta attenzione alla scelta degli infissi. Sono consigliati prodotti innovativi che consentano una buona schermatura dal sole e dalla pioggia e che al tempo stesso possano garantire isolamento termico e la giusta areazione. Per evitare l’insorgere dell’umidità nella muratura, è importante che l’aerazione sia sufficiente tra interno ed esterno. Quest’ultimo aspetto aiuterà a mantenere una buona qualità indoor dell’aria.

Come aumentare la luce naturale a casa: consigli pratici ed economici

Credits: www.pixabay.com

Come aumentare la luce naturale a casa: il potere delle superfici riflettenti

Se abbiamo una superficie contenuta dei vetri, non dobbiamo disperare! Esistono molti accorgimenti semplici ed economici per poter aumentare la luminosità interna. Hai mai pensato ad introdurre superfici riflettenti e chiare? Il segreto più semplice è utilizzare degli specchi, ma non solo: esistono molti arredi che posseggono textures e rivestimenti lucidi e riflettenti. Scegliendo colori chiari, andremo a far rimbalzare i raggi luminosi in tutto l’ambiente.

Come aumentare la luce naturale a casa: consigli pratici ed economici

Credits: www.unsplash.com

Come aumentare la luce naturale a casa: usare superfici trasparenti

Oltre alla scelta di un arredamento chiaro e riflettente, un’idea intelligente è quella di scegliere complementi d’arredo trasparenti. Giocate con sedie in plexiglass e mensole in vetro. Questo aiuterà a far arrivare i raggi di luce molto più lontano, poichè non ci sono barriere opache a impedirglielo. Un’altra idea è introdurre porte parzialmente vetrate e dai colori chiari.

Home-Office: come scegliere l’illuminazione giusta per lavorare

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Ingressi corridoi non necessitano di una forte luminosità, ma senza dubbio di un’adeguata e anche decorativa illuminazione: qui sono consigliate non solo le lampade, ma anche sistemi a led integrati nelle pareti, nel pavimento o al soffitto, che possano creare effetti scenografici esteticamente gradevoli ed accoglienti.
  • Nelle zone notte e relax la presenza degli specchi non è indicata: gli specchi espandono l’energia, che è l’opposto di ciò che vi serve quando state dormendo.
  • Oggi, sempre più diffuse sono le lampade a Led, alimentate da un circuito elettronico che consente di ridurre la tensione di rete a pochi volt. A differenza delle lampadine a incandescenza, ormai obsolete, i Led si degradano con una progressiva perdita di luminosità.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.