Guida all’Interrail Pass: come funziona, itinerari e prezzi

Spesso spostarsi su rotaia da una città all’altra fa risparmiare tempo ed emissioni nell’ambiente, ma se questo fosse il mezzo dell’intero viaggio? Scopriamo di più sulla guida all’Interrail Pass, come funziona, quali sono gli itinerari e i prezzi.

Un modo sempre più popolare non solo tra i giovani, ma anche tra adulti e senior. Che scelgono di spostarsi in treno anche per sensibilità ecologica. Si raggiungono sui binari (con tratte in traghetto) ben oltre 40.000 destinazioni in 33 Paesi. L’Italia è, ancora una volta, la meta preferita da scoprire per i turisti stranieri, mentre noi preferiamo GreciaSpagna Portogallo. Ecco tutto quello che c’è da sapere per chi vuole provare una vacanza alternativa.

Guida all’Interrail Pass: cos’è il viaggio interrail?

Si tratta di un biglietto aperto che permette di viaggiare liberamente in Europa entro un certo periodo di tempo; un biglietto che conferisce al titolare un incredibile senso di libertà: questo è il mitico Interrail pass.

Avrai probabilmente sentito nominare l’Interrail Europa da qualche vostro amico più grande, quel viaggio ricco di episodi emozionanti al limite tra la realtà e la fantasia, in giro per i più bei Paesi d’Europa tra GermaniaOlandaSvezia, e in chissà quale altro Paese europeo.

Guida all’Interrail Pass: le varie tipologie di Pass

Guida all’Interrail Pass: come funziona, itinerari e prezzi

Shutterstock – Merla

Interrail è, in pratica, un biglietto cumulativo emesso dal consorzio Eurail, l’organizzazione composta da oltre 35 compagnie ferroviarie e marittime, che permette di viaggiare a bordo di treni e traghetti in 33 Paesi della zona europea (e aree limitrofe) per un numero di giorni prestabilito. Due le tipologie di biglietto disponibili (sia in prima che in seconda classe): One Country Pass, per viaggiare in un solo Paese aderente all’iniziativa, e Global Pass, che include tutti i Paesi. Inoltre, c’è un pass speciale per le isole greche. Le soluzioni sono davvero tante: non è difficile trovare quella più adatta alle proprie esigenze.

Guida all’Interrail Pass: la durata dei vari Pass

Incrociando tipologia e durata, sono più di 15 i Pass di Interrail costruiti su misura per ogni esigenza. Ognuno con caratteristiche diverse, vediamoli:

  • Il Flexi Pass(One Country o Global) permette di viaggiare per un determinato numero di giorni nell’arco di un periodo. Si va dal Pass che permette di viaggiare per tre giorni a scelta nell’arco di un mese fino a quello per 15 giorni in un mese. Lo stesso discorso vale anche per le soluzioni legate alle Isole Greche: al posto del treno, però, c’è il traghetto.
  • All’interno della tipologia del Global Pass, sono previsti anche i Continuous Pass: si tratta di biglietti che vanno dai 15 giorni ai 3 mesi nei quali è possibile fare viaggi illimitati in giorni consecutivi per tutta la durata del periodo.

Guida all’Interrail Pass: i prezzi dei vari Pass

I prezzi differiscono in base all’età dei viaggiatori:

  • Giovani tra i 12 e i 27 anni
  • Adulti tra i 28 e i 59 anni
  • Bambini tra i 4 e gli 11 anni
  • Senior oltre 60 anni

in base alla classe di viaggio:

  • prima classe, quella più confortevole ma anche più costosa
  • seconda classe, ossia la più economica

e in base a quanti treni si vogliono prendere in un determinato periodo di tempo.

Guida all’Interrail Pass in Europa: dove andare?

