Macedonia di frutta: tutto quello che c’è da sapere su uno dei pasti più buoni e naturali

La macedonia di frutta è un’idea semplice e gustosa. Solitamente si prepara con frutta fresca e di stagione ma non è raro trovare dei miscele di frutta secca, esotica o cotta servita con abbinamenti più o meno calorici.

Macedonia di frutta: un mix di benessere

Per macedonia si intende una preparazione a base di frutti misti, tagliati in piccoli pezzi e conditi in vari modi. È un’alternativa naturale al dessert, ideale sia a fine pasto che come piatto a sé. È anche un’ottima idea per una colazione sana e gustosa. La macedonia contribuisce a far sentire sazi più a lungo, per questo è perfetta da consumare anche durante un particolare regime dietetico.

Una buona macedonia è l’ideale per dissetarsi e rinfrescarsi durante l’estate. In inverno permette invece di fare il pieno di vitamine e sali minerali per affrontare al meglio la stagione. Inoltre, grazie all’elevato apporto di fibre aiuta a contrastare la stitichezza promuovendo la regolarità intestinale.

Lamponi – frutta di stagione

Quando mangiare una macedonia di frutta

Mangiare la macedonia di mattina può rappresentare un ottimo modo per fare colazione facendo subito il pieno di energie. Anche pranzo e cena possono essere allietati con questo mix di sapore. Comunque, ogni momento della giornata può essere adatto alla macedonia, soprattutto gli spuntini di metà mattina e le merende pomeridiane.

Preparare la macedonia di frutta

Solitamente si prepara nel periodo estivo, quando la varietà di frutti di stagione disponibili è più alta. In realtà è adatta a tutte le stagioni. In autunno per esempio, la preparazione di una macedonia include frutti come la melagrana, l’uva e i mandarini. In inverno invece si può optare per frutti stagionali come kiwi, mele, pere e arance.

Mangiare frutta e verdura di stagione nel mese di luglio

Macedonia di frutta cotta

Anche la frutta cotta può essere utilizzata per una buona macedonia. È una buona soluzione per limitare gli sprechi di cibo riciclando la frutta un po’ appassita. Per prepararla basta sbucciare e tagliare a pezzetti un po’ di frutta e farla bollire in un pentolino con poca acqua ed eventualmente cannella per aromatizzare. Il mix va servito tiepido.

Macedonia di frutta secca ed esotica

La frutta secca si presta bene come abbinamento a questo tipo di preparazione. Prugne, uvetta, fichi o albicocche secche sono ingredienti ideali da aromatizzare e unire insieme per un tipo di macedonia diversa dal solito.

Per un’alternativa sfiziosa si può optare anche per la frutta esotica. Per una presentazione scenografica, la macedonia esotica può essere servita all’interno di un ananas o un’anguria svuotati. Si possono utilizzare vari frutti come mango, fragole, banana e gli stessi pezzi di ananas tagliati.

Cucinare con gli scarti di frutta e verdura

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • Si condisce solitamente con del succo di limone e un po’ di zucchero per renderla più dolce e gustosa.
  • 100 grammi di macedonia apportano circa 50 calorie.
  • Si può servire con un cucchiaio di yogurt o una pallina di gelato.
  • Un’alternativa possono essere degli spiedini a base di frutta.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it