Guida all’Interrail Pass: come funziona, itinerari e prezzi

Shutterstock – Victor Bordera Sentandreu

L’Interrail, come abbiamo visto finora, è un abbonamento che permette di utilizzare liberamente, ma entro un determinato periodo di tempo e per un numero di tratte che differisce in base all’abbonamento scelto, i treni – ma anche qualche traghetto – dei 30 Paesi aderenti (e più di 40.000 destinazioni) che sono:

  • Austria
  • Belgio
  • Bosnia-Erzegovina
  • Bulgaria
  • Croazia
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Gran Bretagna
  • Grecia
  • Ungheria
  • Irlanda
  • Italia
  • Lussemburgo
  • Macedonia
  • Montenegro
  • Olanda
  • Norvegia
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Serbia
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Spagna
  • Svezia
  • Svizzera
  • Turchia

Guida all’Interrail Pass: cosa fare nello specifico?

Una volta in possesso del Pass Interrail, la prima cosa da fare è compilarlo con i propri dati di contatto sulla copertina. Prima di salire sul treno bisogna sempre inserire i dati del viaggio che si sta per compiere nel diario di viaggio: data e orario del viaggio, itinerario (da/a) e i mezzi di trasporto.

In particolare, chi usufruisce di un Flexi Pass deve ricordarsi di compilare il calendario di viaggio ogni giorno in cui si sposta. Si possono prendere tutti i treni nella giornata in cui si è scelto di viaggiare, dalla mezzanotte alla mezzanotte successiva.

A meno che non si viaggi di notte a cavallo della mezzanotte: in questo caso si conta un giorno solo di viaggio, non due.
Bisogna fare attenzione a verificare quali convogli necessitano di una prenotazione preventiva, basta verificare nelle stazioni e sui siti di ogni compagnia di trasporto.

Guida all’Interrail Pass: dove si acquista e quanto costa

Guida all’Interrail Pass: come funziona, itinerari e prezzi

Shutterstock – MONNA1

Il Pass Interrail è acquistabile prima di tutto sul sito ufficiale interrail.eu (viene spedito direttamente a casa), sui canali di vendita Trenitalia (biglietterie di stazione o sul sito di Trenitalia trenitalia.com/interrail)  e presso le agenzie di viaggio autorizzate.
Il costo dipende dal tipo di Pass che si vuole acquistare e dall’età. Per esempio, se si hanno meno di 27 anni e si sceglie il Global Pass “più popolare”, ovvero 7 giorni in un mese, la spesa è di 251 euro. Se invece si decide di visitare un solo Paese, la spesa parte da 198 euro per l’Italia (8 giorni in un mese), 166 per la Germania (3 giorni in un mese) e 155 per le isole della Grecia (6 traghetti in un mese). Il Continuous Pass della durata di 3 mesi costa 677 euro.

Guida all’Interrail Pass: Rail Planner, una app indispensabile

Rail Planner è la app creata da Interrail per aiutare i viaggiatori. È utile perché permette di consultare gli orari dei treni, di sapere quali necessitano di una prenotazione aggiuntiva (che si può fare attraverso la stessa app). Aiuta a gestire, insomma, la pianificazione dell’intero viaggio. Rail Planner, inoltre, mostra gli sconti cui si ha diritto con l’acquisto di un Pass Interrail: si va dal 10 per cento per il pernottamento in una catena di ostelli, al 50 per cento per il tour organizzato della città. Oltre ad altri sconti e benefit in musei, ristoranti e sui mezzi di trasporto pubblico locale.

Viaggiare in treno: vantaggi e benefici rispetto all’aereo

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Oggi si assiste a un grande ritorno: sono sempre di più i cittadini europei (e non) che scelgono di visitare l’Europa con l’Interrail. Il numero è cresciuto del 20 per cento nel 2019, con un balzo del 74 per cento in più per il segmento adulti e senior. Non più solo ragazzi, quindi.
  • Il Pass Interrail è meno caro rispetto ad altre modalità di viaggio e fa viaggiare gratis i bambini fino a 11 anni. Il treno, poi, è oggi uno dei mezzi più ecologici per spostarsi: l’aumentata attenzione a questo tipo di problematiche lo ha reso molto popolare.
  • L’app Rail Planner è importante anche per sapere se quel determinato treno necessita o meno di prenotazione.

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – Victor Bordera Sentandreu

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.